BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rho-Gallarate, Cattaneo: “Ha prevalso il buon senso”

Prima seduta della conferenza dei servizi

Più informazioni su

"Nel complesso abbiamo riscontrato la volontà positiva dei sindaci. A prevalere non è stato l’intento di sottolineare solo aspetti negativi, ma il buon senso per realizzare un’opera necessaria in un territorio delicato". E’ il bilancio positivo che l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, ha tracciato oggi al termine della prima Conferenza dei servizi per il potenziamento della linea ferroviaria Rho-Gallarate, alla quale erano presenti tutti gli enti locali interessati alla realizzazione dell’opera.
La Conferenza, che inizialmente era stata convocata a Roma, è stata spostata a Milano proprio per facilitare la partecipazione di tutti gli enti interessati.
La Conferenza dei servizi ha il compito di raccogliere il parere sul progetto, le proposte di adeguamento o le richieste di prescrizioni che saranno oggetto dell’istruttoria ministeriale
sul progetto stesso. Durante l’incontro di oggi sono state raccolte le osservazioni di Regione Lombardia, delle Province e dei Comuni. Solo due di questi, Pregnana Milanese e Vanzago, hanno dato parere contrario all’attuale progetto definitivo, presentando delle richieste di modifiche. Richieste che il presidente della Conferenza dei servizi Giuseppe Mele, capo dell’ufficio tecnico del Ministero delle Infrastrutture, ha assicurato che saranno tenute in considerazione nelle successive fasi dell’istruttoria ministeriale. "E’ stato raggiunto un risultato molto positivo – è il commento di Mele -. La Conferenza dei servizi si è svolta in un clima disteso dove sono state raccolte le osservazioni sollevate dagli enti che il Ministero farà in modo di tenere nella necessaria considerazione".
La tratta Rho – Gallarate è un elemento strategico della rete ferroviaria che consente di assicurare i collegamenti su diverse scale territoriali. Su scala europea si colloca all’interno
della rete di accesso ai valichi transfrontalieri del Sempione e del Gottardo, collegandosi al corridoio nord – sud ferroviario che attraversa le Alpi. In ambito nazionale e regionale connette Milano con il nodo di Gallarate da cui si dipartono le tre direttrici verso Varese, Luino e Domodossola. E’ parte del Servizio Ferroviario Regionale (linee S) di tipo metropolitano, esteso a tutta l’area circostante la città di Milano, interseca la linea delle Ferrovie Nord di collegamento con l’aeroporto di Malpensa.
Il progetto definitivo consente di potenziare e migliorare il servizio fino Gallarate e le destinazioni Varese, Luino e Domodossola, di potenziare il Servizio Ferroviario Regionale
nell’area più prossima a Milano, dando la possibilità di attivare una nuova linea suburbana (S15) Rogoredo – Parabiago, e di realizzare il collegamento diretto Milano Centrale – Rho
Fiera – Malpensa. Il prossimo passo, dopo gli approfondimenti progettuali richiesti da Comune e Regione, sarà la delibera Cipe sul progetto definitivo prevista per il prossimo mese di novembre.
"Le osservazioni di Rete Ferroviaria Italiana – ha spiegato l’assessore Cattaneo – hanno dimostrato che la necessità del quarto binario hanno una natura tecnica per migliorare la
funzionalità dell’opera nella prospettiva di un investimento che serva davvero ai cittadini e non porti via solo spazi vitali. Il confronto non finisce qui. Ora dovrà esserci un lavoro comune che dovrà accompagnare tutte le fasi dello sviluppo del progetto per garantire il risultato e la sua accettabilità da parte dei cittadini".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.