BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fuga e schianto con i carabinieri: giovane gravissima

Due marocchini irregolari, uomo e donna di 27 e 20 anni, non rispettano l'alt dei militari a Romano. Inseguimento fino a Spirano e poi l'incidente: lei in prognosi riservata.

Più informazioni su

Una giovane marocchina, di 20 anni, è stata ricoverata in condizioni molto gravi, in prognosi riservata, agli Ospedali Riuniti di Bergamo, dopo l’incidente tra lo scooter rubato sul quale viaggiava da passeggera, guidato da un connazionale di 27 anni, e un’auto dei carabinieri che li stava inseguendo.
Entrambi gli immigrati risultano essere clandestini. Sono stati notati attorno alle 6 del mattino di sabato 10 ottobre all’altezza del centro commerciale "Il Borgo" di Romano. Una pattuglia dei carabinieri ha intimato l’alt, ma lo scooter, un Mbk, non si è fermato: il conducente, H. K., ha così iniziato la sua fuga, in sella anche la giovane connazionale, F. D. Da Romano i carabinieri hanno diramato le ricerche dello scooter, che nel frattempo è risultato rubato a Dalmine nello scorso mese di luglio. L’inseguimento è durato per circa 15 chilometri mentre altre pattuglie, oltre a quella di Romano, organizzavano posti di blocco. I due immigrati hanno raggiunto Spirano, dove una gazzella dei carabinieri li ha incrociati. Durante una manovra azzardata, stretto tra due pattuglie, il conducente dello scooter (questa la versione dei carabinieri) è andato a schiantarsi contro una delle auto dell’Arma. I due fuggitivi sono finiti a terra, feriti. Entrambi sono stati trasportati all’ospedale di Zingonia. La ragazza, dopo i primi accertamenti, è stata trasferita agli Ospedali Riuniti di Bergamo. Le sue condizioni sono gravissime.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.