BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Societ?? partecipate, che disastro” Pirovano va al contrattacco

Arriva il contrattacco pesante, fatto di pi?? affondi, da parte del presidente della Provincia al suo predecessore Valerio Bettoni. La bocciatura della centrale a biomasse a Benevento ?? un campo di battaglia: il presidente elenca debiti e difficolt?? di gestione. "Altro che denigrazioni".

Più informazioni su

Arriva il contrattacco pesante, fatto di più affondi, da parte del presidente della Provincia Ettore Pirovano, che risponde al suo predecessore Valerio Bettoni. Il testo del comunicato:

Dopo due mesi dall’insediamento in Provincia non posso illudermi di poter avere un contraddittorio con coloro che se ne sono andati alla chetichella senza nemmeno dirmi dove sono i bagni. Tutta la corte delle consulenze si è sciolta come neve al sole, seguendo Presidente e Segretario generale, lasciando un vuoto di informazioni anche per gli uffici della Provincia.
Le società partecipate dalla Provincia di Bergamo sono circa 36 e ciascuna di loro ha fatto figli e nipoti e tutte insieme, a norma di legge, sfuggono al controllo della Corte dei Conti. Abm ha ben 11 figli, uno di questi è la Vocem, per la quale da più di 4 anni si tenta disperatamente un bilancio in attivo. Nel marzo del 2009, con una delibera di consiglio, la Provincia decide di venderla insieme alla Mistral ed a Bergamo Energie ipotizzando un introito di 15 milioni di euro che nel dicembre 2008 sono stati inseriti come entrata utilizzabile nel bilancio di previsione dell’anno 2009. E’ difficile capire come società potenzialmente capaci di grandi risultati come la Vocem, con la sua centrale a biomasse, come la società eolica a Troja definita dal Signor Bettoni “progetto andato a buon fine già da un anno, che ripaga da solo tutta la politica energetica di ABM” e come Bergamo Energie siano state messe in vendita privando così i cittadini bergamaschi di positive ricadute sulla Provincia di Bergamo.
Peccato che la ABM, come ho potuto constatare durante la riunione del vecchio c.d.a., abbia una esposizione bancaria superiore ai 6 milioni di euro.
Peccato che la Vocem, messa in vendita da alcuni mesi, non abbia visto confermata nessuna delle offerte di acquisto che si stanno lentamente estinguendo.
Peccato che la Mistral produca il 30 % in meno di energia elettrica/eolica rispetto al minimo che potrebbe garantire un equilibrio di bilancio.
Peccato che società  di diritto privato siano state fatte nascere con soldi pubblici, utilizzati anche dai figli di queste società che sfuggono al controllo di mamma Provincia.
Come Presidente della Provincia sono obbligato dalle leggi e dalla morale a tutelare i soldi dei Bergamaschi tentando il recupero dei capitali investiti sia in Vocem che in Mistral, anche ricorrendo ad azioni legali nei confronti delle amministrazioni della Campania.
Questo non significa essere contro i cittadini di quelle terre che si considerano, giustamente, invasi e colonizzati da una Provincia del nord.
Tutte le società  create dalla Provincia di Bergamo saranno sottoposte ad una attenta e capillare valutazione al fine di assumere delle decisioni obiettive sulla loro sopravvivenza, su eventuali sforzi per raggiungere almeno un equilibrio di bilancio, oppure, nei casi più disperati condurle, con minime perdite, al loro scioglimento.
Lascio ai bergamaschi valutare se questa sia una politica di falsità e denigrazione oppure una necessaria operazione di chiarezza.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano L.

    Pirovano vedremo “la tua corte delle consulenze” al lavoro adesso. Alla Segreteria Provinciale Lega intanto hanno già deciso i nominativi dei consulenti (d’oro). Siete proprio il partito degli slogan e basta.

  2. Scritto da Riccardo

    Che qualcuno dica dove sono i bagni? ma è soltanto lui a dire che nessuno si è fatto vivo? Io sono in provincia e ho visto la disponibilità delle persone della precedente amministrazione.
    Il sig. Pirovano dice che noi dipendenti siamo meravigliati del suo comportamento.. e in effetti è così: saluta a chi vuole e in particolare saluta a chi è già tesserato alla Lega

  3. Scritto da wwd

    Abolire la dimensione politica delle Province è una esigenza di modernità, di superamento dello Stato napoleonico, di avvicinamento dei cittadini alla politica.
    Ovviamente non lo faranno..mai ! E alla fine il cittadino paga…..

  4. Scritto da Ridicolo

    Ma insomma smettiamola lasciamo lavorare quest’uomo … qualcuno gli dica dove sono i bagni in provincia non si fà così… Dai gente che diamine!!!!

  5. Scritto da STEN

    Egregio sig. Presidente Pirovano, si vergogni per il comportamento del suo fedelissimo “avellinese” a Roma. Non ci racconti frottole e si degni di porgerci le sue scuse.
    Serietà prima di tutto !!!
    Grazie

  6. Scritto da Carletto

    pirovano non sei credibile chiedi scusa e poi vai a casa con i tuoi parenti e con i consilieri incompetenti. Una dipendente della provincia

  7. Scritto da gianantonio arnoldi

    io ho sempre espresso perplessità nei confronti del progetto abm .
    qualcun’altro ha invece sempre “inciuciato” e magari oggi fa lo scandalizzato. anzichè fare causa alle amministrazioni del sud dalle quali non si recupererà nulla ,perchè non si fa causa agli amministratori (magari del nord e magari solidi).
    gianantonio arnoldi

  8. Scritto da csw

    Repetita iuvant : la Provincia è un ente non solo inutile ma anche dannoso.

  9. Scritto da Tamara

    Pirovano sistemerà tutto.
    Sistemare figli e nipoti per lui è un gioco da ragazzi.

  10. Scritto da a2b

    Questo “affondo” solo dopo le mancate dimissioni dalla carica parlamentare per la quale Pirovano percepisce una diaria facendo votare per lui altri?
    Con quale morale, quelle del più furbo?
    Nessuna posizione sulle quote Sea oltre che sugli affondi che sembrano più una critica sterile invece che una proposta di svolta a benificio dei cittadini bergamaschi.

  11. Scritto da pm

    x 1,2: si sa, quando non si vuole rispondere a qualche critica imbarazzante (perchè non è possibile portare giustificazioni valide) bisogna cambaire discorso, attaccando su qualcos’altro

  12. Scritto da DettoChiaro

    Le partecipate della Provincia sono probabilmente uno scandalo come dice Pirovano, rispetto al bilancio relativamente piccolo della Provincia e alle sue funzioni istituzionali.
    Gli errori che cita (es. il 30% di produzione energetica in meno di Mistral) sono tutti errori tecnici o gestionali. Imputabili a mancanza di meritocrazia nelle nomine.
    Speriamo dunque dia una svolta e non le faccia rimanere territorio di “figli e nipoti” con in più i “generi”.
    L’esordio non è stato dei più felici.

  13. Scritto da koteto

    Per il momento Pirovano rappresenta un totale vuoto politico e amministrativo. Ho paura di trovarmi di fronte a un presidente incapace e incompetente. Attendo smentite

  14. Scritto da nicola

    …e intanto pirovano riempirà tutte le poltrone vuote con amici e parenti …

  15. Scritto da Bergamasca

    La Provincia di Bergamo si segnala per essere una delle più aggressive sul versante imprenditoriale: di pacchetti azionari ne possiede addirittura 37.
    http://archiviostorico.corriere.it/2009/febbraio/11/Province_autostrade_cassaforte_co_9_090211023.shtml
    Sarebbe anche interessante capire la questione dei derivati, quale impatto ha sulla provincia bg.

  16. Scritto da pippo1907

    pirovano pensa a laura e parla de meno e poi non fare la legge quando tu sei il primo che non la rispetta !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  17. Scritto da Bergamasca

    Se per ipotesi remota la Sicilia, il Lazio oppure Telecom Italia finissero in bancarotta, a pagarne le conseguenze sarebbe la Regione Lombardia. http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Finanza%20e%20Mercati/2009/06/bond-derivati-regionali-catena-santantonio.shtml?uuid=bcd2f994-5b29-11de-be87-6caca1264ef2&DocRulesView=Libero&fromSearch

  18. Scritto da Padano

    Dovrebbe stare zitto e vergognarsi della figura che ci ha fatto fare in parlamento.

  19. Scritto da Riccardo

    Pirovano… ma sei stato tu a chiedere di chiedere a tutti i “bettoniani” di andarsene via… SONO UN TESTIMONE di quello che dico.
    Adesso Pirovano: decidete dove lavorare e sopra tutto LAVORA!!!

  20. Scritto da Stefano

    Certo: Pirovano e tutto pulito: ha soltanto una condanna del 2003 dalla Corte dei Conti per aver finanziato una scuola padana per soli E. 650.000; costituisce la Giunta Provinciale con il suo genero e alla fine prende i soldini da Roma rimanendo a Bg…
    Bravo, bravo, bravo….

  21. Scritto da Giorgio

    Pirovano: lo sai anche tu: la bocciatura è tutta concordata… perche il berlusca odia Bettoni per non aver accettato di essere anche il candidato della lega nel 2004!

  22. Scritto da Adriano

    Lavoro in provincia e sono uno che dichiara apertamente di essere dalla parte di Bettoni: vuole Pirovano parlare con me? vuole salutarmi? NO; fa quello che sempre fa: IGNORA. E poi ha il coraggio di dire che nessuno è disponibile e dare chiarezza?

  23. Scritto da Alessandro

    Il referendum: un disastro. Soldi spesi? TANTI!!!
    Il referendum è fallito grazie alla Lega: complimenti.

  24. Scritto da Marco

    Vediamo adesso cosa fa Pirovano. In ben 2 mesi di Presidente ha fatto una bellissima figura in Parlamento. Inoltre Pirovano ci prende per scemi: si è giustificato dicendo una cavolata e non è stato neanche intelligente di concordare la risposta con Nunziante C… certo, non c’era bisogno: il popolo non sa pensare!!!

  25. Scritto da Luciano

    Che Pirovano non perda tempo nel contrattaco… che lavori e basta!!!

  26. Scritto da Maurizio

    Molto curioso, ma la Provincia non era prima governata dalla destra Lega compresa ? Sembra quasi che Bettoni fosse di Rifondazione e non sostenuto da PDL e alleati