BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alleanza tra musei col progetto Twister

Dieci artisti all'opera per dieci musei lombardi: alla Gamec il "Monumento momentaneo", di Lara Favaretto in favore dell’Associazione di Don Resmini.

Più informazioni su

Rush finale per la Rete dei musei della Lombardia per l’arte contemporanea. sarà infatti inaugurato il 3 e il 4 ottobre, il progetto "Twister", un modello innovativo di alleanza virtuosa tra dieci musei lombardi, nato allo scopo di selezionare, esporre ed acquisire opere di arte contemporanea site specific / site related, progettate e prodotte ad hoc tramite un concorso internazionale.
I protagonisti. Dieci musei di arte contemporanea lombardi: il FAI con la Villa e la Collezione Panza di Varese, la Fondazione Stelline di Milano, la Galleria del Premio Suzzara (MN), la GAM Civica Galleria d’Arte Moderna di Gallarate (VA), la GAMeC Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, il MAM Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Gazoldo degli Ippoliti (MN), il Museo Civico Floriano Bodini di Gemonio (VA), il Museo d’arte contemporanea di Lissone (MB), il Museo del Novecento di Milano e il Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate (VA) hanno creato una rete operativa di incontro e collaborazione per implementare la valorizzazione del proprio patrimonio, sostenere i giovani artisti e favorire la conoscenza dell’arte contemporanea presso il grande pubblico.
Gli artisti. Da una prima selezione di sessanta artisti (tra singoli e gruppi), attraverso varie altre selezioni, sono stati alla fine prescelti dieci nomi, la cui opera verrà acquisita dai dieci musei: Mario Airò, Massimo Bartolini, Carlo Bernardini, Loris Cecchini, Madame Duplok, Chiara Dynys, Lara Favaretto, Maik e Dirk Löbbert, Marzia Migliora, Ottonella Mocellin e Nicola Pellegrini.
Gli artisti hanno realizzato un’opera studiata ad hoc per ciascuno dei dieci musei, non invasiva né monumentale, prodotta per essere stabilmente acquisita dalle collezioni permanenti di ciascun museo.
Le opere realizzate sono perciò molto diverse una dall’altra, ma tutte di grande potenza espressiva: si va da Loto, una forma lobata, vagamente vegetale ed incompiuta, di Mario Airò alla Fondazione Stelline di Milano, a Un paesaggio da lontano, intervento sulla cancellata leggera tra il nuovo museo e la città di Massimo Bartolini per la GAM Civica Galleria d’Arte moderna di Gallarate; da Codice spaziale, un poetico neon di Carlo Bartolini all’esterno del MAM Museo di Gazoldo degli Ippoliti (MN) ad Untitled, la roulotte argentata di Loris Cecchini che funzionerà come info-point della Galleria del Premio Suzzara (MN); da Dietro di sè di Chiara Dynys, un segno luminoso che cresce e si sostiene sospeso nel tempietto del parco di Villa Panza (VA) a Per grazia ricevuta del gruppo Madame Duplok, con manifesti nelle strade e tessere sulla facciata del Museo Bodini di Gemonio (VA); dal Monumento momentaneo, di Lara Favaretto realizzato per la GAMeC di Bergamo in favore dell’Associazione di Don Resmini a Welcome di Maik e Dirk Löbbert, un enorme tappeto rosso ben augurante per la nuova sede della GAM di Gallarate, realizzato per Il Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate a Quelli che trascurano di rileggere si condannano a leggere sempre la stessa storia (Roland Bartes), un originale percorso di visita creato da Marzia Migliora per il Museo del Novecento di Milano sino a Forse possiamo anche fare una mappa per perdersi di Ottonella Mocellin e Nicola Pellegrini, una poetica mappa cittadina realizzata con i bambini di Lissone, capace di mettere in relazione il museo con la città.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.