BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Studenti in piazza: uova contro Confindustria fotogallery video

Centinaia di studenti stamattina, venerd?? 9 ottobre, si sono dati appuntamento in centro citt?? a Bergamo per protestare contro la riforma Gelmini.

Più informazioni su

Sono centinaia gli studenti che stamattina, venerdì 9 ottobre, si sono dati appuntamento in centro città a Bergamo per protestare contro la riforma Gelmini e contro il governo.
Alle 9.30 il corteo è partito dalla stazione: gli studenti sono quindi passati davanti alla sede di Confindustria, presa di mira insieme al governo e al ministro: in via Camozzi hanno bersagliato la sede degli industriali e colpi di uova. Gli studenti  "Inizia l’autunno caldo della scuola – arringano gli organizzatori megafoni alla mano – dobbiamo fare sentire la nostra voce. Contro la scuola dei padroni dieci, cento, mille occupazioni". "Il governo non concepisce più la scuola come un investimento per il futuro della nazione ma solo come una spesa da tagliare in tempo di crisi – spiega Olmo Ronzoni, portavoce del Movimento studentesco -. Il problema è che mentre si tagliano 8,5 miliardi di euro all’istruzione, il governo spende 15 miliardi di euro per l’acquisto di 10 F35 caccia bombardieri. La cosa assurda è che vengono spesi miliardi per sostenere guerre inutili e disumane mentre le istituzioni scolastiche – a causa dei mancati finanziamenti – scaricano sugli studenti e sulle loro famiglie i costi degli strumenti dei laboratori specialistici e delle fotocopie o gli fanno rischiare la vita perché le istituzioni non provvedono all’edilizia scolastica".
Quella di oggi è solo la prima giornata di una serie di mobilitazioni di settore già programmate: il 20 manifesterà l’Anief, il 23 i comitati di base (con sciopero nazionale del comparto pubblico) e il 31 ottobre la Cisl scuola che annuncia "una manifestazione nazionale a Roma alla quale parteciperà anche il segretario generale, Raffaele Bonanni".

Guarda la galleria fotografica 1

Guarda la galleria fotografica 2

Guarda la galleria fotografica 3

Guarda la galleria fotografica 4

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mov

    Qui le info x i prossimi cortei http://www.movstudbg.it.

  2. Scritto da dot Haus

    Padano D.o.C. tu non ti farai le canne , ma di psicofarmci?

  3. Scritto da luca

    no Beppe, in quel corteo come in moltissime altre occasioni si urla e basta. Dissentire di cosa che il 99% non sa nemmeno la materia in discusione. La Gelmini ci sta provando, come altri in passato. Sta togliendo privilegi e questo agli italiani non va giù salvo poi scendere in piazza quando ti toccano personalmente. La tua ironia nn risponde alle domande chiare e ai fatti della scuola. Il diritto allo studio non è in discussione. Lo è lo scempio di denaro e la scarsezza abissale della scuola.

  4. Scritto da Beppe

    Luca, gli studenti dissentono perchè la scuola come dici tu sta andando pezzi!! E fanno bene, perchè non vedo nulla di buono all’orrizzionte con la riforma Gelmini. Cominciamo dalle elementari (Ocse dice che sono le migliori)con il tuttologo maesto unico senza specializzazione?? Il taglio dei fondi ai licei? Parliamo di scuole che cadono a pezzi? Di laboratori che non esistono? E non mi venire a dire che la colpa è di chi governava prima, perchè ormai il cdx governa da 8 anni.

  5. Scritto da luca

    No No la colpa è di Berlusconi. Buona notte gente.

  6. Scritto da Beppe

    Non è totalmente colpa di Berlusconi, ma governa da quasi 8 anni……..quindi non è esente da colpe………. o la colpa è ancora dei komunisti cattivi che mangiano i bimbi ???

  7. Scritto da cuìn

    ahahah, quel punk non manca mai. ma da dove salta fuori? inghilterra 1980? su dai, sveglia che il tempo (e lo stile) passa.

  8. Scritto da lvca

    Sul treno diretto a Brescia stamattina vedevo drappelli di studenti “in scipero” che piu che parlare della riforma gelmini discutevano di come passare la mattinata in citta’ a brescia.
    Non fate i patetici, siete piu comprensibili se dite che volevate farvi un giorno di vacanza.

  9. Scritto da L.2

    …è triste vedere qualche decina di futuri disoccupati, mal condotti da qualche “studente a vita”, che urlano slogan a metà “brigatistici” e a metà imparati a memoria senza neppure sapere cosa vogliano dire…
    Triste, molto triste…ma è pur sempre parte della benefica selezione naturale…

  10. Scritto da Sgherro

    è triste vedere che qualche comunistello(finto comunistello)fallito è costretto a portare pischelli a una manifestazione…e poveri pischelli, con la bottiglia di vino in mano…che grandi valori….rifondazione ha perso…è destinata all’estinzione!

  11. Scritto da Leghista

    poi siamo noi i “massificati”…A LAVORARE!!

  12. Scritto da Michela

    io sono stata studentessa delle superiori e quando andavo in manifestazione lo facevo con coscienza di causa, così come molti di quelli che venivano con me. Conosco anche alcuni dei ragazzi presenti alla manifestazione di oggi: non sono pischelli, segaioli o futuri disoccupati (oddio, quest’ultima forse si, ma non certo per colpa loro … direi che la disoccupazione e la precarietà rappresentano il futuro di tutta questa mia generazione). I vostri giudizi sprizzano qualunquismo disinformato.

  13. Scritto da poveri noi

    La solita solfa, fra qualche anno vedremo i capi contestatori diventare politici di professione, intellettuali, dirigenti, presenzialisti, ecc (va bene cambiare idea pereò…), comunque sempre ben retribuiti e la massa aver difficoltà ad arrivare a fine mese. Purtroppo la storia non ha insegnato nulla.

  14. Scritto da lele

    viva i giovani!
    abbasso i vecchi criticoni!

  15. Scritto da Maurizio

    Semmai è triste vedere l’Italia allo sfascio per colpa del Circo Mediatico di un Clown di terza categoria, accompagnato da nani buffoni, mastini rabbiosi e cellulitiche ballerinette di terza categoria con l’ambizione di fare le Ministre! E che ministre signora Gelmini, incompetente quento meritocratica…..

  16. Scritto da Sgherro

    Michela, io ho la tua stessa storia…ma:

    1) gli organizzatori sono tutt’altro che “proletari”…per loro è una moda il loro stile di vita;)
    2) i bambini(anche avessero 25 anni rimangono bambini)che vi hanno partecipato, perchè non erano a scuola o a lavoro?con la bottiglia di vino si studia meglio immagino :)

  17. Scritto da Biz

    i soliti nullafacenti

  18. Scritto da Michela

    Sgherro, non capisco … il fatto che i loro genitori appartengano alle classi medie di questi tempi li rende comunque soggetti fragili … anche solo per quello che sarà il loro futuro lavorativo! Non sono certo figli di Berlusconi.

  19. Scritto da Michela

    Quanto alla seconda osservazione … non erano a scuola e/o al lavoro proprio per partecipare a questa protesta, forse? e non facciamo i bacchettoni … sono stata anche io adolescente, ed un sorso di vino in manifestazione (sai bene per quante mani passa la stessa bottiglia!) non è in contrasto con persone serie. E’ una manifestazione, non un funerale!

  20. Scritto da evair

    i soliti luoghi comuni sugli studentelli figli di papà. Io sono uno studente lavoratore, frequento l’università di Bergamo, mio papà era operaio e oggi mi tocca il turno di notte, eppure stamattina mi sono svegliato alle 8 per andare in manifestazione alla faccia vostra che riversate le vostre frustrazioni commentando le notizie qui.
    Gli studenti che erano in piazza non erano a fare shopping per Brescia quindi si abbia l’onestà di non fare di tutta l’erba un fascio.

  21. Scritto da luca

    Vuoti di cervello, senza la minima idea a parte urlare stupidaggini senza senso, con la prima università italiana al 138° posto al mondo che nemmeno lo Zaire…Braccia tolte alla sana agricoltura e trent’enni sempre in piazza a protestare per qualsiasi cosa basta che ci sia di mezzo Berlusconi. Incoerenza totale, ignoranza su tutto e di più e quello che è più grave, prospettive per il futuro con queste menti geniali uguale a zero. Urlate, urlate pure, poi tutti a mungere i genitori…

  22. Scritto da Sgherro

    Io ho partecipato a molte manifestazioni negli ultimi 5-6 anni…praticamente tutte…e non ho MAI bevuto alcolici, non ho bisogno di alcolici per dire ciò che penso….la “manifestazione” sta diventando sempre più pretesto per “non andare a scuola” e per “sballare in città”…e questo tipo di manifestazioni sviliscono il senso serio da cui in teoria partono…

    La gente che organizza queste manifestazione la trovi la sera al circolino basso…OGNI SERA…fatti due conti su ciò che spendono! ;)

  23. Scritto da lavoratore

    @10 Maurizio:
    hai ragione, è colpa del berluska…….
    ah dimenticavo oggi piove: colpa di berlusconi anche quella.
    Berlusconi ha vinto e vincerà ancora anche se si fa i cavoli suoi. Non perchè ha il monopolio delle tv, ma perchè dall’altra parte sono messi peggio!!! Oppure gli intelligenti sono solo a sinistra?

  24. Scritto da grazie

    che tristezza (non parlo dei giovani manifestanti) ma di questi commenti.
    non capisco come si puo criticare giovani che manifestano, che hanno ancora voglia di farsi sentire, con la bottiglia di vino in mano o con una canna che problema c’é? di destra o di sinistra l’ importante é che i giovani abbiano voglia di cambiare di voltare pagina e di migliorare…

  25. Scritto da Michela

    Sgherro, ma che cavolo c’entra? anche io passo spesso al basso, non per questo i miei c….o milioni, non per questo mi sento ipocrita se vado in piazza e grido che il sistema scolastico italiano viene mandato a p…..e, non per questo non ho il diritto di protestare! Cos’è, solo quelli che sono a un passo dalla morte per inedia devono protestare (e notoriamente hanno tempo e forza per farlo)? Chi non è del tutto nella m…a ma solo fino al collo deve star zitto finché non affonda abbastanza?

  26. Scritto da Michela

    Inoltre non ho mai detto di avere ( o che qualcuno abbia) bisogno di bere per esprimere le mie idee … contesto però la tua convinzione che una manifestazione debba essere una specie di funerale: niente alcool, magari vorresti pure niente musica, tutti fermi zitti e vestiti di nero??? Siamo giovani, che problemi hai? Criminalizzi un sorso di vino, ma ci sono cose ben più gravi … Insomma, vedi il fuscello nell’occhio del fratello, e non la trave nel tuo … Complimenti, davvero!

  27. Scritto da 88

    ma il fotografo riprende sempre i più brutti del bruttaio ?

  28. Scritto da celsius

    perchè 22? Non ho visto foto di 88..

  29. Scritto da lvca

    Non metto in dubbio la passione politica ma provate a organizzare una manifestazione contro la riforma gelmini in un giorno qualsiasi durante le vacanze natalizie e vediamo poi a quanti studenti sta a cuore manifestare contro la riforma scolastica. (i militanti di professione di sinistra non valgono).

  30. Scritto da Beppe

    Certo, 24…..
    prova ad organizzare una seduta Parlamentare in quei giorni…..avremo l’aula deserta…..
    Non capisco dove vuoi arrivare………..rosichi per la manifestazione riuscita??? Parliamo dei MOTIVI della manifestazione.

  31. Scritto da Bella Ciao

    Contrariamente alle dementi critiche lette su questo sito, gli studenti sono in piazza x rivendicare il diritto allo studio in SCUOLE PUBBLICHE x le quali vengono nuovamente TAGLIATI I FONDI a favore di FARAONICHE QUANTO INUTILI SPESE MILITARI ,,mi auguro di rivedere presto gli OPERAI METALMECCANICI (oggi a Milano) e gli STUDENTI della SCUOLA PUBBLICA insieme nella STESSA PIAZZA x DIFENDERE E PORTARE AVANTI I NOSTRI SACROSANTI DIRITTI!!!

  32. Scritto da a.r.

    E io mi auguro di non rivedere più quelle oscene bandiere rosse con falce e martello alle manifestazioni studentesche

  33. Scritto da 88

    23, ne parliamo di persona ?

  34. Scritto da c.l.

    è rispuntato a.r. Strano che non dica che questo giornale ancora una volta ha dato spazio ai comunisti. Ma arriverà presto. Per ora se l’è presa con la bandiera, il prossimo messaggio sarà per Bergamonews (non per L’Eco che dà la stessa notizia). Vogliamo scommettere?

  35. Scritto da WL

    fortuna che c’è qualcuno che ancora ha in testa quelcosa di diferente che le puttanate che propina al TV ai giovani…

  36. Scritto da Sgherro

    è facile far riuscire una manifestazione promettendo un giorno d’assenza…mamma mia da quanto tempo sento gli studenti sono in piazza x rivendicare il diritto allo studio in SCUOLE PUBBLICHE x le quali vengono nuovamente TAGLIATI I FONDI a favore di FARAONICHE QUANTO INUTILI bla bla bla bla.

    sempre le stesse parole vuote…infatti poi quando parli con uno degli organizzatori o degli studenti sui testi legislativi ti rispondono “eh?” con quella faccia imbambolata hahaha!

  37. Scritto da Bella Ciao

    X Sgherro …da quanto tempo senti queste cose?? evidentemente e oggettivamente e’ vero!! xche’ non e’ la prima volta che tagliano i fondi alla scuola pubblica! non conosco la tua condizione sociale, ma con gente che la pensa come te, si arrivera’ allo smantellamento della scuola pubblica!! ti sembra giusto?? secondariamente, se la scuola pubblica sara’ smantellata, PREPARATI!! XCHE’ PORTERO’ LA RETTA DI UNA SCUOLA PRIVATA X MIO FIGLIO A CASA TUA!! VISTO CHE PARLI TANTO DA QUALUNQUISTA!!!

  38. Scritto da Ciao Bello

    Gli studenti sono a protestare perchè la scuola vorrebbe tornare ad essere selettiva e non il supermarket della formazione dove ognuno prende quel poco che vuole e stia zitto l’insegnante che i poveri ciccini ha sempre ragione. In subordine protestano perchè arrivano quei cattivoni dei padroni che gli cercan di spiegare che se vanno avanti così restan disoccupati. Infine protestano perchè la scuola ha pochi soldi. Imparassero a aver rispetto delle strutture scolastiche, prima di tutto.

  39. Scritto da Sgherro

    Bella ciao, non è mai successo in 60 anni, non succederà in 5 ;) la scuola è devastata da professori incompetenti, non dai fondi scarsi ma da laureati senza voglia che diventano professori perchè “è un posto pubblico”…si tagliano gli sprechi ;) e inoltre…scommetto che le stesse persone che manifestavano oggi tra qualche mese, all’occupazione della loro scuola, sfonderanno i muri di carton gesso, le sedie, i banchi…e la digos manganellerà duro…me lo auguro vivamente!

  40. Scritto da Bella Ciao

    X Sgherro… Prima di tutto leggiti le ragioni della protesta!! Secondo: la filosofia delle manganellate contro il dissenso e’ sempre stato il vostro cavallo di battaglia.. questa e’ la vostra democrazia!

  41. Scritto da vincenzo

    grandi ragazzi!
    bel corteo e molta gente nonostante la pioggia.
    occore moltiplicare i momenti di manifestazione del dissenso e del conflitto come questi.
    occorre prendersi in mano direttamente e in autonomia i dicorsi che ci riguardano direttamente.
    non ascoltate questi poveri looser da tastiera, che l’indipendenza l’hanno persa quando erano ancora in fasce.

    ps: ahahah 88 che fa il grosso…ma dai pischello, a chi vorrai fare paura!

  42. Scritto da Marco Cimmino

    Per la verità, tra i looser da tastiera, anche se benissimo retribuiti, ci sono molti tranquilli borghesi che hanno costruito la propria carriera professionale utilizzando un linguaggio simile a quello di Vincenzo, ai tempi belli del Movimento. Basterebbe prendere a caso un articolo di LC di allora o un volantino di qualche collettivo per leggervi le stesse stupidaggini, con lo stesso tono e lo stesso vuoto pneumatico di contenuti. Sarebbe esercizio di lettura assai salutare per i demagoghi.

  43. Scritto da Bella Ciao

    D’accordissimo con 37.vincenzo ..occorre gridare sempre + forte il nostro dissenso nei confronti di scelte sbagliate che ci riguardano

  44. Scritto da Beppe

    Sgherro, l’Italia spende molto meno della media Europea per la scuola, siamo 21esimi.
    Dati 2005, fondi destinati alla scuola rispetto al PIL

    Italia 4,4%
    MEDIA UE 5%
    FRANCIA 5,6%
    Danimarca 8,3%
    Repubblica Ceca 4,2%
    Svezia 6,3%
    Bulgaria 4,5%

  45. Scritto da Padano D.o.C.

    I manganelli sono auspicabili quando i ragazzi che occupano le scuole, le devastano…e quasi quasi ti dirò: non bastano, bene sgherro!

    Vincenzo, se la vostra indipendenza è fumarvi le canne, bere vino alle 9 del mattino e distruggere le città come a Genova…benvenga la perdita dell’indipendenza…prima o poi in carcere ci finirete tutti :)

  46. Scritto da Una studentessa

    Io sono una studentessa presente oggi in manifestazione…come hanno già detto alcuni,non si può fare di tutta l’ erba un fascio!La maggior parte dei partecipanti era lì per esprimere il dissenso verso una riforma che sta solo rovinando l’ istruzione, e questo perchè le decisioni in materia scolastica vengono prese senza che vengano coinvolti i diretti interessati,cioè noi studenti e tutto il personale! Il futuro è nostro,avremo pure il diritto di esprimere i nostri pareri e batterci per questi!

  47. Scritto da vincenzo

    piu’ che padano mi sembri un po’ fascistello: manganelli, carcere…ammazza quanta cattiveria!
    forse una cannetta farebbe bene pure a te ogni tanto, che se no poi rischi che ti viene il coccolone come al capo

  48. Scritto da Beppe

    I Padani pensano solo ai manganelli……………

  49. Scritto da Beppe

    Luca, ma Sudentessa, più che manifestare il suo dissenso che cosa potrebbe fare? Almeno lei ha fatto capire che la situazione attuale non va bene. Tu che fai?? Hai scritto alla Gelmini ?

  50. Scritto da luca

    Studentessa la scuola è già rovinata. A pezzi. 189° posto l’università di Bologna nel mondo ampiamente dietro Uganda, Zaire, Venezuela, Lichestein…Vogliamo fare qualcosa o no?! Insegnanti scarsi e scarsamente pagati, mafia scolastica, baronia dei professori e delle cattedre, atenei con 2 iscritti, facoltà di pippe mentali senza sbocchi lavorativi, spese folli non in senso assoluto che non vuol dir nulla ma soldi spesi male o rubati, fuga di cervelli. Che si fa? Si urla?!!

  51. Scritto da A

    ah bene dopo lo sciopero-protesta perchè nella pausa pranzo di mezzogiorno nonc era la pizza ora protestano per ….. lo sanno?
    ma si dai un altro giorno di scuola saltato