"Salviamo il santuario di Caravaggio" Il no alla cava corre su Facebook - BergamoNews
Bassa bergamasca

“Salviamo il santuario di Caravaggio” Il no alla cava corre su Facebook

Al grido di "Salviamo i fontanili" ?? stato creato un gruppo per opporsi alla tanto discussa cava di Caravaggio.

Al grido di "Salviamo i fontanili" è stato creato un gruppo su Facebook, al quale hanno aderito 1050 iscritti, per opporsi alla tanto discussa cava di Caravaggio, stralciata dal piano regionale e reintegrata dal Tar per mancanza di motivazioni nella delibera di Consiglio. Un caso scottante perché coinvolge non solo il Pirellone e le Province di Bergamo e Cremona, ma anche la Diocesi cremasca, da sempre contraria agli scavi nella zona di Caravaggio. La cava infatti potrebbe alterare il delicato equilibrio idrogeologico della Bassa Bergamasca e dell’Alto Cremasco, zone ricche di fontanili, tra i quali il più importante è quello che sgorga sotto il santuario della Madonna di Caravaggio. Nonostante la netta presa di posizione della Curia e degli ambientalisti la Regione non ha presentato ricorso al Consiglio di Stato, annullando di fatto lo stralcio, come da sentenza del tribunale amministrativo.
La protesta si diffonde in rete. Più di mille persone (in continuo aumento) hanno aderito al gruppo "No alla mega cava di caravaggio", fondata da alcuni utenti di Capralba, in provincia di Cremona. I bergamaschi però non fanno mancare  il loro sostegno, ribadendo la contrarietà alla cava. "E’ un vero attentato all’integrità ambientale dell’Alto Cremasco – scrive Donato Dolini -. Il sistema dei fontanili, delicato gioiello del nostro territorio, vera e propria isola ambientale che si è conservata nei secoli per giungere praticamente intatta fino a noi, rischia l’estinzione a causa di questo intervento dissennato". "E’ ora di vedere se le amministrazioni locali – scrive Alberto Venturelli – riescono a fare qualcosa per il bene del territorio".

Appelli a Provincia e Regione: no alla cava di Caravaggio

leggi anche
  • Territorio
    Cava di Caravaggio, Benigni, Pd: la Regione vada al Consiglio di Stato
  • Bassa
    Brebemi al via, nessuna cava a Caravaggio
  • L'appello
    Appelli a Provincia e Regione: no alla cava di Caravaggio
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it