BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scuola magistratura, basta sprechi Entro l’anno i primi corsi

Luigi Birritteri, del ministero della Giustizia, ha incontrato il sindaco Tentorio e il presidente Pirovano. "A breve gli arredi al Sant'Alessandro, poi le lezioni". Nell'ultimo anno spesi a vuoto 242 mila euro.

Più informazioni su

La scuola di magistratura vera e propria è ancora un po’ lontana, ma quantomeno il Comune e la Provincia di Bergamo smetteranno di pagare 242 mila euro di affitto a vuoto, ovvero senza usare i locali, alla Curia di Bergamo. Nella mattinata del 2 ottobre, infatti, il sindaco di Bergamo Franco Tentorio e il presidente della Provincia Ettore Pirovano hanno incontrato Luigi Birritteri, capo del dipartimento Organizzazione giudiziaria e del personale del ministero della Giustizia. I due amministratori orobici hanno chiesto conto della situazione, dato che è praticamente un anno che circa duemila metri quadrati del collegio Sant’Alessandro sono stati presi in affitto dai due enti pubblici, in attesa che il ministero vi insediasse la scuola di magistratura, come promesso. E l’uomo del ministero ha comunicato a Tentorio e Pirovano che entro breve tempo i locali del Sant’Alessandro saranno arredati, ma soprattutto che entro il 2009 dovrebbero iniziare alcuni corsi per magistrati. Non ancora, quindi, una scuola vera e propria, ma alcune lezioni sì. Mentre restano in alto mare le altre due sedi individuate a livello nazionale per le scuole dei magistrati: Firenze e Catanzaro. Il 2009 dovrebbe quindi portare un dono a Bergamo: l’affitto si pagherà per concludere qualcosa, non per lasciare dei locali vuoti. 242 mila euro, per l’affitto tra settembre 2008 e settembre 2009, sono andati in fumo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ureidacan

    Il problema è un altro. Si è riusciti, soprattutto con l’impegno della vecchia amministrazione comunale, a fare rimanere la scuola a Bergamo, quando già ce la stavano scippando per portarla a Brescia e il ministero della Giustizia ha chiesto che fosse formalizzata la sede, anche se la riforma dell’ordinamento giudiziario non è stata ancora perfezionata. I corsi non partono perchè non sono ancora previsti, in quanto mancano i regolamenti attuativi della riforma. La colpa è del Ministero della G.

  2. Scritto da Takunda

    Roba da segnalazione alla Corte dei Conti, basta che paghi il ministero però…

  3. Scritto da Parsifal

    Fate bene BgNews ha mettere il dito su questi sprechi. Se si facessero più economie, occorrerebbero meno tagli.
    Vediamo se Tentorio ci riesce. Di per se già questo denaro è veramente uno sperpero che grida vendetta

  4. Scritto da Antonio

    Intanto hanno bloccato per un anno l’inaugurazione per non dare un vantaggio a Bruni, poi per tre mesi non hanno fatto nulla. Le responsabilità non sono solo a Roma, ma anche a Bergamo, che qualcuno risponda in solido.

  5. Scritto da marilena

    soprattutto grida vendetta che il denaro lo intasca la curia!