BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pezzotta “Tavolo nazionale su Tenaris”

?? la richiesta avanzata dall'ex segretario della Cisl, bergamasco, ora parlamentare Udc, che ha rivolto un'interrogazione al ministro per lo Sviluppo Economico Claudio Scajola.

Un tavolo nazionale di confronto sulla Tenaris-Dalmine, l’azienda bergamasca attiva nella costruzione di tubi, che nei giorni scorsi ha annunciato 1.024 esuberi sui 2.814 dipendenti dei suoi quattro stabilimenti in Italia. È la richiesta avanzata dall’ex segretario della Cisl Savino Pezzotta, bergamasco, ora parlamentare Udc, che ha rivolto un’interrogazione al ministro per lo Sviluppo Economico Claudio Scajola. Secondo l’ex sindacalista "occorre partire da un tavolo nazionale di confronto con il gruppo e le rappresentanze sindacali per sensibilizzare la direzione aziendale ad una modifica dell’impostazione riorganizzativa". Pezzotta chiede poi un "nuovo piano industriale meno pesante in termini di riduzione dei livelli occupazionali, tutelando i diritti e le prospettive dei lavoratori interessati". In particolare Pezzotta sostiene che "la riorganizzazione produttiva ipotizzata da Tenaris-Dalmine rappresenta una delle maggiori situazioni di crisi occupazionale in atto nel nostro paese, sia per il numero di persone coinvolte, sia per l’azienda in questione, che è storicamente un simbolo del mondo economico bergamasco".
Al governo Pezzotta chiede di "fornire risposte concrete anche sul tema della concorrenza cinese", dal momento che l’azienda è "leader mondiale nel settore siderurgico, fino a poco tempo fa con buone prospettive di lavoro e di sviluppo".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.