BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Conte e il suo gioco hanno comunque vinto la partita

Il Milan – altro che uscire dalla crisi - si ricordi che, con un altro arbitro, la partita l'avrebbe perduta.

Più informazioni su

di Cesare Malnati

I più esperti delle cose del calcio lo sapevano che sarebbe andata a finire così, Anche a cinque minuti dalla fine quando l’Atalanta stava ancora in vantaggio per 1-0. Ma in dieci contro undici dal 39′ del primo tempo. Infatti i nerazzurri non hanno portato a termine la grande illusione, lasciandosi raggiungere (Ronaldinho) da un Milan che, finchè era durata la parità numerica, non aveva malinconicamente fatto un solo tiro in porta. Conte e suoi ragazzi, comunque, la loro partita l’hanno vinta, dimostrando, che – senza troppe ossessioni tattiche ma con un progetto di gioco chiaro – vincere contro il Diavolo – pur se un povero Diavolo, davvero – si può, anche da ultimi (momentaneamente) in classifica. Preferibile commentare la gara per il periodo in cui è stata alla pari, dopo aver informato che l’arbitro Rocchi, poco prima dell’intervallo, aveva pensato di eliminare dal terreno di gioco Radovanovic per doppia ammonizione, a seguito di due falli di gioco tutt’altro che da macellaio. Come se un direttore di gara esperto come il fiorentino non avesse saputo che, così facendo, avrebbe pesantemente condizionato gara e risultato (proprio ciò che il suo ruolo in campo dovrebbe escludere per contratto). Proprio Radovanovic che, schierato in mezzo al campo accanto a Guarente, era sembrato il più pronto nell’eseguire gli ordini di Conte, confezionando sventagliate sulle fasce in quantità industriale a uso e consumo dei larghissimi Valdes e Padoin, questi ultimi prontissimi ad accentrarsi in fase di non possesso palla. E infatti l’Atalanta stava non dico surclassando ma quasi rossoneri patetici, al punto d’andare vicina al gol al 10′ con Valdes (da Padoin) e da realizzare al 22′ con un gran Tiribocchi, elemento sulla via di diventare il beniamino del pubblico per la stragrande generosità, abbinata a tanta forza fisica. Manovrando in coppia con un Doni ammirevolissimo sia per la consueta bravura sia per la totale dedizione con cui s’è messo in gioco, il Tir ha fatto ammattire la coppia centrale composta da Nesta e da un rispolverato e generoso quanto inevitabilmente lento Favalli. Nella ripresa, il tecnico atalantino s’è giocato al meglio i cambi, gestendo la fatica dei suoi. Prima dentro Ceravolo per lo sfinito Tiribocchi (e dal calabrese si sarebbe desiderato un maggiore contributo), poi Caserta per l’acciaccato Doni, infine Peluso per Valdes. L’Atalanta, preso atto che il Milan continuava a giochicchiare, ha varato un inedito 4-5-0 nella speranza che le immense praterie nella metà campo da vedere presidiata spesso dal solo Storari favorissero micidiali ripartenze. Perciò l’apporto di Ceravolo forse avrebbe potuto farsi più sentire. Non è che il Milan neppure nella fase finale si sia reso particolarmente pericoloso, fatta eccezione per Seedorf. Due o tre mischie, prima dell’inevitabile pareggio. Sicchè pari e patta, un punto che nell’intervallo sarebbe stato da intascare al volo. E così sia. Ma il Milan – altro che uscire dalla crisi – si ricordi che, con un altro arbitro, la partita l’avrebbe perduta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rossonero

    Nell’analisi della ripresa manca l’accenno alla mega-occasione fallita da Pato e sventata da una mega-parata di Consigli (cmq più errore del brasiliano che merito del portiere).Se il Milan avesse sfruttato anche quella chance, Conte e l’Atalanta sarebbero rimasti con un pugno di mosche anche oggi!Del resto l’Atalanta resta ultima e la cura Conte ha prodotto solo 3 punti in tre partite. Insomma il Milan non incanta, Leonardo è meglio dietro la scrivania, ma l’Atalanta rischia la serie B…

  2. Scritto da attila

    c’era anche un clamoroso, evidentissimo rigore su Pato a tre minuti dalla fine…

  3. Scritto da genu

    X Rossonero, fai i conti in tasca tua!!! se la tua memoria riesce ad arrivare oltre al secondo tempo,se ben ti ricordi nel 1 tempo non avete fatto nessun tiro che raggiungesse perlomeno l’area..ma voi siete la squadra piu’ tiulata al mondo che e’ riuscita a pareggiare solo al38’in superiorita numerica,Ma e’ inutele che mi scaldi uno che tifa Milan non sa’ un C…. di calcio.

  4. Scritto da rf

    x2 il solito commento superficiale da un tifoso incompetente di una squadra finita e retta da gente che vi prende bellamente per i fondelli. Guarda in casa tua la trave nell’occhio invece della pagliuzza, ché senza i soliti favori di arbitri conniventi con il potere di sedicenti grandi sareste andati a casa con le pive nel sacco perdendo con chi lotta più dignitosamente di voi per non retrocedere. Vedremo con i vostri debiti se non andate nemmeno in Europa Legue dove andrete i prox anni.

  5. Scritto da Dea UNO DI NOI

    concordo con l’articolista, con un arbitro che ha perso gli occhiali prima di iniziare la partita era da prevedersi le disuguaglianze.
    Da profana ignorante mi chiedo perchè certe ammonizioni cartellinor osso esclusione non si possano rivedere entro 10 minuti e riammettere il giocatore nessuno nella vita è infallibile è umano peccare e sbagliare e pentirsi dopo si passa per coccodrilli… tutti i club, gli sponsor i fans ecc. si muovano in merito firmiamo fuori agli stadi una petizione giusta!

  6. Scritto da rf

    Ah,ah Rossonero sei un poveretto. Nonostante gli sforzi dell’arbitro e di Gattuso che ha azzoppato appositamente Doni non siete riusciti a vincere. Nemmeno se restavamo in 9 con quegli 11 impiegati in campo. Senza arbitri quest’anno lotti per la B assieme a noi, e per voi non sarebbe una novità la B. Peraltro dovevate essere radiati insieme alla Juve dopo calciopoli. Altro che Champions League. preparati alla scomparsa del Bilan sommerso dai debiti.

  7. Scritto da Rossonero

    X Genu, vorrei solo ricordarti che nel secondo tempo non siete riusciti nemmeno a superare la metacampo(non dico a tirare in porta…)Storari poteva anche telefonare al cellulare con Galliani.Pato ha preso una traversa e ha divorato davanti a Consigli il 2-1.Con l’uomo in meno e il solo Ceravolo davanti l’Atalanta non è più riuscita a ripartire. La verità è che noi abbiamo vinto 7 champions league, voi nulla!Preparatevi al derby con l’Albinoleffe l’anno prossimo in serie B!

  8. Scritto da rf

    Pato ha preso la traversa perché ha svirgolato malamente e divorare i goal è tipico delle squadre di brocchi come il tuo Bilan che non riesce a vincere nemmeno giocando contro 9 dei nostri, Serie B e radiazione dal calcio per le squadre che rubano.

  9. Scritto da genu

    confermo quanto detto…tu di calcio non ne sai proprio un .C……i tuoi 11campioni non sono riusciti a vincere contro 10 giocatori di serie B..COMPLIMENTONI:::::::::::::

  10. Scritto da DINHO

    Purtroppo tra gli atalantini ci sono troppi incivili che sanno solo insultare e non hanno argomentazioni.Anche Gattuso è stato espulso nel derby con l’Inter da Rocchi per due falli simili a quelli di Radovanovic.Non vi abbiamo chiesto noi di giocare in 10 davanti alla porta per 45 min. .X rf, il Milan non ha debiti, ha venduto kakà per 70 mln risanando il bilancio. Ringraziate Giacobazzi per aver fatto partire Delneri, ora primo in classifica, e aver speso di più per ingaggiare Greg e Conte!

  11. Scritto da Martina

    D’accordo con Malnati, c’è chi ha avuto il coraggio di Conte e invece questo nuovo tecnico sa il fatto suo e in poco più di una settimana ha risvegliato la squadra.
    E se il Milan non ha fatto un tiro in porta nel primo tempo penso sia stato merito anche dei nerazzurri non solo demerito dei rossoneri.

  12. Scritto da rf

    purtroppo a provocare in modo sciocco su un sito bergamasco siete stati voi zozzoneri. Ripeto che sarrebbe bene che vi occupaste dei vostri di problemi societari e di squadra derelitta fatta d ex calciatori strapagati e ribadisco con debiti consolidati che certo non avete risolto con la cessione di kaka che è solo un tampone, altrimenti avreste fatto ben altra squadra, debiti che aumenteranno da quest’anno visto che i soldi della Champions ve li scordate Andate a rompere su Bilanchannel

  13. Scritto da stromberg

    Cari tifosi milanisti, ma con tutti i siti dove potete esprimere le vostre frustrazioni, proprio su un sito bergamasco dovete venire a fare i conti in tasca all’Atalanta?
    Per il momento quello che vedo é un Atalanta in ripresa e un Milan in caduta libera e di sicuro le vostre coppe sugli scaffali non vi daranno il buon gioco che manca…

  14. Scritto da Sarnico

    Io un appunto a conte lo faccio. In dieci serviva come il pane una boa davanti che tenesse palla subisse falli e facesse salire la squadra (per esempio Tiboni), e magari impegnasse nesta che nn sarebbe salito a fare l’assist vincente.
    Col 4-5-0 una volta riconquistata palla non sapevamo mai a chi passarla salvo improbabili azioni rugbistiche, molto spesso uomo piu avanzato bellini!
    Quindi fuori il tir dentro tiboni sarebbe stata la mossa piu azzeccata secondo me.
    Avanti così forza atalanta.