BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Caso Calderoli, fretta e metodi sospetti”

Il segretario provinciale del Pd indica quattro elementi che minerebbero la difesa del sindaco di Mozzo sul modo in cui è stato gestito il caso Calderoli.

Leggendo le dichiarazioni riportate dai giornali, rilasciate dal sindaco di Mozzo Silvio Peroni , dopo la bagarre successa in consiglio comunale,” riteniamo di non aver fatto favoritismi e di aver salvaguardato il territorio” e aggiunge facendo riferimento alla richiesta di ampliamento presentato dal ministro Calderoli, “ si tratta mi pare di un ampliamento minimo della cucina al piano terra”, un dubbio maligno sorge.
Metto in sequenza i fatti:
-Convocazione consiglio comunale ordinario ore 12.30;
-Presentazione di un emendamento, da parte della maggioranza, durante la seduta senza avere, come prassi, dato preventivamente comunicazione prima del consiglio, a tutti i consiglieri, in modo che potessero esaminarlo;
-Approvazione dell’emendamento che dà la possibilità di chiedere ampliamenti anche ai proprietari di 12 edifici, che si trovano nel Parco dei colli, in cui secondo il Regolamento presentato dall’assessore Gherardi, non sarebbero possibili interventi di ampliamento;
-Uno dei 12 edifici è la villa del ministro Calderoli.
Mirosa Servidati 
segretario provinciale PD

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da wwd

    Ormai è proprio così : “L’eletto dal popolo sovrano, diventa anch’egli sovrano e risponde solo a se stesso” … (dalla nuova costituzione materiale italiana).

  2. Scritto da POP MIT UNS

    Cosa vuole Servidati, è eletta dal popolo……. non vorrà dubitare di chi è eletto dal popolo , vero ?

  3. Scritto da Alfredo

    Si e sarà bene che il popolo si svegli…. e li cacci a pedate in fretta!

  4. Scritto da pierangelo

    Mi stavo ponendo la stessa domanda che credo poi farò ai nostri rappresentanti in parlamento: essendo un amministratore comunale, eletto regolarmente dal popolo e anche con preferenze (a differenza dei nostri parlamentari), posso un po’ fare quello che voglio disattenendo i vari codici e leggine senza essere sanzionato? Se no perchè?