BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tecnologia a Iran e Pakistan, ditte non orobiche

Contrariamente a quanto trapelato giovedì, si tratta di una azienda di Bologna e di una di Pavia. I titolari dovranno spiegare alla procura i motivi della spedizione.

Più informazioni su

Contrariamente a quanto era trapelato in un primo momento, non c’è nessuna azienda bergamasca coinvolta nel caso del materiale diretto in Pakistan e Iran sequestrato dai doganieri di Orio al Serio il 22 settembre. L’inchiesta aperta dalla procura di Bergamo riguarda infatti una ditta di Bologna e una di Pavia. I due imprenditori titolari, attualmente sotto inchiesta, dovranno spiegare perchè hanno spedito tecnologia in due Paesi considerati "a rischio" senza richiedere la necessaria autorizzazione ministeriale. Nei due pacchi, due spedizioni distinte, c’era infatti materiale meccanico e tecnologico utilizzabile potenzialmente per fini militari o nucleari.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.