BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sarnico vuole confermarsi tra i club d’eccellenza

Ha sfiorato il titolo di campione italiano il Tennis Club Sarnico che domenica 11 ottobre scenderà in campo per confermare di essere una tra le squadre più forti di Italia.

Più informazioni su

Ha sfiorato il titolo di campione italiano il Tennis Club Sarnico che il prossimo 11 ottobre scenderà in campo per confermare di essere una tra le squadre più forti di Italia.
Il campionato nazionale a squadre di tennis di serie A lo scorso anno si era concluso infatti con la sconfitta subita solo nella semifinale, dopo una lunga serie di grandi vittorie che avevano fatto ben sperare la squadra bergamasca.
Ma la breve amarezza della fase finale non ha cancellato negli organizzatori e nel team l’orgoglio dei grandi risultati guadagnati sul campo, come confessa il Direttore Sportivo del Club Fausto Marini: "Quella dello scorso anno è stata una stagione eccezionale che ci ha regalato grandi emozioni: essere entrati nelle prime quattro squadre più forti in tutta Italia è chiaramente una soddisfazione e un traguardo enorme. Un grande stimolo a fare bene che per noi significa soprattutto giocare per continuare a mantenere la posizione nella serie A e rimanere ad essere tra la creme delle squadre di tennis italiane".
E il T.C. Sarnico non è solo tra le quattro squadre più forti in Italia ma è anche l’unica squadra lombarda a gareggiare in Serie A.
"I risultati di questi anni- ha sottolineato Dino Valerio, Presidente del T.C. Sarnico- continuano ad essere per noi una fonte di grande orgoglio, così come lo erano già stati in passato. Va infatti ricordato che il nostro circolo ha fatto parte di questa elìte sportiva già dal 1979 fino al 1985. Si tratta quindi di continuare in questa direzione e mantenere alta la tradizione che ci contraddistingue da anni. Senza dimenticare ovviamente l’impegno che il nostro club ha nei confronti di tutti i ragazzi iscritti alla nostra scuola tennis: ecco, per loro la serie A può essere uno stimolo, un incentivo a far bene".
E a provare le brezza di competere in serie A quest’anno una formazione leggermente modificata rispetto a quella scesa in campo nel 2008. La presentazione ufficiale della squadra è avvenuta oggi durante una conferenza stampa tenutasi a Sarnico, nella neo ristrutturata chiesa di Nigrignano. Confermato per la seconda volta consecutiva il capitano Luca Stoppini, venticinquenne di Riva del Garda; accanto a lui ancora l’italo- australiano Joseph Sirianni che milita nella formazione sarnicese dal 2008, il bresciano Marco Pedrini, campione italiano di seconda categoria 2008 in singolo e doppio e il trentaquattrenne olandese Dennis Van Scheppingen che da quattro  anni ormai fa parte della formazione bergamasca. Le novità di quest’anno riguardano invece l’assenza di Massimo Ocera, il torinese che ha fatto parte della squadra per ben 7 anni: a lui, che è andato comunque il titolo di team manager, è succeduto il torinese ventiseienne Alberto Giraudo, a cui il club affida l’arduo compito di eguagliare i risultati ottenuti dal veterano Ocera.
Oltre ad essere un orgoglio per l’associazione sportiva la squadra è anche un vero e proprio motivo di vanto per tutto il paese, indissolubilmente legato al mondo sportivo. "
La nostra cittadina in questi anni- ha sottolineato il Sindaco Franco Dometti- ha potuto legare il proprio nome a un grande e prestigioso evento sportivo, quale è il campionato di serie A di tennis e di questo  siamo veramente grati al Tennis Club.
Inoltre siamo altresì orgogliosi del fatto che non solo il team del tennis Club è l’unica squadra lombarda a militare  in serie A, ma è anche una tra le squadre italiane più accreditate, visto anche l’ottimo risultato ottenuto lo scorso anno.
Così come al tennis club, il nostro paese è grato a tutte le associazioni sportive, e sono tante,
che offrono ai nostri ragazzi e non solo ad essi, la possibilità di cimentarsi con il mondo
dello sport, che ritengo essere  una importante palestra non solo ludica ma anche e sopratutto educativa e formativa. 
Le associazioni sportive sono un fiore all’occhiello per la nostra cittadina: lo confermo anche ora,  augurando a tutti i migliori risultati possibili e nell’occasione ai nostri tennisti l’augurio più sincero e caloroso di poter ripetere  e farci rivivere le splendide emozioni dello scorso campionato".
E come sottolineato dal Sindaco Dometti sono tanti i ragazzi dai 5 ai 16 anni che si iscrivono ai corsi SAT (scuola addestramento tennis ): la scuola del Tennis Club conta infatti circa 60 alunni che partecipano a 5 campionati giovanili italiani di vario livello, a partire dai provinciali fino ai nazionali. 
Per loro la serie A rimane un sogno. Per la squadra di Stoppini e gli altri invece una sfida da vincere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.