BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Autovelox, foto e dubbi di un lettore Il comandante: tutto in regola fotogallery

Una pattuglia di polizia locale del Consorzio dei Colli ferma in corsia d'emergenza poco prima di uno svincolo con l'autovelox nell'abitacolo. Un lettore fotografa e chiede chiarimenti. Il comandante Fiocchi: tutto ok.

Più informazioni su

Botta e risposta tra un lettore di Bergamonews – appassionato di fotografia che ha immortalato una pattuglia della polizia locale Consorzio dei Colli durante alcuni controlli – e il comandante dello stesso Consorzio Enzo Fiocchi.

Egregio direttore,

da lettore del suo giornale e da appassionato fotografo le invio alcune foto scattate questa mattina (28 agosto) sul tratto di carreggiata tra la fine della superstrada (nuova statale 42) e l’Outlet di Seriate, in zona Albano Sant’Alessandro per intenderci. Ho visto una vettura del Corpo di polizia locale dei colli con quattro frecce accese in corsia d’emergenza in corrispondenza dell’uscita di raccordo con la strada per la galleria di Montenegrone.
Ciò che mi ha molto infastidito è stato scoprire che la vettura era parcheggiata con celato all’interno un autovelox a fotocellula. I vigili fingevano di lavorarci ma poi se ne stavano tranquillamente seduti nei posti anteriori. Appena si sono accorti che li stavo fotografando un collega è uscito per fingere un operazione. Forse questo tipo di controlli non si può fare?
A volte certe situazioni fanno pensare che alcuni sistemi di controllo non servano a prevenire e rendere più sicure le strade ma a raccogliere denari dalla gente. In quel punto, poi, si passa da un limite di velocità di 90 chilometri orari a 60 chilometri per chi esce dalla superstrada. Certi atteggiamenti delle forze dell’ordine non mi piacciono e chiedo semplicemente di sapere se in questo caso tutto era in regola.
 
Grazie mille, Renato Corna

“E’ assolutamente tutto in regola – ha dichiarato il comandante Fiocchi -. L’auto di pattuglia non è assolutamente nascosta, non è dietro un albero o dietro chissà cosa, ma assolutamente visibile e riconoscibile. La pattuglia si trova inoltre fuori dalla carreggiata e quello è un tratto di strada individuato anche dalla prefettura per i controlli di velocità. Tutto in piena regola, e aggiungo anche che nella mattinata di oggi (28 agosto) non abbiamo fatto neanche una multa”. Per spiegare al meglio la situazione il comandante Fiocchi, che invita tutti a documentarsi sulle leggi, manda due norme, che sono le seguenti:

Postazioni mobili di rilevamento senza la presenza dell’operatore di polizia.
Possono essere utilizzate anche apparecchiature mobili di rilevamento purchè approvate per tale scopo, funzionanti in modo automatico e senza la presenza di un operatore di polizia. I dispositivi di misura possono essere alloggiati all’interno di veicoli in sosta fuori della carreggiata, ovvero collocati su cavalletti in strutture removibili poste fuori della carreggiata.

Tratti di strada individuati dal prefetto.
Su tutte le altre strade (cioè su quelle classificate dall’art. 2 Codice della Strada lettere C e D come extraurbane e secondarie ovvero urbane di scorrimento, l’utilizzazione o l’installazione dei predetti dispositivi è sottoposta ad una preventiva valutazione da parte del prefetto tendente a verificare che, in concreto, sussistano le obiettive ragioni per l’impiego di strumenti di accertamento a distanza delle violazioni, in deroga al principio generale della contestazione immediata sancito dall’art. 200 C. d. S.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da claudio

    Scommetto che se gli introiti delle multe andassero direttamente allo Stato (Roma) sparirebbero Autovelox, Telelasaer e tutti gli altri ammennicoli per far cassa, altro che vigilano per noi. Ricordate prevenzione non repressione, quella nella foto è repressione pura. Ps. Karajan tu i limiti li rispetti sempre ? non pesti mai la riga continua? Allo Stop ti fermi esattamente prima della riga ? Metti sempre la freccia? Accendi i fanali anabbaglianti anche se fai 100 mt. di strada extraurbana ?

  2. Scritto da Pericolo

    La posizione di sosta della vettura dei vigili viola, nella maniera più assoluta, il codice della strada. Tale operazione è pericolosa e mette a rischio l’incolumità degli automobilisti che vi transitano.

  3. Scritto da Paolo

    Bisognerebbe anche che le amministrazioni avessero la forza di rivedere tutti i limiti di velocità sulle superstrade,nelle marche,una superstrada con due corsie per senso di marcia ha un limite di 110 Km/h,qui da noi,nonostante ci siano le corsie di accelerazione e non ci siano incroci a raso,il limite va a 70 Km/h per lo più,con brevi tratti a 90 Km/h. Mancavano poi i limiti x i lavori “fantasma” a nembro,per sistemare una cosa nata sbagliata e pagata 2 volte dai contribuenti!!

  4. Scritto da Paolo

    Bisognerebbe ricordare al comandate la nuova direttiva del ministro Maroni,che impone una distanza di minimo un chilometro dalla segnalazione del limite,oltretutto se non erro,cambia anche le competenze di chi rileva le contravvenzioni E’ ovvio che dove c’è una differenza così alta di limiti in tratti di strada ,le forze dell’ordine tentano di far cassa,e non di certo prevenire incidenti.

  5. Scritto da AMG

    Ecco i link delle circolari:
    http://put.edidomus.it/auto/pdf/news/circolare_agosto_2009.pdf
    http://put.edidomus.it/auto/pdf/news/allegati_circircolare_ago_2009_02.pdf
    Guardando le foto mi è sorto un dubbio: ma l’articolo 162 del CdS non prescrive che quando si scende dalla vettura bisogna indossare l’apposito giubbetto o bretelle catarifrangenti?
    poi sarebbe quella posizione di sosta molto pericolosa, se abbassano il limite perché è pericoloso non oso immaginare l’eventuale sosta s/lampeggianti

  6. Scritto da luigi

    Caro BergamoNews,
    Potreste fare un bel servizio sul corpo di polizia del Comandante Fiocchi, per esempio potrebbe essere interessante sapere quanti soldi ricavano annualmente dalle multe (soprattutto Autovelox) e quanto pagano i Comuni che fanno parte del Consorzio.
    Sarebbe un bilancio interessante.
    Certo che la velocità va controllata, ma in quel punto indicato ed in quel modo serve solo a fare cassa. non prevenzione.

  7. Scritto da cecco

    in quel luogo è nascosta visto che prima c’è una leggera curva che poco si vede in fotografia ma nasconde l’auto, per non parlare poi della pericolosità della posizione!!

  8. Scritto da Apo

    …il limite della “tangenziale” è a trabocchetto…va dai 90 km/h di S. Paolo dove la strada è unica corsia senza spartitraffico ai 70 km/h di Colognola con doppia corsia e spartitraffico cambiando continuamente i limiti e la pattuglia pare proprio si sia posizionata a mò di agguato nel punto dove il limite di velocità viene drasticamente diminuito. Potrebbero utilizzare il denaro per sistemare buche e “dossi” e prolungare lo spartitraffico in quel punto invece che comprare l’alfa 159 nuove…

  9. Scritto da cmjberghem

    Scusate un attimo!!!
    Ma avete notato la targa della vettura??
    Una combinazione di lettere e numeri mai visti!?
    A V A N T I !!!

  10. Scritto da andrea

    a BERGAMONEWS perché non girare la domanda direttamente al prefetto di bergamo ?????

  11. Scritto da andrea

    da questo documento si puo vedere che le strade statali sono di competenza della polizia
    http://poliziadistato.it/pds/file/files/lombardia.pdf

  12. Scritto da Giuseppe

    Ah ah ah solo in Italia si pretende che i controlli vengano segnalati con congruo anticipo, cosicchè tutti gli idioti patentati possano mettersi in regola prima di transitare davanti alla pattuglia e poi subito dopo riprendere a fare quel che vogliono, in barba a tutte le regole del vivere civile!!!!!

  13. Scritto da karajan

    BENDETTO, GIUSEPPE. CONCORDO PIENAMENTE. Soltanto che gli idioti siamo noi che rispettiamo il codice. E’ COSI’ CHE VA L’ITALIA.

  14. Scritto da El Merendeiro (road version)

    Facessero più controlli nel alla sera nei week end, che di gente sopra ogni limite ne beccano a vagonate…

    …no, loro si fermano nel punto più insensato, dove c’è un tratto di 200 mt neanche a 60 km/h, e dove sfido chiunque a rispettare il limite (mai visto nessuno stare nei 60),sopratutto senza inchiodare (da 90 a 60 in un colpo)…..

    …io mi sento sicuro se trovo i controlli il sabato sera, non il lunedì mattina!!!!!!!!!!!!!!

    P.s.: abbasso i falsi moralizzatori!!

  15. Scritto da Giuseppe

    Gli assassini sulle strade vanno colpiti, tolta la patente, sequestrata l’auto, ecc. ecc. SIAMO TUTTI D’ACCORDO. Prima, però, vanno messi in galera tutti quelli Amministratori, Comandanti della P.M., Dirigenti, ecc. ecc. che hanno installato vere e proprie TRAPPOLE spilla soldi agli automobilisti, senza tener conto della normativa vigente, infischiandosene di tutti, badando soltanto a far cassa con multe elevate in differita, in ciclostile, a tavolino e utilizzando apparecchiature non conformi.

  16. Scritto da karajan

    x El Merendeiro. Per coprire le tue malefatte sulle strade PUBBLICHE E RIPETO”PUBBLICHE”, sei solo capace di dire “abbasso i falsi moralisti”; RICORDATI CHE ANCORA IN ITALIA, ANCHE SE QUESTO DI DARA’ FASTIDIO, V’E’ TANTA GENTE CHE FA DELLA MORALE IL PROPRIO PRINCIPIO DI ESISTENZA FRA I POPOLI, e tu sarai sempre un perdente. RISPETTA GLI ALTRI SE VUOI ESSERE RISPETTATO. Scusate se mi sono infervorato, perchè è prorio da questi principi così semplici ma basilari, che la società può progredire!

  17. Scritto da AMG

    Ciao a tutti, ringrazio il Sig Corna per il servizio.
    Quante volte ho chiesto di andare sulle strade per vedere quali sono i veri problemi:c’è gente pericolosissima che non sa guidare,non basta andare piano per essere sicuri.
    La freccia non esiste,le precedenze men che meno, sorpassano confidando che chi arriva si sposti,uso delle corsie,l’alcool,il cellulare ovunque guardi. C’è pure un rapporto da ricostruire, questi episodi di sicuro non aiutano il cittadino a collaborare. E’ una guerra persa.

  18. Scritto da El merendeiro (peacemaker version)

    karajan….credi quello che vuoi, che tanto a me non me ne viene in tasca nulla a risponderti per le rime…

  19. Scritto da karajan

    Dopo queste contestazioni al mio commento, fatte da persone che la sicurezza sulla strada è vista come un optional, dovrò stare molto più attento sulla strada. Scusatemi tanto ma, continuo a definirvi delinquenti o potenziali assassini: l’auto o la moto che quidate, sono delle armi con il colpo in canna. Per favore, CAPITELA, SIETE UN PERICOLO. Se i vigli sono arrivati a tanto (e non solo da ora) è perchè le stragi continuano. Ma leggete le notizie?

  20. Scritto da Sv

    In Italia, è assurdo che nessuno dica che bisogna semplicemente rispettare le regole e quindi i limiti. Le strade sono una giungla, per me dovrebbero esserci autovelox ogni 5 Km. Come al solito in Italia ci si lamenta solo quando le regole non le rispetto gli altri…..

  21. Scritto da x dario

    A uno come te consiglio di salire su un ambulanza ha dei lampeggianti fantastici !!

  22. Scritto da LUCA

    Per 1 ma che cosa dici , se uno rispetta le regole non deve temere nulla !!

  23. Scritto da karajan

    Basti dire a Dario, che fa parte dei potenziali assassini c he infrangono il cod. stradale, sopratutto inosservano i limiti di velocità e il semaforo rosso; se i vigli fossero stati anche nascosti, stavano cercando di salvare vite umane e punire severamente spero, gente come te, caro Dario. Le forze dell’ordine non solo devono avere il dovere, ma anche il diritto di nascondersi per scovare i delinquenti, anche per il rispetto di chi la legge non la infrange mai.

  24. Scritto da Sig Pezzoli

    Per Vigili e Carabinieri : potete fare tutto quello che volete, imboscarvi dietro una pianta, sopra un’elicottero ma una cosa SAPETE… che non potete dare multe a tradimento. SIETE OBBLIGATI ripeto OBBLIGATI A SEGNALARE ALCUNE CENTINAIA DI METRI PRIMA CON CARTELLI CHE STATE FACENDO I CONTROLLI QUINDI……..vedete voi se volete rischiare al posto dell’automobilista…
    PER DARIO…LAMPEGGIANTI SEMPRE TRA DI NOI!!!

  25. Scritto da Luigi di Cologn.

    per karajan
    i vigili tempo indietro non si nascondevano mai ma facevano posti di blocco con la paletta e ti fermavano e pagavi il tuo torto. Non te la mettevano nel di dietro con semafori truccati e foto a tradimento.
    il giorno che ti beccherai una multa con un’arancio scattato in soli 3 secondi in un incrocio di 50 mt come è successo a me a Stezzano, vorrò vedere come la pensi. Non parlare se non sai….

  26. Scritto da gibo 31

    Un conto è vigilare un conto è fare cassa, se tutti, dico tutti, rispettassero i limiti di velocità non ci muoveremmo più. Io faccio più di 60.000 km all’anno L’unica multa per la velocità l’ho presa anni fa il ferragosto in un comune del lago di garda, il giudice di pace mi ha detto che quel comune era già alla 1860 multa così ottenuta con auto dei vigili probabilmente nascosta in un cespuglio. Altro che balle gli assassini sono quelli che bevono e quelli che non sanno guidare .

  27. Scritto da GG

    Il problema è che questi signori in divisa dovrebbero LAVORARE PER NOI, NON CONTRO NOI “POPOLO”,

  28. Scritto da andrea

    Secondo me un dubbio mi resta
    essendo una strada statale a scorrimento
    non credo che abbiano le autorizzazioni se non sbaglio solo la polizia stradale perchè dipende dal prefetto come scritto nel secondo articolo che a mandato il comandante.

  29. Scritto da gino

    Il comandante Fiocchi, che ho avuto modo di conoscere per attività lavorativa, è un ottimo comandante come il gruppo che comanda, e sicuramente se ha operato in questa maniera l’ho ha fatto nel rispetto della legge. Piuttosto caro comandante sarebbe opportuno vigilare anche all’inizio della vostra giurisdizione. Difatti in questi giorni passo giornalmente da s.paolo d’argon a 50km/h e puntualmente ho il camion con rimorchio attaccato che mi strombazza e sorpassa con grosso pericolo per TUTTI.

  30. Scritto da roberto

    ma non è stato detto che solo la polizia stradale puo mettersi misurare la velocita’ ?

  31. Scritto da gino

    Per roberto.L adirettiva Maroni parla di organi di polizia autorizzati.La polizia Locale è un organo di polizia. Guardati quesgto link che ti potrà aiutare.
    http://www.mediapolitika.com/wordpress/archives/3528
    Piuttosto a quando una direttiva che tolga a certi ausiliari del traffico, dipendenti di ditte private con appaalto con i comuni(vedi Lovere) l’opportunità di fare le multe per divieto di sosta e proseguo sosta con parcometro scaduto?

  32. Scritto da x 3

    x 3 tu riesci ad andare a velocità codice ? riesci a fare i 30 e i 50 Km/h ??
    spero di non trovarti davanti consumerei la batteria a forza di suonarti

  33. Scritto da dario

    karaian, tu non hai ancora capito che ai vigili non interessa nulla di “salvare le vite umane” a loro interessa salvare le casse comunali e godono nel dare le multe e sentirsi “giustizieri”, per questo è giusto odiarli ed essere incivili, loro da una parte, noi cittadini dall’altra !!! Banzai !!!!

  34. Scritto da formica

    si si ottimi poliziotti ad Albano. Qualcuno però mi chiarisca come mai si mettono nell’unico punto, di circa 200 mt, a 60 km/h dopo un lungo tratto a 90/h (con autovelox fisso) e poco prima di un tratto a 110km/h?
    Molti anni fa fui sanzionato, e ho pagato, perché in quel punto andavo a 72km/h. Intenti di prevenzione o piuttosto la ricerca di una nuova gabella caro com. Fiocchi?

  35. Scritto da dario

    inotre karajan, tu che difendi a spada tratta i vigili e i comuni, sono stati condannati ed hanno usato in modo ILLEGALE autovelox, t-red ecc ecc perciò taci ………………..o forse sei uno di loro ???

  36. Scritto da Peppino

    Ma se non erro, le quattro frecce accese si possono usare solo per motivi di EMERGENZA. Penso stessero facendo delle prove, in quanto, alla luce della DIRETTIVA Moroni, non possono più fare CASSA in quel modo e su quella strada. Ecco perchè NON HANNO ELEVATO MULTE quella mattina. Comunque, utilizziamo sempre i LAMPEGGIANTI per segnalare a tutti queste TRAPPOLE e TRABOCCHETTI.

  37. Scritto da Mauro

    Mi sembra che la presenza di questi dispositivi di controllo della velocità, debba essere oppotunamente segnalata, a distanza, agli automobilisti.
    Se i costi di queste mega strutture di polizia municipale fossero solo in carico alle amministrazioni consorziate, probabilmente chiuderebbero domani.

  38. Scritto da dario

    cari automobilisti, lampeggiate SEMPRE QUANDO LI VEDETE !!!! se non ci aiutiamo fra di noi ………………..