BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Festival Lettere, bergamasca vince il “Tema libero”

Alessandra Rizzi, di Ponte San Pietro, si è aggiudicata il premio. Seconda classificata per "Lettera ad uno straniero" Teresa Carminati, di Zogno.

Più informazioni su

Una vittoria e un ottimo piazzamento: sono i risultati di due donne bergamasche, amanti della scrittura, alla quinta edizione del Festival delle Lettere, al teatro dal Verme di Milano. Teresa Carminati, 55 anni, di Zogno, è arrivata seconda ex equo nella categoria “Lettera ad uno straniero”, tema portante del festival. Ha invece vinto la categoria “Tema libero” Alessandra Rizzi, di Ponte San Pietro. I vincitori sono stati premiati oggi (domenica 11 ottobre) al teatro milanese. Dal festival è emerso un messaggio di accoglienza”.

Ecco parte del comunicato degli organizzatori:
"La lettera vincitrice è stata scritta da Maria Cristina Lorenzini, una mamma per il suo bimbo che nasce, straniero perché da conoscere e scoprire. “Sei bello? Non proprio, ma con una promessa di armonia nei lineamenti. Non ti conoscevo, non ti avevo mai visto prima, eppure ti stringevo tra le braccia, dopo averti atteso per tanti mesi con un’aspettativa che negli ultimi tempi era diventata impellenza.[…] Straniero, con abitudini che non so, non conosco, parli una lingua che non capisco […] Ti amerò da oggi per sempre e sarai meno straniero, sempre meno straniero, perché imparerò a conoscerti […] Da quel giorno sono passati 27 anni e sei un uomo. Questa lettera avrei voluta dartela allora, ma tu non sapevi leggere ed io non avrei saputo scriverla. La tua mamma".
In un incalzante ritmo di emozioni, le lettere vincitrici sono state interpretate da protagonisti d’eccezione: Alessandro Haber, Pino Petruzzelli, Ruggero Andreozzi e Ninni Bruschetta. A condurre Omar Fantini con la partecipazione di Francesca Reggiani.

Categoria “Lettera a uno straniero”:
primo classificato: Lorenzini Maria Cristina (anni 55, Milano);
seconde ex-aequo: Carminati Teresa (anni 55, Zogno – BG) e Corti Francesca (anni 35, Verano Brianza – MI).

Categoria “Under 14”:
Vince Musca Hélène (anni 11, Cernusco sul Naviglio – MI).

Categoria Tema Libero:
Vince Rizzi Alessandra (anni 26, Ponte San Pietro – BG).

Categoria “dal Cassetto”:
Vince Colombo Maria Teresa (anni 78, Legnano – MI).

Categoria Grafia “più accogliente”:
Vince Ubertini Maria Edith (anni 53, Biella).

Il premio Ettore Carminati “alla libertà” è stato assegnato a Mariani Alessandro (anni 11, Cernusco sul Naviglio – MI) che scrive all’amico marocchino visto al telegiornale. La lettera è anche stata tradotta in videolettera, ad opera del giovane regista sardo Peter Marcias e proiettata in anteprima al Dal Verme. Le lettere in forma integrale sono disponibili a questo link: lettere vincitrici. Durante uno dei momenti più toccanti della manifestazione, ELISA, attraverso un inedito video dalla regia di Massimiliano Mazzotta, ha raccontato la sua esperienza con l’epistodiario presentato a teatro. Il diario è già in vendita su ebay: l’asta si concluderà lunedì 12 ottobre alle ore 18. Come espressamente indicato dall’artista, il ricavato della vendita sarà interamente devoluto alla ONLUS Il Focolare di Gorizia che opera con i bambini in affido. Al termine della premiazione è stato annunciato il tema della sesta edizione (2010), un tema che non mancherà di emozionare: "Lettera ad un giornalista". Per maggiori informazioni: Festivaldellelettere.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Antonio Pistara'

    I miei più sinceri complimenti: bravissima Cara Alessandra.Continua a coltivare questa grande dote che hai: la scrittura.Un abbraccio da tutti noi.Antonio Pistara’