BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Fiom in marcia contro i licenziamenti

la Fiom Cgil manifesta a Milano, Roma, Firenze, Napoli e Palermo per dire no ai licenziamenti e all’accordo separato che potrebbero raggiungere Federmeccanica con Fim e Uilm. In 400 da Varese

Più informazioni su

"In centinaia di migliaia", malgrado la pioggia diluvante che scroscia nel capoluogo lombardo, per difendere i diritti dei lavoratori metalmeccanici.
Questa mattina, 9 ottobre, la Fiom Cgil manifesta a Milano e in altre quattro piazze italiane – Roma, Firenze, Napoli e Palermo – per dire no ai licenziamenti e all’accordo separato che si potrebbe raggiungere al tavolo per il rinnovo del contratto tra Federmeccanica e Fim e Uilm, e che coinvolge circa un milione e mezzo di lavoratori.

La manifestazione milanese, che confluisce in piazza del Duomo, vede sul palco il segretario nazionale della Fiom Gianni Rinaldini e la segretaria nazionale della Cgil, Susanna Camusso ed è accompagnata da 8 ore di sciopero nelle aziende del settore in tutta Italia.

Le prime stime parlano di circa 80mila partecipanti alla sola manifestazione lombarda. Da Varese si sono mossi in più di 400, coinvolgendo otto pullman. «No all’accordo separato, sospendiamo le nuove regole» è anche lo slogan di Maurizio Canepari (nella foto), segretario Fiom varesino, in marcia con i suoi verso piazza del Duomo. Ancora presto per sapere quali sono i dati di adesione nelle imprese della provincia di Varese, che si sapranno nel corso della giornata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.