BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ultimo Consiglio a marzo. E il prefetto tace

La capogruppo di minoranza in Comune, dopo che è saltata la seduta sul Conto consuntivo, evidenzia che alle numerose sollecitazioni, da maggio a oggi, il prefetto non ha mai risposto.

Più informazioni su

Egregio Direttore,
sono la capogruppo di uno dei gruppi di minoranza del Comune di San Giovanni Bianco.
Le scrivo non solo e non tanto per ricordare la difficile situazione finanziaria del nostro Comune, balzato agli onori della cronaca (ne hanno parlato l’Eco di Bergamo, il Corriere della Sera e anche il suo sito) perché sembra abbia messo in vendita i “gioielli di famiglia”: casa di Arlecchino, Museo Ceresa, ex caserma dei carabinieri…
Dico sembra perché il Consiglio Comunale del 29 settembre che avrebbe dovuto approvare il Conto Consuntivo 2008 è stato rimandato (24 ore prima con due righe di comunicazione) a data da destinarsi.
Nessuna informazione ai cittadini, nessuna ai capigruppo: niente di niente.
L’ultimo Consiglio Comunale risale al 31 marzo 2009. Il Conto Consuntivo del 2008 doveva essere approvato entro il 30 aprile, siamo ad Ottobre e non sappiamo niente.
In questi mesi ci siamo fatti sentire dall’Amministrazione con interrogazioni, richieste di chiarimenti, giornalini dove denunciavamo la situazione.
Abbiamo scritto anche al Prefetto e qui veniamo al vero motivo di questa mia.
L’abbiamo fatto due volte il mese di maggio (il 12 e e il 19) per sottoporre alla sua attenzione un comportamento, a nostro modo di vedere, profondamente scorretto dell’Amministrazione circa il diritto di accesso agli atti per i Consiglieri Comunali.
Nessuna risposta.
L’abbiamo fatto il 13 luglio, con i consiglieri dell’altro gruppo di minoranza, quando ci è stata recapitata (due mesi dopo!) la delibera di Giunta adottata il 6 maggio che stabiliva il rinvio dell’approvazione del Conto Consuntivo 2008.
Nessuna risposta.
L’abbiamo fatto l’11 agosto quando abbiamo, sempre con l’altro gruppo di minoranza, chiesto un incontro ufficiale con il Prefetto.
Nessuna risposta.
Mi chiedo: cosa bisogna fare, a chi bisogna rivolgersi, per avere “un cortese cenno di riscontro” (questo abbiamo chiesto) dal Prefetto?
Grazie per l’attenzione, cordiali saluti.
Tiziana A. Bonaiti

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Aspettando il Barbarossa

    Mi sa ma l’.Ill.mo Sig. Sindaco ha “parlato”di piu’ qui nei commenti a Bgnews(per giustificarsi) che ai suoi concittadini!
    Meno male che nei suoi interventi ha detto che il Comune è sempre aperto ed è sempre disponibile a chiarimenti…..ultimo consiglio 29 marzo alla faccia, probabilmente la situazione non è poi cosi’ tanto grave allora. Ps è ancora a libro paga il “dipendente” che ha dissestato le casse comunali!

  2. Scritto da perdue

    Nella situazione attuale il comportamento dell’amministrazione si commenta da solo. Fa specie però che il ” buco ” presente da tempo nei bilanci non sia mai stato portato all’ evidenza del consiglio comunale. E si che da un pò di tempo qualche assessore ,il sindaco ed il vice si alternano al timone della bagnarola. Ma a quanto pare nessuno sa niente cittadini compresi .Ponzio Pilato docet .

  3. Scritto da povera valle.......

    Che vergogna di amministrazione, ultimo consiglio comunale il 29 marzo! Magari il sindaco e gli assessori si fanno pure pagare……..

  4. Scritto da cresiboi

    anche questo è il buon governo di marca padana, è anni che il comune versa in una situazione finanziaria delirante, eppure i cittadini hanno democraticamente riconfermato gran parte dell’amministrazione che ha causato lo sfascio… insomma: chi è causa del suo mal, pianga se stesso…

  5. Scritto da amis

    Poer Arlechì alu…

  6. Scritto da Managerone

    Questa mi pare davvero grossa . Il bilancio non viene approvato , nessuno si fa più vivo e i cittadini non sanno il perchè ?
    Ma….dove siamo ?

  7. Scritto da FA

    Il consiglio comunale può essere convocato su richesta di un quinto dei consiglieri comunali. Le minoranze si mettano d’accordo e facciano riichiesta.

  8. Scritto da mammuth

    Commissariamo sto Comune e si vada ad elezioni!

  9. Scritto da graffaele

    Salite sul municipio e minacciate di buttarvi giù. Ultimamente pare che funzioni..

  10. Scritto da amis

    A proposet ma l’arlechì al va indoè a stà che i gà endit la cà?

  11. Scritto da perdue

    Ma nessuno ha letto l’Eco di Bergamo di domenica a proposito dei parcheggi al campo dell’oratorio e dell’aumemento dei trasporti per la materna “parificata” di Fuipiano. Probabilmente i cervelloni sono alla frutta o oltre?
    Come la pensano i cittadini di S.Giovanni?

  12. Scritto da Lista civica per San Giovanni Bianco

    Condividiamo le preoccupazioni, le denunce, le critiche del gruppo di minoranza rappresentato da Tiziana Bonaiti. Noi stiamo facendo la nostra parte, come minoranze. Ricevendo solo risposte vaghe, attacchi e denunce. Questo lo sanno fare bene!!!

  13. Scritto da roby

    segont me, sotà al put di frac,fina a quando i gà ent mia pò chel!!

  14. Scritto da mammuth

    Anche a Zogno le cose non van tanto bene