BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bersani a Dalmine: criminale chi sostiene che la crisi ?? finita fotogallery

Intervento duro di Pierluigi Bersani, candidato alla segreteria nazionale del Partito democratico, intervenuto a Dalmine per incontrare i lavoratori della Tenaris.

"Chi sostiene che la crisi è finita è un criminale". Intervento duro di Pierluigi Bersani, candidato alla segreteria nazionale del Partito democratico, intervenuto a Dalmine per incontrare i lavoratori della Tenaris. L’azienda nei giorni scorsi ha annunciato il piano industrale che prevede 836 licenziamenti. in piazza caduti 6 luglio operai e sindacati hanno ricostruito all’esponente del Pd la situazione di crisi che vive la storica azienda bergamasca. secondo Bersani la crisi non è finita, anzi, il peggio deve ancora arrivare. "Sul piano occupazionale l’onda sarà gravissima e il caso della Dalmine lo dimostra – spiega – è un problema molto grave, perché non si parla mai di questi temi. Il governo è assente. La situazione della Dalmine è grave, si rischia di disperdere il patrimonio di conoscenze ed eccellenze. E’ la punta avanzata del sistema industriale italiano, non possiamo consentire che venga messa in ginocchio così". 
Bersani risponde a chi dice che la politica è assente: "Purtroppo, in questo Paese non si riesce a mettere sotto i riflettori dell’opinione pubblica la questione industriale. In Parlamento non se ne parla, tutti presi a discutere d’altro". Ma la situazione è preoccupante, e quanto si annuncia oggi da parte del gruppo Tenaris non è che la punta avanzata di un’onda destinata a travolgere migliaia di posti di lavoro. L’ex ministro parla in una piazza di Dalmine, cittadina che dal giugno è finita sotto un’amministrazione leghista. E allora torna il tema degli operai che da una parte prendono la tessera del sindacato, e dall’altro votano per la Lega e per il centrodestra. Una contraddizione che Bersani non lascia cadere, puntando il dito soprattutto verso il Carroccio: "La Lega in questi anni ha individuato un tema reale, quello del rapporto con il territorio e le sue radici. Ma sui problemi del lavoro è completamente assente. Non c’è da stupirsi: o stai con il miliardario o stai con il popolo… E’ arrivata l’ora di cantargliele, di richiamare la Lega ai suoi doveri, a rendere conto alla sua gente per quel che non ha saputo fare". E a chi richiama l’assenza anche dello stesso Partito democratico, impelegato a sua volta in battaglie a base di gossip più che di politica industriali, Bersani replica: "E’ vero, noi dobbiamo essere più presenti. Dobbiamo essere un partito popolare nel senso di avere la capacità di stare vicino alla gente ed ai suoi problemi. Questa è la vera sfida".  

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luciano015

    Ma questo 45 da dove esce ?

  2. Scritto da triplice

    Quand’è che sto Cimmino scende in piazza contro i sindacati? Forza Cimmino tira foi bale !

  3. Scritto da Bergamasca

    Gambadeselem, costruendo cemento si fanno soldi facilmente.Poi c’è gente, come Arciere, che se la prende solo coi lavoratori senza nemmeno notare che nel mondo chi ha fatto i miliardi sono in cinque gatti mentre gli altri migliaia di topi, sgobbano come muli.(Sono animalista oggi)
    PS: se qualcuno mi dice “lassa pert” perchè bisogna avere lo stomaco, mi intignisco.Potrei saperne più io di cave, per ragioni parentali, che il Ministro Scajola di sviluppo economico. Per fare un esempio.

  4. Scritto da Marco Cimmino

    Ohè, bela zèt: tranquilli. Dico veteromaoista al Fugazzi, perchè parla di “lunga marcia”, che mi pare un riferimento storico vecchio e maoista. Sono del tutto contrario allo sciopero come strumento di rivendicazione: lo trovo, anche quello, antiquato e utile solo ai sindacati per apparire forti. Ergo non sciopero mai. Mi limito a dire che le chiacchiere non aiutano nessuno e ho proposto un sistema semplice semplice per aiutare gli operai. E non arrivo per ultimo, mia cara: non arrivo proprio..

  5. Scritto da Carolina

    Mi aggiungo a roberto fugazzi, comodo per Marco Cimmino arrivare ogni volta dopo che le lotte le hanno fatte gli altri ed esprimere solidarietà. Quando è che lo vedremo in piazza o a far scioperi contro i padroni avidi e incompetenti, a rischiare del suo?
    Tiene famiglia pure lui?

  6. Scritto da lele

    se l’opposizione dice qualcosa è colpa dell’opposizione.
    se l’opposizione non dice niente è colpa dell’opposizione..
    fare opposizione è un lavoro duro, ma qualcuno deve pure farlo.. altrimenti di chi sarebbero le colpe??

  7. Scritto da Luciano

    Bersani
    se invece di andare a fare politica e accapararti i voti
    tu e tutti gli altri cinquanta andavate a fare il vostro dovere non passava la legge idiota…
    tu, d’alema, turco,franceschini, fioroni, con i cimadoro e barbato dell’udc siete la vergonga del paese, potevate solidarizzare in teleconferenza ma dovevate sedere nel vostro posto di lavoro

  8. Scritto da Arcierebergamasco

    Bisogna fermrsi e ricominciare da capo.
    Tutto xosta troppo e troppi vogliono guadagnare senza lavorare.
    Oggi per far andar le macchine su tre turni servono non tre operai ma 5 perchè uno su 5 o ha il permesso, o la feria, o è malato, ecc!!!
    Quindi in tempi grassi si sono assunti per avere la certezza delle consegne in tempi di magra si licenzia…
    Rimettete i dazi e rientrano le aziende…
    cosi siamo destinati a diventare l’ucraina del 2025…
    la saranno ricchi e qui faremo la fame!!!

  9. Scritto da Luciano015

    41 faccia i nomi degli oltre 50 assenti del PDL va’

  10. Scritto da lauro

    Quando era la sinistra a precarizzare il lavoro lo chiamavano riforme?!
    Il PCI non e’ morto!

  11. Scritto da cuìn

    17, chissà. magari i prodotti made in china sono di aziende occidentali. sa quanti affari si fanno con i cinesi, se non ci fossero loro… e guerrafondaio lo dica all’amico di bush e putin.

  12. Scritto da wwd

    Il problema fondamentale è che la politica italiana non è ancora riuscita a fare una diagnosi seria e comprendere il nuovo ordine mondiale; non essendo in grado di rispondere alla globalizzazione (che produrrà sempre di più questi fenomeni) si attarda con posizioni demagogiche o populiste che non portano da nessuna parte: …..ovviamente le fasce più deboli pagano duramente……..

  13. Scritto da Ma va là

    Come mai Bersani lo si vede solo ora a Dalmine, non è che per caso sia a caccia di visibilità e voti per la sua elezione. E’ troppo facile e vile soffiare sul fuoco. Bella novità D’Alema, Rosy Bindi, Bersani…….

  14. Scritto da Attilio

    Bersani è un tizio che flirta con la Compagnia delle Opere e CL a favore del grande inciucio e degli interessi delle coop rosse e bianche. Con Bersani avremo un Pd ciellino. Poveri ex comunisti, che triste destino! Il boy-scout Franceschini e il laico Marino mi sembrano un po’ meglio

  15. Scritto da PD

    @28 attilio, prendi la tessere del PD e votali.

  16. Scritto da roberto fugazzi

    Se per lorsignori la crisi è finita,per noi lavoratori comincia adesso!
    Infatti confindustria ha messo in programma il taglio di un lavoratore su tre sntro il 2011,non solo TENARIS dunque,ma un drastico ridimensionamento della classe operaia bergamasca. CHE FARE?
    Credo che inizi ora una LUNGAMARCIA per i lavoratori per difendersi come classe sociale,difendendo A OLTRANZA ogni singolo posto di lavoro,come la INNSE ci ha insegnato,anche il sindacato va chiamato alle poprie responsabilità di lotta

  17. Scritto da Bergamasca

    Fugazzi, il sindacato?? Nella bacheca i due sindacti, CISL e CGIL, appendono comunicati in cui si danno degli inetti a vicenda giornalmente.Sembra una saga come Beautiful.La CISL dice alla CGIL che l’unica cosa che sa fare e’ far scioperare i lavoratori anche quando sono in Cassa Integrazione; la CGIL accusa la CISL oramai di avere fatto un patto con Confindustria per precarizzare i lavoratori.Fra tocc ada….i me somea dei sommiot.

  18. Scritto da Marco Cimmino

    Esprimo la massima solidarietà ai lavoratori Tenaris e a tutti quelli che ne condividono la situazione. Però, la solidarietà non costa niente e, soprattutto, non dà pane. Ho paura che qui si passi dai tecnicismi sindacali ai deliri veteromaoisti del signor Fugazzi, dall’escapismo della Marcegaglia al “tutto va ben” del Berlusca. Credo che la questione tecnica, ora, sia davvero compromessa: rimane la soldarietà concreta. E se tutti i Bergamaschi si autotassassero di 5 euro al mese per un anno?

  19. Scritto da Bergamasca

    Cimmino, secondo te un Bergamasco medio vorrebbe dei soldi senza far niente oppure un lavoro vero? Bisogna creare posti di lavoro nuovi. Il piano provinciale che s’era messo in piedi e che ando’ su tutti i giornali, che fine ha fatto? Lo presero come Caso-di-Eccellenza a livello Italia. Perbacco che orgoglio. Ho prope est che bell’eccellenza.

  20. Scritto da Marco Cimmino

    Cara Bergamasca, un bergamasco, minimo, medio o massimo che sia, rimane un membro della comunità umana. Se è disperato davvero e il suo prossimo lo aiuta, credo che dovrebbe provare gratitudine, oltre che un poco probabile sentimento di dignità ferita. Grazie tante che bisogna creare posti di lavoro: avendo la bacchetta magica non dovrebbe essere tanto difficile. In attesa di mago Merlino, però, un tangibile atto di solidarietà mi sembra meglio di una frase fatta anche per un Bergamasco medio.

  21. Scritto da Bergamasca

    Gambadeselem, faro’ la Escort di qualche impresario edile, semmai.Mi mettero’ a fare il magut segond te?
    Comunque e’ sintomatico che in tutte questi nuovi progetti, non si consideri minimamente le Donne Lombarde. Zero proprio. Ho scoperto da poco che in Giunta di Regione Lombardia non c’e’ nemmeno una donna.!! Adesso capisco molte cose.

  22. Scritto da roberto fugazzi

    caro 32 marco cimmino,sei poi così sicuro che io sia “VETEROMAOISTA” ? quando dico che occore fare come alla INNSE e cioè portare avanti la lotta operaia per il lavoro,non ci vedo proprio niente di veteromaoista,anche se non è più di moda il lavoro è e resta un BENE COMUNE ,da difendere con ogni mezzo,anche occupando la fabbrica se occorre,poi……. riguardo al sindacato TIMIDO e DIVISO,temo che sia anche INADEGUATO ad afrontare la situazione,confido di più nella autorganizzazione operaia !

  23. Scritto da Beppe

    Ne abbiamo abbastanza di tutti questo politici, di centro-destra e di centro-sinistra. Hanno fatto solo disastri, nessuno escluso.
    Mandiamoli a casa tutti!

    p.s. E se vogliono essere solidali con i lavoratori i signori parlamentari provino a non percepire lo stipendio per alcuni mesi.

  24. Scritto da Pippo

    E poi quando sono tutti a casa????? Hai risolto il problema di Tenaris?
    Hai alternative?

  25. Scritto da Beppe

    Il primo passo dovrebbe essere l’azzeramento della classe politica italiana (per lo meno di chi bazzica in parlamento da decenni ormai) e poi la costituzione di una nuova classe politica e per una volta slegata dai grandi vecchi e dai rottami del passato. Ripeto: centro-destra e centro-sinistra nessuno escluso.

  26. Scritto da Sgherro

    operazione di facciata…con questo il PD ha perso il mio voto…

  27. Scritto da attvar

    ma vi ricordate quando il presidente dell’ilva era un certo MACCANICO?
    Questi erano i proprietari della Dalmine e non mi ricordo che in momenti di economia meno problematici fornissero ai dipendenti prospettive più rosee.
    Dunque Bersani faccia le sue considerazioni a casa sua nel PD, che ancora non ha una identità precisa e sopprattutto non ha seguito!

  28. Scritto da marilena

    sul fatto che la lega non possa stare con i miliardari e nello stesso tempo con gli operai, sono pienamente d’accordo. Fino ad ora però la lega in tutta la provincia sta facendo ben poco per le aziende che chiudono, sono più importanti le targhe da togliere e i cartelli stradali in dialetto da rimettere!

  29. Scritto da Romagnolo Davide

    Ma mi domando, stamattina a questa assemblea pubblica per le vicende Tenaris…Dove erano i Lavoratori coinvolti .. ben 717??? Forse non hanno ancora percepito ??? Povera Italia , e poi ci lamentiamo che và tutto a rotoli .. certo se quando serve non ci facciamo mai sentire non ci lamentiamo poi DOPO !!!!

  30. Scritto da Gianni

    Addirittura un criminale! Che esagerazione. Bersani assomiglia a Berlusconi che parlava e parla di un uso criminoso della tv. Pari sono i due B. I politici e i politicanti sperano di trovare consenso scadendo negli eccessi e negli spropositi. Ma rappresentano un pessimo esempio allontanando i cittadini dalla politica

  31. Scritto da ex elettore

    Bersani criminale è chi ha fatto passare la legge sullo scudo fiscale

  32. Scritto da Tuditanus

    Non sono un socialdemocratico anch’io?
    Avanti al centro contro gli opposti estremismi.
    Ma sulla questione industriale ha ragione da vendere.

  33. Scritto da sudamericano

    Concordo pienamente con Bersani, serve una politica di incentivo alle industrie per mantenere e aumentare l’occupazione.
    Tenete presente che Tenaris in Messico tramite la controllata TAMSA sta investendo 800 milioni di dollari nello stabilimento di Veracruz in Messico.
    Sicuramente la crisi è alle spalle mo non in Italia, dove siamo governati da nani e ballerine.

  34. Scritto da Paolo Comi

    Bersani è il più grande sostenitore della libera concorrenza.Grazie a Lui i grossi nomi del commercio hanno potuto apire i loro centri commerciali dove prima esistevano vincoli comunali,per l’esercizio del commercio al minuto.Ci si meraviglia ora che la crisi ci abbia colpito mentre nulla si è fatto per bloccare il commercio della Cina verso il mondo.Se un tubo della Tenaris costa il doppio di quello cinese chi acquisterà quello Tenaris?Grande Bersani.

  35. Scritto da cuìn

    12, che soluzione propone? la guerra alla cina?

  36. Scritto da karajan

    La Lega a Dalmine cosa dice? Che ne pensa? Sta pensando di come fregare meglio questi lavoratori che fra l’altro, l’hanno votata, vero, lavoratori della Dalmine?, come ha fregato gli italiani onesti con lo scudo fiscale? W LEGA LADRONAAAAAA (non si dice più Roma Ladrona).

  37. Scritto da A

    allora anche hussein obama è un criminale o solo berlusconi?

  38. Scritto da Bergamasca

    Roma, 10 ago. (Adnkronos) – ”Se vogliono fare qualcosa di serio per il Sud ripristino il credito d’imposta, sgravi fiscali automatici per chi investe. Usino la leva fiscale per far ripartire gli investimenti, un meccanismo pulito. Lo introducemmo noi con il governo Prodi, poi Tremonti l’ha tolto, sarebbe il momento di riprenderlo”. L’esponente del Pd, Pierluigi Bersani, lo afferma in un’intervista al ‘Messaggero’. Domanda: se gli sgravi vanno solo al Sud, in Lombardia cosa faremo?

  39. Scritto da Paolo Comi

    13.Non dobbiamo essere guerrafonai come quelli a cui Lei apppartiene,per ragioni di credo e politiche ma essere attenti e soprattutto applicare le leggi che il nostro Stato e gli altri stati europei hanno.Un abito made in Cina non è stato tinto con coloranti sottoposti a controlli x la salute.Un giocattolomade in Cina ha degli inseri pericolossimi x i bambini.Una imitazione del tubo Tenaris porta veramente la pressione per cui è stao venduto?Etc.etc.

  40. Scritto da AL

    Adesso che dice che e’ solidale con i lavoratori vorro’ vedere cosa fara’ per essi oltre che, dare del criminale alle persone . Vediamo i fatti non solo parole.

  41. Scritto da mario59

    Avvoltoi… mi sembrano proprio degli avvoltoi.. che volteggiano impazienti sopra la bestia morente… la Tenaris fa notizia perchè gli esuberi sono tanti…pertanto all’attenzione dei media locali e nazionali.. questo permette agli avvoltoi di farsi pubblicità.. nella speranza di arraffare più voti possibile.. poi se vincono le elezioni, sono uguali tutti gli altri.. dei disoccupati non gli interessa più nulla.

  42. Scritto da DettoChiaro

    Sarà anche vero che “chi sta col miliardario non sta col popolo”, ma certamente Bersani è la persona meno adatta a protestarlo.
    Il suo grande elettore e timoniere ha sempre inciuciato ben volentieri con “quel miliardario” e con gli altri.
    Mi ricordo i discorsi pre-elettorali di Bersani sulle liberalizzazioni e sul Governo che non chiamava i petrolieri.
    Ma quando è andato al governo con Prodi il prezzo della benzina ha continuato a crescere velocemente e scendere lentamente.

  43. Scritto da Bella Ciao

    Finche’ la meta’ degli operai nelle fabbriche voteranno Lega, non andremo + da nessuna parte!! Gridano “Roma ladrona” ma a quanto pare a Roma ci mangiano anche loro! e alla grande!! tolgono targhe agli eroi che hanno lottato contro la mafia pagando con la vita.. sostengono e votano leggi TRUFFA come lo sudo fiscale.. difendono solo ed esclusivamente gli interessi dei piccoli/medi padroncini.. e x gli operai si sono mai sbattuti una volta nella loro storia??? SVEGLIAMOCI OPERAI SVEGLIAMOCI !!!!

  44. Scritto da Bella Ciao

    PS. non ho minimamente simpatie x il PD… anzi.. li considero ne’ carne ne’ pesce..