BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calderoli: “C’?? chi ?? disposto ad assumere gli esuberi” fotogallery

Il ministro leghista ha icontrato l'amministratore delegato Tenaris Vincenzo Crapanzano per cercare di trovare un'alternativa agli 836 esuberi previsti nel piano industriale dell'azienda.

"Stiamo predisponendo un incontro in Provincia con gruppi di imprenditori che diano sufficienti garanzie di ricollocamento ai lavoratori meno prossimi alla pensione". Il ministro leghista Roberto Calderoli ha incontrato i vertici della Tenaris per cercare di trovare un’alternativa agli 836 esuberi previsti nel piano industriale presentato dall’azienda. Calderoli ha parlato esplicitamente di gruppi imprenditoriali bergamaschi pronti ad assumere gli operai a cui mancano molti anni prima di andare in pensione. Chi sono? Quanti imprenditori sono? Quanti lavoratori potrebbero essere coinvolti? Il presidente della provincia di Bergamo, Ettore Pirovano, è scaramantico: "In questo momento bisogna solo incrociare le dita". Presenti all’incontro anche alcuni parlamentari leghisti bergamaschi, Nunziante Consiglio, Giacomo Stucchi e Pierguido Vanalli, dal consigliere regionale Daniele Belotti, dal sindaco di Dalmine, Claudia Terzi, e dal segretario provinciale leghista, Cristian Invernizzi.
"Si è trattato – spiega a riguardo il ministro Calderoli – di un primo incontro che ha già visto il coinvolgimento di rappresentanti della Lega Nord di tutti i livelli istituzionali di governo, dal Comune di Dalmine alla Provincia di Bergamo, dalla Regione Lombardia fino al Governo, tutti impegnati in prima persona per cercare di trovare una soluzione al problema che, per come è stato prospettato dai vertici della Tenaris, avrebbe un preoccupante impatto in termini occupazionali per il territorio bergamasco.
Per affrontare questo problema ciascun livello di Governo si impegnerà quindi, facendo la sua parte, per fare in modo che l’intervento complessivo, da affrontare con le rappresentanze sindacali, sia finalizzato ad assicurare che nessuna famiglia possa avere una ripercussione negativa". Nei prossimi giorni proseguiranno, pertanto, gli incontri e i confronti, insieme ai ministri dello Sviluppo Economico, del Welfare e dell’Economia e al presidente di Confindustria, tutti già contattati, in quanto la naturale evoluzione dei tavoli provinciali, già aperti, sarà a livello di un tavolo nazionale, con il coinvolgimento dei ministeri dello Sviluppo Economico e del Welfare.
"Si sta inoltre organizzando, già per la prossima settimana – aggiunge il ministro Calderoli – un incontro, che si terrà presso la Provincia di Bergamo, per una prima interlocuzione tra i vertici della Tenaris ed un gruppo imprenditoriale locale in grado di garantire la possibilità di una concreta ed adeguata ricollocazione di quei lavoratori meno prossimi all’età pensionabile".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da walter

    Sciopero generale x chiiii?
    Quando beccavano il premio convocavano le parti sociali e facevano una equa distribuzione?

  2. Scritto da roberto fugazzi

    con la DALMINE TENARIS si è voluto colpire al cuore della classe operaia bergamasca! ora sono proèprio i lavoratori della TENARIS che devono chiamare tutti ad una lotta generale per il lavoro,si devono mettere alla testa di questa lotta e chiamare lo SCIOPERO GENERALE!
    se non ora…….quando???

  3. Scritto da mario59

    No No No..qualcuno vuole metterci l’uno contro l’altro..ma se le cose funzionano come dovrebbero..prima di tutto occorre lottare tutti insieme per cercare di salvare i dipendenti della Tenaris..però se non si riuscirà ad impedire i licenziamenti,sia chiaro che la possibilità di ricollocamento,andrà data in egual modo a tutti i disoccupati,non solo a quelli della Tenaris..al contrario diventerebbe sicuramente materia di scontro tra poveri..pertanto evitiamo di creare disoccupati di seria A B e C

  4. Scritto da walter

    Io offendo gli operai tenaris?
    Lei puo continuare a farneticare come vuole…ma noi,non operai tenaris..NON SIAMO FIGLI DI UN DIO MINORE!

  5. Scritto da walter

    X martin

    Quando lei dice che tenaris espelle dipendenti essendo in attivo tiene ragione e la litta sindacale deve proprio indurre tenaris a rivedere i piani…
    Ma quanto sopra vale x fiat vale x promatec vale x tutti…
    e un classico degli imprenditori italiani guadagnare loro..e i debiti allo stato!
    x non parlare delle incomporazioni aziendali in modo da aggiungere cassa a cassa ed allungare i tempi…vedi FIMTEXTILE

    ED IO PAGOOOOO……….ORA NON PAGO PIù UN AZZO E LAVORO IN NERO!

  6. Scritto da disocupato

    x la signora marilena..mi ripeto

    Non mi interessa nulla degli operai tenaris perche non sono operai!
    E io quando sudo sudo quanto loro con molti soldi in meno!

  7. Scritto da marilena

    per disoccupato: ho l’impressione che lei voglia offendere gli operai della dalmine, comunque meglio di me ha saputo rispondere martin cuntrare. Continui a pensarla come preferisce, saluti

  8. Scritto da Alvaro

    ricolloca i bergamaschi o anche i meridionali e o i senegalesi? forse devi essere residente in padania da almeno 15 anni

  9. Scritto da marilena

    per disoccupato: ripeto ancora, mi dispiace che lei se la prenda con gli operai della dalmine, forse dovrebbe arrabbiarsi per certi compensi che girano fra i politici, i calciatori, i dirigenti statali superpagati e via di seguito. Tanti scioperi delle grandi aziende rivendicavano anche un miglior contratto per le più piccole, perciò rifletta : è meglio la solidarietà che la divisione fra simili. Piuttosto non ho ancora letto nessun intervento da parte di qualche sindacalista,ciò mi preoccupa!

  10. Scritto da martin cuntrare

    come volevasi dimostrare ci stanno mettendo l’uno contro l’altro.i premi ce li siamo conquistati con centinaia di ore di sciopero e con turni che comprendevano domeniche e festività.la pratica più diffusa da altre parti è di prendere tutto in nero cosi nessuno sa niente e non si suscitano invidie.Per i disoccupati ho scioperato anche il 9 perchè credo ancora al lavorare meno per lavorare tutti, e sono 8 ore salario in meno con la cassa integrazione che già pesa (continua)

  11. Scritto da polaroid

    ed ecco ricomparire a grande richiesta…. la raccomandazione del politico! Gli operai devono mandare il curriculum alla lega? Calderoli & co., nelle vostre sedi istituzionali fate leggi, stanziate fondi! o è chiedere un ragionamento troppo articolato? forse è proprio meglio andare alla vecchia con la raccomandazione del DC (ops… volevo dire Leghista) di turno… mavalà mavalà…

  12. Scritto da martin cuntrare

    X mario 59: lavoro alla tenaris e quante volte ho scioperato per estendere l’articolo 18 a tutti o per far avere aumenti anche ai lavoratori delle piccole imprese o perchè in tutte le fabbriche ci sia il diritto alla sicurezza sul lavoro. non è togliendo diritti a noi che si migliorano le cose ma bisogna che si lotti per estendere a tutti quei dirirtti. il problema è che si continua ad eleggere gente che fa di tutto per metterci l’uno contro l’altro (vedi gabbie salariali)

  13. Scritto da Mauro

    dove li ricolloca Calderoli? all’IPER o….

  14. Scritto da mario59

    X il 9 martin cuntrare
    Forse non hai letto bene quanto ho scritto nel post precedente..mi sembrava di aver scritto chiaro, che sono d’accordo con le iniziative messe in atto per salvare i lavoratori in esubero della Tenaris..però se come affermi tu non dobbiamo dividerci e litigare tra noi..forse sarebbe meglio avere un po’ di riguardo anche per coloro che il lavoro lo hanno perso già da tempo.
    Per quanto riguarda gli scioperi, li abbiamo sempre fatti, pur lavorando in un azienda mediopiccola.

  15. Scritto da AL

    Forse è l’unica PERSONA che riesce con pazienza e serietà fare qualcosa, visto che la CGIL oltre che proclamare scioperi non sa chiudere nessuna vertenza sindacale

  16. Scritto da mario59

    X AL 12
    Speriamo che tu abbia ragione..se Calderoli riuscisse a salvare i lavoratori della Tenaris, sarebbe davvero un bel successo, oltre che un ottima pubblicità per se stesso,poi però dovrebbe dare qualche spiegazione anche alle migliaia di disoccupati delle valli bergamasche, causati dalla crisi e spesso suoi elettori, (si ricordino quando andranno a votare) gli dovrà spiegare come mai fino ad ora, non si è interessato del loro ricollocamento.
    La solita storia..disoccupati di serie A B e C

  17. Scritto da dd

    la lega serve come il di coppe, a parte le “trovate” sui cartelli in dialetto e il telegiornale in dialetto, non serve a nulla, anzi sono da mantenere come tutti gli altri ……………roma ladrona…………….e voi complici

  18. Scritto da marilena

    mi dispiace che alcuni commenti esprimano critiche nei confronti degli operai della dalmine, si rischia una guerra fra poveri. Ricordo solo che l’indotto della dalmine ha sempre dato lavoro a molte piccole aziende e perciò difendere uno stabilimento così grande serve anche a difendere tanti altri dipendenti.

  19. Scritto da mario59

    Chissà perchè se lavori in un ‘azienda grossa, sei meglio tutelato anche dai politici..sono d’accordo con le iniziative per salvare i lavoratori in esubero della Tenaris..ma a tutti quelli già a casa da mesi se non da anni e dimenticati da tutti, cosa gli diciamo?
    che quelli della tenaris sono più importanti?
    Ma secondo voi questa è giustizia sociale? ma che razza di paese è questo, dove anche tra i disoccupati ci sono quelli di seria A B e C..è un’inaudita vergogna, altro che paese civile.

  20. Scritto da martin cuntrare

    in pratica visto che la crisi è finita in un attimo le aziende del territorio sono disponibili ad assumere persone a josa: ma dai……

  21. Scritto da beppebertoldo

    …sono curioso di vedere quanti saranno i fortunati!!!

  22. Scritto da Federico

    Lavoravo alla Donora. perchè non ricollochi anche me?

  23. Scritto da marilena

    non è così che si risolvono i problemi, la tenaris dalmine deve essere sollecitata a non investire solo in messico. Non può andare perduto un patrimonio industriale di queste dimensioni, oltretutto dopo aver chiesto nel passato un contributo non da poco ai comuni limitrofi in termini di inquinamento e di spazi. Cara vecchia Dalmine, quanto mi dispiace!!!

  24. Scritto da nick70

    vediamo se in questa occasione il leghista si dimostra attaccato al territorio senza uscire con le solite frasi senza senso e senza utilizzare magliette colirite….sveglia calderoli, siete al governo ora!! in tenaris non funziona roma ladrona…

  25. Scritto da martin cuntrare

    traduzione delle parole di calderoli:non ci sognamo minimamente di contrastare il volere di questo mugnifico ed eccellentissimo supermiliardario ( tanto siamo abituati a servire i supermiliardari)al quale già abbiamo regalato 10 anni fa 5 fabbriche risanate dell’ilva.inaccettabile che oggi guadagni un po meno di prima (milioni invece di miliardi) per cui è giusto che sbatta fuori un terzo dei dipendenti. w la padania (dei ricchi), roma ladrona ,la marianna la va in campagna , quì quò quà