BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Obama il Nobel per la Pace

Il comitato Nobel di Oslo ha assegnato il Nobel per la pace al presidente Usa per i "suoi straordinari sforzi per rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i popoli

Più informazioni su

Il comitato Nobel di Oslo ha assegnato il premio Nobel per la pace al presidente americano Barack Obama per i "suoi straordinari sforzi per rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i popoli". 
La notizia è arrivata a sorpresa venerdì mattina quando il presidente del comitato norvegese ha letto la scelta fatta tra oltre 200 candidati. Lo stesso conduttore della Cnn non ha nascosto la sorpresa, spiegando di aver sentito il nome di Barack Obama nella motivazione letta in norvegese ma di preferire di aspettare la traduzione in inglese.
Eletto presidente lo scorso 4 novembre, entrato in carica il 20 gennaio Obama è anche il comandante in capo delle forze armate americane in questo momento impegnate in due conflitti, in Iraq ed Afghanistan. Come promesso durante la campagna elettorale Obama ha avviato il ritiro dell’Iraq, ma ha fatto propria, come guerra di necessità, il conflitto avviato esattamente otto anni fa da George Bush in Afghanistan dopo gli attacchi dell’11 settembre. E proprio in questi giorni il presidente è chiamato a prendere la difficilissima decisione riguardo all’escalation militare in Afghanistan, richiesta dai vertici militari americani sul campo che chiedono l’invio di rinforzi fino a 40mila unità

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da davide c.

    sono contento di non essere l’unico a pensare che quanto è avvenuto è assurdo, come si chiamava quella cinese in carcere perchè aveva violato gli arresti domiciliari? ora non se ne parla più, ma a quella povera donna perseguitata nessuno ha pensato di riconoscere il suo impegno per la libertà

  2. Scritto da bruno

    Noto nei commenti una certa ristrettezza di vedute. Il Nobel a Obama è chiaramente un premio per il futuro, per incoraggiare il profondo cambiamento che gli usa stanno intraprendendo. Infine è un doveroso schiaffo all’ex presidente Bush, guerrafondaio per il petrolio.

  3. Scritto da Sapientino Scuola

    La cinese è Birmana (Myanmar), si chiama Aung San Suu Kyi e il Nobel l’ha già ricevuto: alla faccia degli interventi informati! Specchio dei tempi…

  4. Scritto da mario59

    Obama è il minore dei mali … del resto l’america è un paese guerrafondaio per natura… per tanto potevano risparmiarsi una simile figuraccia.. poi magari mi sbaglio io e Obama mette la parola fine a tutti i conflitti dove l’america è coinvolta… ci credete?
    Io per niente.. ma loro le guerre le fanno per la pace.. ecco perchè gli è stato assegnato il Nobel.

  5. Scritto da a

    Beh, caro acido, in Afghanistan credo che si combatta contro i talebani e Al Qaeda quindi che si combatta anche per la tua serenità. In Iraq non si è ancora capito (anche se lo si intuisce) perché mai si sia andati a fare i disastri che si sono fatti. E comunque a parte questo, mi piacerebbe che quelli che criticano senza argomentare il Nobel a Obama, dessero delle valide alternative. Meno p…e e fuori i nomi degli uomini di pace (dell’anno in corso).

  6. Scritto da pm

    Allora è confermato che contro silvio c’è un complotto: non sarebbe toccato a lui? :-)
    Scherzi a parte, invidio profondamente gli USA in questa fase storica…

  7. Scritto da cuìn

    1, delle due, una: o il comitato nobel è di sinistra o l’inno pro-silvio non era sufficientemente orecchiabile.

  8. Scritto da Davide

    Non dico che in futuro Obama non potrebbe meritare questo premio, ma per ora, visto anche il breve tempo trascorso dalla sua elezione, ha fatto veramente poco di concreto per la pace. Decisione ridicola della giuria del Nobel.

  9. Scritto da Maurizio

    Pensavo che per avere un “Nobel” si dovesse fare un pochettino di più ma visto che l’hanno dato anche al defunto leader palestinese ed a qullo israeliano forse è meglio non essere nominati

  10. Scritto da giopez

    E questa è l’ennesima conferma, ce ne fosse stato bisogno, di come vengono gestiti i premi NOBEL: dopo quello a Dario Fo, adesso ci mancava quello a Obama, per la pace poi…

  11. Scritto da berghem

    No comment! Se basta cosi poco per avere il nobel…a parte che secondo me è un nobel assolutamente inutile…il nobel è qualcosa che vinci perchè hai dato tanto alla scienza o all’umanità…mica per qualche discorso in giro per il mondo!vabbè…lui è giovane bello e abbronzato!

  12. Scritto da enrico

    Per il Nobel a Berlusconi possiamo provare con quello della letteratura. Giuridica, vista la quantità di processi di cui è causa.

  13. Scritto da angelo

    Eh, caro silvio, quello è giovane, bello, bravo, abbronzato e adesso pure con il tuo premio in mano. E tu invece sei qui sempre incazzato e in compagnia di Bondi, Feltri e quattroragazze pagate pure dai contribuenti pugliesi…

  14. Scritto da pm

    x 2: non ero a conoscenza dell’inno. L’ho visionato, e ad una prima, sommaria analisi direi che la mancanza di sottotitoli in svedese, e l’eccesso di inquadrature ad Obama a l’Aquila possa aver causato il fraintendimento dei giurati svedesi.
    Forse stavolta è solo un errore, non un complotto.

  15. Scritto da 88

    Il comitato Nobel di Oslo ha assegnato il premio Nobel per la pace al presidente americano Barack Obama per i “suoi straordinari sforzi per rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i popoli”.
    Straordinari sforzi ?

    MA CHE BEL MONDO DI ME…A !

  16. Scritto da S.Locatelli

    Almeno qualcuno che ha il coraggio di dire ciò che pensa realmente a proposito del Premio Nobel per la Pace a Obama: POLONIA – Secondo Lech Walesa (Nobel per la pace nel 1983), il premio è arrivato troppo presto. “Non ha ancora avuto il tempo di mantenere le promesse”, ha spiegato l’ex presidente polacco.

  17. Scritto da S.Locatelli

    Stavo leggendo le news in Usa, che sostengono “La speranza è che il premio faccia reagire Obama e gli faccia risolvere i conflitti in Iraq e Afghanistan..”

    Allora perchè non danno pure a me un premio? Magari quello all’Economia, così, forse, finisco l’università.. :-)

  18. Scritto da Marco Cimmino

    A parte che il premio lo assegna l’Accademia di Svezia e Oslo è in Norvegia (Nobel per la geografia a 88), il portavoce del premio ha già risposto alle vostre domande: per regolamento, si tiene conto di chi abbia fatto di più per la pace nel corrente anno. Anche a me il premio sembra un po’ prematuro, ma bisogna tenere conto che, ormai, è un premio ad alto valore politico: quello per la letteratura è andato ad una scrittrice anti Ceausescu e non a Roth! Funziona così: pensate a Dario Fo…

  19. Scritto da acido

    Robe da matti… viene premiato con il Nobel per la pace uno che vuole intensificare lo sforzo bellico in Afghanistan e che vuole ridimensionare le truppe in Iraq sostanzialmente per motivi economici.

  20. Scritto da Marco Brembilla

    Mi piace lo stile di governo di Obama. Il Nobel ora mi sembra comunque un pò esagerato. Sorge legittimo il dubbio che, in questo modo, si sia voluto riaccendere i riflettori su un premio che, da qualche anno, è un pò sbiadito o quantomeno oggetto di critiche, spesso motivate.

  21. Scritto da wka

    scandaloso e assurdo.il nobel ad un uomo che pochi mesi fa ha autorizzato la piu grande azione di guerra in afghanistan dai tempi della guerra in vietnam,il nobel ad uno che vuole intensificare lo sforzo bellico in afghanistan,proprio con la pace quest uomo non c entra niente.
    da questo si capisce che tutto come il fatto che il giorno dopo l elezione alcuni lo definivano il messia,il salvatore,ma finora non mi sembra abbia dimostrato molto.sarà ancora una volta falso moralismo?sarà ipocrizia?

  22. Scritto da lauro

    Viva gli USA!!!!
    Sbagliano delle volte, ma e’ l’unica patria alternativa alle dittature.

  23. Scritto da ORSO45

    Non c’è da scandalizzaesi più di tanto.
    La mia sensazione è che certi premi Nobel siano conferiti con leggerezza, per usare un eufemismo. Basta pensare a certi Nobel per la letteratura ed al Nobel per la pace a Yasser Arafat.