BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Garics: “Dobbiamo pensare solo a noi stessi”

A pochi giorni dalla sfida contro il Milan, Gyorgy Garics indica la strada da seguire per affrontare nel modo migliore i rossoneri, dimostrando gi?? tutta la personalit?? che Conte ha saputo trasmettere al gruppo in pochi giorni di lavoro.

Più informazioni su

“Non dobbiamo pensare ai nostri avversari, ma solo a noi stessi”. A pochi giorni dalla sfida contro il Milan, Gyorgy Garics indica la strada da seguire per affrontare nel modo migliore i rossoneri, dimostrando già tutta la personalità che Conte ha saputo trasmettere al gruppo in pochi giorni: “Dobbiamo concentrarci su di noi, pensando solo a noi stessi e non al Milan. Abbiamo avuto un inizio sfortunato e difficile, con alcune partite sbagliate. Ora abbiamo due punti e contro un Milan in difficoltà faremo di tutto per portare a casa altri tre punti. L’obiettivo è questo, se poi saranno tre punti o uno, lo vedremo domenica, andremo in campo con determinazione, concentrazione, e con il cuore. Sperando che il risultato alla fine ci dia ragione”.
Al Comunale arriva un Milan in piena crisi, con un allenatore che è a un passo dall’esonero: “Loro devono vincere per forza, i tre punti per loro sono fondamentali e verranno a Bergamo per farli ad ogni costo. Anche perché hanno obiettivi stagionali da raggiungere superiori e diversi  dai nostri. Hanno campioni che ti possono far male da un momento all’altro e dovremo essere bravi a non farci sorprendere”.
Quasi due settimane di lavoro con il nuovo tecnico Conte ed il suo staff. Il lavoro sembra molto più intenso rispetto a prima: “Sono cambiate molte cose sotto l’aspetto tattico che fisico. Come ogni allenatore Conte ha le sue idee che cerca di trasmetterci in tutti i modi. Sta a noi ora metterle in pratica, sperando che arrivino al più presto possibile i risultati. Il suo modo di giocare richiede grande sforzo fisico e tanta corsa, si basa su questo, e solo se sei in condizione puoi fare le giocate che ti chiede. Noi siamo molto disponibili perché siamo consapevoli che questa è la strada giusta. Il lavoro che stiamo svolgendo ci sarà utile anche più avanti”.
In queste ultime due partite è sembrato quasi che l’Atalanta ci abbia messo più cuore rispetto alle gare precedenti: “Io non direi, quello lo abbiamo messo sempre. Ci alleniamo tutta settimana per fare punti e siamo noi i primi a rimetterci quando perdiamo, i tifosi ci attaccano perché sono delusi e amareggiati, la stampa ci da contro, per cui siamo noi i primi a subire il momento negativo. Secondo me ci sono mancati i risultati e un po’ di fortuna”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Maurizio(falso)

    “I tifosi ci attaccano”??? Bella questa….se c’è qualcuno che non rigira il coltello nella piaga sono proprio i tifosi, e ne avrebbero ben donde…