BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calderoli: porto la questione Tenaris al Governo

Dopo l'incontro col presidente Gianfelice Rocca, il bergamasco annuncia che sottoporr?? la questione Tenaris all???attenzione del Governo. Belotti e Frosio: la Lega ?? attenta alla salvaguardia dei posti di lavoro.

In conseguenza dei possibili rischi, in termini di occupazione, per gli stabilimenti bergamaschi della Tenaris il senatore Roberto Calderoli, Ministro per la Semplificazione Normativa e Coordinatore delle Segreterie Nazionali della Lega Nord, ha avuto, nel pomeriggio di martedì 6 ottobre, un colloquio con il dottor Gianfelice Rocca, presidente di Techint e vice presidente di Confindustria, mentre nel pomeriggio di venerdì 9 il ministro Calderoli incontrerà l’amministratore delegato della Tenaris, ingegner Vincenzo Crapanzano.
“E alla luce di questi incontri – spiega a riguardo il ministro Calderoli – sottoporrò la questione relativa alle problematiche occupazionali della Tenaris all’attenzione del Governo in generale e del ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, in particolare”.
Sulla crisi occupazionale della Tenaris Dalmine e sull’audizione al Pirellone, è intervenuto il consigliere regionale della Lega Nord, Daniele Belotti. “In merito all’audizione tenuta questo pomeriggio – ha dichiarato Belotti – è mia intenzione continuare a tenere la massima attenzione alla situazione della Tenaris Dalmine, vista anche la disponibilità da parte dell’azienda nel valutare il piano industriale.
Tengo a sottolineare la responsabilità sociale che un azienda storica come la Dalmine ha con il territorio e tutti i bergamaschi. Se da un lato la Dalmine ha dato tanto alla comunità bergamasca, dall’altro ha anche ricevuto molto in termini di agevolazioni e sostegni da parte delle istituzioni locali. E’ il momento quindi che questo “credito” che hanno tutti i bergamaschi venga ricordato alla direzione della Tenaris.
La Lega Nord è impegnata a tutti i livelli istituzionali per la salvaguardia dei posti di lavoro, dal Comune di Dalmine al Governo nazionale, passando per la Provincia e ovviamente per la Regione”. E il collega Giosuè Frosio, pure della Lega, si accoda sottolineando che "le risorse umane presenti oggi negli stabilimenti Tenaris della Bergamasca sono d’eccellenza e, visto che il costo del lavoro incide alla fine solo per il 5% sul bilancio dell’azienda, allora è il caso che il piano industriale vada rivisitato tenendo conto proprio dell’importanza dell’occupazione". 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pacco

    vedremo quello che saprai fare uomo dalle magliette suine…con tutto il rispetto x i suini ovviamente..

  2. Scritto da Bella Ciao

    X 16.Antonio ..Berlusconi, Lega e compagnia bella non hanno mai difeso gli operai nella loro storia (dopo lo scudo fiscale ne hanno dato l’ennesima conferma).. il PD si sposta sempre + al centro (ne’ carne ne’ pesce) ..sono d’accordissimo con te! non resta che la cara vecchia Rifondazione!

  3. Scritto da parva2

    Proprio oggi vedevo in televisione il ministro Tremonti che parlava delle ripresa e ha fianco c’era il nostro Calderoli e gli dicevo porca miseria cosa sei li a fare ma digli che racconta palle guarda cosa succede nella nostra provincia …….

  4. Scritto da cippa

    si sono svegliati, dopo il dialetto, il burka e la sagra della polenta

  5. Scritto da e già..

    come solito leggo slo critiche.. la cosa più semplice da fare.. non una proposta!! non una vera presa di posizione o sciopero in sitstema!! evidentemente non si sta cosi male come si dice vero..e il PD, ma si lui sta pensando alle sue primarie.. continuate continuate a criticare che quell osi vi aiuta!! o meglio..dà l’impressione la colpa sia di qualcuno!!

  6. Scritto da Carlo Forse

    Una critica positiva a Calderoli: alura decides! A votà o a portà la questiù a chi la provocada?

  7. Scritto da roberto fugazzi

    adesso sono tutti “solidali” con gli operai,da BERSANI a CALDEROLI,tutti come avvoltoi sulla carcassa di una classe operaia lasciata sola da decenni ,ma lotte come la INNSE dimostrano che gli unici che possono fare qualcosa SONO GLI OPERAI STESSI,che se si autorganizzano possono resistere e persino vincere.Rispediamo al mittente le solidarietà “pelose” e creiamo tra noi lavoratori direttamente la nostra solidarietà tra pari,colleghimoci direttamente alle nostre comunità dove viviamo e lavoriamo!

  8. Scritto da Bella Ciao

    la Innse insegna!!

  9. Scritto da amis

    E ol lodo alfano? se sa ergot?

  10. Scritto da Carlo Forse

    Ieri diceva andiamo a votare oggi porta (a porta)?

  11. Scritto da insider

    attendiamo trepidanti. (insider, mica per caso)

  12. Scritto da Bella Ciao

    il governo e la Lega prevedono sempre tutto! avevano previsto anche la crisi! INFATTI avevano detassato gli straordinari (che grande visione del futuro e dei problemi!!) ..IN TEMPI DI CRISI PROFONDA, COSA NE FAREMO DELLA DETASSAZIONE DEGLI STRAORDINARI SE NON SI RIESCONO A LAVORARE NEMMENO LE NORMALI 40 ORE SETTIMANALI??? qualcuno al governo ce lo puo’ spiegare???

  13. Scritto da Bella Ciao

    ma Berlusconi e compagnia bella non avevano detto che la crisi e’ alle spalle??? CHE VENGANO IN FABBRICA A DIRCELO!!!!!

  14. Scritto da AMIS

    x bella ciao.
    Te Bella Ciao arda che ol goerno al ghera resu: la crisi l’è prope dietro ai nostre spale. Ol problema vero l’è che l’è mia eterosessuale.

  15. Scritto da Sergio

    A Colleferro, dopo un incontro sul futuro dell’azienda, i lavoratori bloccano le uscite
    “Rapiti” un vice-presidente, il direttore personale di Milano e quello della comunicazione
    Roma, fabbrica treni in crisi
    Operai “sequestrano” 3 manager
    Noi di Tenaris siamo in 1000 attenzione non fateci incazzare!!!!

  16. Scritto da Bella Ciao

    X AMIS brao!!

  17. Scritto da Bergamasca

    Ministro, se può portare al Governo anche le questioni delle altre 100 aziende più grosse, magari. Non cè solo la Dalmine. Legga qui:
    https://www.bergamonews.it/economia/articolo.php?id=13913

  18. Scritto da Liga ol fil de fer

    Se ol goerno e ol Calderol i dis che la crisi l’é prope de drè ai noste spale… al vol prope dì che che ol pegio al ga amò de rià…. L’incontro con la regione era già stata chiesta dagli interessati alla luce delle notizie drammatiche annunciate dalla Tenaris. Il sig. Calderoli raccoglie quanto già gli altri avevano seminato… solito opportunista, in vista delle elezioni anticipate???

  19. Scritto da Vergogna

    Intanto le aziende visto che qui in Italia tutti magnano e nessuno controlla, stanno approfittando della Cig facendola di comodo, è una vergogna!

  20. Scritto da andrea

    a SERGIO …..

    se eravamo nel 68 come minimo avrebbero bloccato la a4 tutte le mattine x una settimana

  21. Scritto da Antonio

    Non si arrivava alla fine del mese, adesso non si inizia nemmeno e siamo senza lavoro.Il governo latita e il PD fa le primarie, siamo messi proprio male, ci restano solo i comunisti (quei pochi sopravvissuti).

  22. Scritto da cuìn

    urca! arriva calderoli.

  23. Scritto da andrea

    i leghisti si muovono sempre DOPO oppure PREVEDONO
    ma in realtà non combinano niente…
    vedremo alle proxime votazioni quanto prendete…..auguri ….

  24. Scritto da Vittorio

    Calderoli ? ma va a cavare denti che e’ meglio…. (forse).

  25. Scritto da amis

    alura an se apost…