BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ai Legnanesi e Davide Van De Sfroos assegnata la Rosa Camuna

Consegnati dal governatore Roberto Formigoni i premi ai lombardi che si sono distinti nel campo sociale, culturale e del lavoro. Tra i varesini Giorgio Merletti, Renzo Stellini e Gina Lamon

Più informazioni su

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni ha consegnato in un affollato Auditorium Gaber i premi "Rosa Camuna" e "Lombardia per il Lavoro".
Giunti all’undicesima edizione, i riconoscimenti sono un prestigioso attestato alle donne e agli uomini lombardi che si sono particolarmente contraddistinti nel campo sociale, della cultura e dell’economia e del lavoro.
 
I riconoscimenti (sculture realizzate dagli artisti Marcello Morandini per la Rosa camuna e Floriano Bodini per la Lombardia per il Lavoro) sono stati consegnati, tra gli altri, a Sara Fumagalli e Camilla Occhionorelli per l’impegno nel sociale, alle ricercatrici Maria Rita Gismondo e Marinella Malacrea, alla memoria di Fernanda Pivano e Anna Del Bo Boffino, per quanto riguarda la Rosa Camuna. Al cantautore Davide Van De Sfroos, al gruppo teatrale de I Legnanesi e agli imprenditori Federico Radice Fossati, Giorgio Stellini e Ezio Santin, è stato consegnato il "Lombardia per il Lavoro".
Premio speciale al pluricampione olimpico di scherma Edoardo Mangiarotti, al fotografo di cronaca Stefano Guatelli e alla memoria dell’imprenditore Silvano Cusin.

I premiati

 

Milano
– ROSSANA GALLI – Nata a Casalgrande (Reggio Emilia). A quattordici anni si trasferisce a Milano, dove nel 1982 rileva con il marito il Caffè Ristorante Galleria, diventandone
amministratore unico.
 
– MARIA RITA GISMONDO – Nata a Catania, dove si laurea in Scienze Biologiche e poi in Medicina e Chirurgia. È titolare della Cattedra di Microbiologia Clinica presso l’Università
degli Studi di Milano. È responsabile del laboratorio di riferimento nazionale per le emergenze infettivologiche e direttore del Laboratorio di analisi Microbiologiche dell’Ospedale Sacco di Milano.
 
– JOANNA LANDI – Nata a Pittsburgh, Pennsylvania (USA). Trasferitasi in Italia, apre uno studio di architettura e dal 1983 svolge volontariato a favore dei degenti dell’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano, con l’associazione Vozza.
 
– MARINELLA MALACREA – Milanese, neuropsichiatra infantile e psicoterapeuta della famiglia, è stata tra le prime ad aver affrontato il tema degli abusi sui minori.
 
– MARIA GIOVANNA MAZZOCCHI – Nata a Milano. Laureata in Scienze Politiche. Nel 1975 entra nella casa editrice fondata dal padre, l’Editoriale Domus. Diventa prima direttore generale, poi amministratore delegato nel 1977 e nel 1984, alla morte del padre, presidente.
 
– CAMILLA OCCHIONORELLI – Nata a Trani, milanese d’adozione, ha sempre coniugato la sua attività lavorativa alla Camera di Commercio di Milano con l’impegno a favore delle donne. Vicepresidente nazionale del Moica, il Movimento italiano casalinghe e del direttivo Unica, l’Unione intercontinentale casalinghe.
 
– ANNALISA ZANNI – Nata a Milano è stata curatrice di tutte le mostre del Museo Poldi Pezzoli dal 1979 e ne è diventata il conservatore nel 1982.
 
COMO
 
– GIOVANNA AGLIATI RATTI – Nata a Como, presidente della Bennet, azienda leader della grande distribuzione a livello nazionale, che ha fondato con il marito nel 1964.
 
LECCO 
– SARA FUMAGALLI – Nata a Lecco, ha svolto per anni attività politica e istituzionale. E’ attiva nel mondo del volontariato con l’Umanitaria Padana onlus, di cui è coordinatrice dal 2006.
 
MONZA 
– DANIELA TRABATTONI – Monzese, appena laureata a pieni voti
all’Università Statale di Milano, intraprende una brillante carriera nell’ambito della cardiologia invasiva. Unica donna della sua équipe, al Centro Cardiologico Monzino, si occupa di
angioplastica.
 
VARESE 
– GINA LAMON – Nata a Noale (Venezia), trasferita a Varese, condivide l’attività del marito, fondatore di un’industria metallurgica. Contemporaneamente si dedica alle opere di
beneficenza.
  
PREMIO SPECIALE ALLA MEMORIA 
 
– ANNA DEL BO BOFFINO – (8 marzo 1925 – 5 marzo 1997). Anna Del Bo Boffino si laurea in filosofia a Milano nel 1948. Comincia l’attività giornalistica nei primi anni Cinquanta. Diventa un
importante punto di riferimento per l’emancipazione femminile.
Anna Del Bo Boffino porta poi nelle istituzioni il suo impegno a
 
– FERNANDA PIVANO – (Genova, 18 luglio 1917 – Milano, 18 agosto 2009). Trasferita a Torino nel 1929, vi svolge gli studi, conseguendo una laurea in Lettere nel ’41 e una laurea in
Filosofia nel ’43. Traduce i maggiori autori classici americani e introduce per prima in Italia gli scrittori della beat generation.
 
BENEMERENZA SPECIALE 
 
– CARLA GARBAGNATI CROSTI – Nata a Erba (Como) è residente a Milano. Insegnante e dirigente scolastica, è stata vicepresidente dell’Ande l’Associazione nazionale donne
elettrici.

 MILANO 
 
MARIA ADELAIDE ASNAGHI e SARA MANTERO – Ricercatrici al dipartimento di Bioingegneria del Politecnico di Milano, hanno sviluppato un innovativo bioreattore rotante che ha permesso il primo trapianto al mondo di trachea ingegnerizzata senza necessità di terapie anti-rigetto.
 
– ADALBERTO CORSI – Nato a Milano, nella sua carriera lavorativa ha rappresentato la società Aurora, marchio storico leader nella produzione e commercializzazione di prodotti per la scrittura.
 
– ANTONIO INTIGLIETTA – Nato a Brindisi, milanese d’adozione, è fondatore, presidente e amministratore delegato di Gefi. E’ socio fondatore della Compagnia delle Opere (CdO)
 
– I LEGNANESI – Il gruppo teatrale, fondato da Felice Musazzi nel 1949, nacque all’oratorio maschile di Legnarello, mettendo in scena commedie in insubre, l’idioma della Lombardia occidentale.
 
– EZIO SANTIN – Nato a Milano nel 1937. Rileva nel 1976 con la moglie una vecchia osteria, trasformandola nella blasonata "Cassinetta di Lugagnano" nota per gli squisiti piatti
tradizionali lombardi.
 
COMO 
 
DAVIDE BERNASCONI in arte Davide Van De Sfroos – Nato a Monza e cresciuto a Mezzegra sul lago di Como, canta e compone testi in dialetto tremezzino (o laghèe). Nei primi anni ’90 forma i "De Sfroos".
 
LECCO 
 
ANTONELLA STUCCHI – Nata ad Olginate (Lecco), è presidente della AAG Stucchi, azienda nata nel 1944 e specializzata nella produzione di componenti elettrici per illuminazione.
 
MONZA 
 
FELICE BOGA – Nato a Cesano Maderno (Monza), rileva con i due fratelli il mobilificio del padre e fonda Habitare, impresa impegnata nel campo dell’arredamento.
 
ALBERTO GIUSEPPE CARMINATI – Nato a Milano, nel 1984 diventa titolare unico della vetreria artigiana Paolo Repossini di Bovisio Masciago (Monza).
 
PAVIA 
 
FEDERICO RADICE FOSSATI – Nato a Milano, nel 1977 fonda l’azienda agricola Federico Radice Fossati a Mezzana Bigli (Pavia), dove gestisce anche l’agriturismo Locanda Cascina
Erbatici, riconosciuta dalla Regione Lombardia come cascina didattica.
 
VARESE 
 
GIORGIO MERLETTI – Nato ad Arsago Seprio (Varese), è impegnato dal 1972 nell’azienda di famiglia specializzata nella falegnameria per l’edilizia e carpenteria. La valorizzazione del capitale umano attraverso la formazione, in particolare dei giovani, è stata una delle priorità che gli hanno permesso di accrescere le competenza in azienda.
 
RENZO STELLINI – Nato a Samarate (Varese), entra giovanissimo nell’azienda paterna, conciliando lavoro e formazione scolastica. Nel 1984 acquisisce la Tessitura Tosi di Busto
Arsizio, la più antica fabbrica di tessuti della zona.
 
 
BENEMERENZA PER MERITI SPORTIVI 
 
EDOARDO MANGIAROTTI – Nato a Renate (Monza) nel 1919. E’ l’italiano che ha vinto il maggior numero di medaglie nelle olimpiadi e nei campionati mondiali: tra il 1936 e il 1960 ha
vinto sei medaglie d’oro, cinque d’argento e due di bronzo.
 
PREMIO SPECIALE 
 
STEFANO GUATELLI – Nato a Londra nel 1964, nel 1992 fonda a Milano l’agenzia fotografica NewPress Service e collabora con le principali testate nazionali.
 
PREMIO SPECIALE ALLA MEMORIA
 
SILVANO CUSIN – Veneto di nascita, milanese d’adozione, è stato il fondatore della Gemeaz Cusin Ristorazione, specializzata in pasti collettivi e prima in Italia a credere nella ristorazione
collettiva organizzata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.