BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo Scienza chiama, i volontari rispondono fotogallery

Tra un pesantissimo cartellone da spostare, volantini da distribuire e spigazioni in inglese maccheronico i volontari diventano parte fondamenale della manifestazione.

Più informazioni su

Bergamo Scienza chiama, i volontari rispondono. Maglietta blu d’ordinanza con logo ben in vista, sempre pronti a dare indicazioni ai visitatori, ogni anno sono sempre di più i ragazzi che danno una mano agli organizzatori di Bergamo Scienza. Perché se protagoniste della rassegna sono le menti strabilianti di scienziati provenienti da tutto il mondo, qualche braccio serve sempre. E così tra un pesantissimo cartellone da spostare, volantini da distribuire e spigazioni in inglese maccheronico i volontari diventano parte fondamenale della manifestazione. E non è vero che tutti sono matematici in erba o giovani Einstein, molti passano infatti mesi e mesi sui testi di latino e greco. Ma l’emozione di incontrare pesonalità così importanti del mondo scientifico varca ogni confine di materie e interessi. "Io studio fisica all’università – spiega Matteo Caorsi (nella foto a destra, ndr – ho deciso di fare il volontario a Bergamo Scienza perché molte conferenze in cui siamo impegnati sono allo stesso tempo molto interessanti. Quindi in un colpo solo riesco ad assistere a importanti incontri e fare anche un servizio per la comunità. L’appuntamento che mi interessa di più? Beh, è abbastanza scontato, quello con John Nash".
Non solo studenti universitari, anche giovani che devono sceglire ancora quale scuola superiore frequentare. "Bergamo Scienza mi piace molto perché dà la possibilità di incontrare personaggi che difficilmente compaiono in televisione – racconta Matteo Cassia – penso sia un’opportunità unica in Lombardia e anche in Italia. A livello nazionale non ci sono rassegne di questo livello e con così tanti ospiti. Personalmente sono abbastanza orgoglioso d dare una mano, ho anche prearato un video sull’uomo bicentenario che verrà proiettato".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marilena

    volevo informare i lettori che la settimana prossima anche alcuni giovani con la sindrome di down presteranno qualche ora di servizio come volontari. Bergamo scienza dimostra così di essere veramente aperta nei confronti di tutte le persone, anche quelle meno sapienti ma ricche di simpatia che hanno una voglia matta di nuovi rapporti umani.