BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

C’è anche il Museo della Scienza di Milano

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano partecipa alla VII edizione di BergamoScienza. Il Museo propone tre percorsi e un’animazione teatrale del laboratorio interattivo.

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano partecipa alla VII edizione di BergamoScienza.
Il Museo propone alla manifestazione tre percorsi e un’animazione teatrale del laboratorio interattivo i.lab Astronomia che si alterneranno negli spazi dell’ex convento di San Francesco (piazza Mercato del Fieno 6/a, Città Alta Bergamo) da domenica 4 ottobre a domenica 18 ottobre. L’ingresso è gratuito su prenotazione effettuabile esclusivamente online sul sito http://www.bergamoscienza.it.
Con ESPLORIAMO UN PIANETA ALIENO i visitatori sperimentano, in modalità semplificata, le fasi preparatorie delle missioni di spaziali svolte da robot. Simulando di dover raccogliere un campione di roccia su un pianeta lontano dalla Terra, si riflette su come equipaggiare la macchina e su cosa è necessario sapere per la sua programmazione, affinché possa spostarsi da un luogo a un altro in autonomia e in un ambiente inesplorato. I partecipanti, dotati di righello e goniometro, individuano quindi su alcune fotografie, che riproducono il terreno da superare, la traiettoria che consentirà al robot di compiere la missione. Il gruppo infine sperimenta il proprio lavoro guidando il robot su una riproduzione della superficie del pianeta.
Max. 25 partecipanti | età: da 11 anni in su | durata: un’ora e mezza
Orari: per il pubblico 4 e 11 ottobre ore 10.30 e 15.00; per le scuole 5, 6, 7, 15, 16, 17 ottobre ore 10.00, 11.30, 14.30, 16.00
Nel percorso ASTROLABI, MERIDIANE E NOTTURNALI: GLI ANTICHI STRUMENTI CHE HANNO DESCRITTO IL MONDO, si scopre come nel passato astronomi e navigatori stabilissero la propria posizione nello spazio e nel tempo. Sapersi orientare in modo semplice ma preciso ed essere in grado di conoscere l’ora, quando ancora gli orologi non erano stati inventati, furono conquiste essenziali per esplorare il Pianeta. Tra gli strumenti più antichi che l’uomo ha ideato a questo scopo figurano meridiane, notturnali e astrolabi. Durante il percorso i partecipanti, oltre a conoscerne la storia, ne sperimentano la costruzione, comprendendo quanta scienza possa essere contenuta in strumenti apparentemente semplici da realizzare.
Max. 25 partecipanti | età: da 8 anni in su | durata: un’ora e mezza
Orari: per il pubblico 18 ottobre ore 10.30 e 15.00; per le scuole 8, 9, 10, 12, 13, 14 ottobre ore 10.00, 11.30, 14.30, 16.00
In ALTRI MONDI, NUOVI MONDI: ESPLORAZIONE E RICERCA si indossano i panni degli astronomi in cerca di mondi extraterrestri. Oggi grazie alle sonde automatizzate raggiungiamo tutti i pianeti del nostro sistema solare, ma anche comete e asteroidi. Con sofisticati strumenti di misura e potenti telescopi possiamo individuare eventuali pianeti orbitanti intorno alle stelle a noi più vicine. Con la guida del Curatore della Collezione Astronomia e del Responsabile dell’i.lab Robotica del Museo, i partecipanti programmano una sonda da inviare su un mondo alieno, si interrogano sulle conseguenze della scoperta dei nuovi pianeti e simulano un sistema planetario in miniatura scoprendo le strategie degli astronomi per esplorare l’universo.
Max. 25 partecipanti | età: per tutti (consigliato da 11 anni in su) | durata: due ore
Orari: per il pubblico 10 e 17 ottobre ore 14.00 e 16.00; non previsto per le scuole
L’animazione teatrale STRUMENTI PER NAVIGARE INTORNO AL MONDO riporta i partecipanti all’epoca della preparazione della spedizione di Ferdinando Magellano, che nel 1519 partì dalla Spagna per raggiungere le isole Molucche viaggiando verso Ovest. Attraverso tecniche come la fabulazione e il racconto, il monologo e le rievocazioni storiche, l’animazione rivela il ruolo fondamentale degli studi astronomici nella storia delle esplorazioni geografiche. Quali carte si impiegavano per condurre la navigazione? Quali strumenti erano di aiuto ai marinai per tracciare la rotta? Improvvisandosi aiutanti dell’astronomo di bordo Andres de San Martin, i partecipanti familiarizzeranno con l’uso di bussole, quadranti e astrolabi.
Max. 20 partecipanti | età: per tutti (consigliato da 9 anni in su) | durata: un’ora
Orari: per il pubblico 4, 11 e 18 ottobre ore 9.30, 12.00, 14.00 e 16.30; non previsto per le scuole
L’iniziativa è realizzata nell’ambito del Progetto La Primavera della Scienza
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.