BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sei distretti del commercio presentati in Regione

Sono legati all'area di Zingonia; area di Calusco; Asta del Serio; Alta Valle Seriana; Basso Serio; dal Sebino all’Oglio. Alla provincia di Bergamo sono destinati in tutto 2 milioni e 600 mila euro.

Sono sei i distretti diffusi del commercio presentati giovedì 30 luglio in Regione, data di scadenza del secondo bando regionale per promuovere i “Distretti del Commercio per la competitività e l’innovazione dei sistemi distributivi nelle aree urbane della Lombardia”, apertosi lo scorso maggio: 29 i comuni bergamaschi coinvolti nei progetti approdati in Regione.
I progetti presentati riguardano le seguenti zone della provincia:
area di Zingonia con i comuni di Osio Sotto, Verdello, Verdellino, Ciserano e Boltiere;
area di Calusco con i comuni di Calusco d’Adda, Villa d’Adda, Carvico e Sotto il Monte;
Asta del Serio con i comuni di Valbondione, Valgoglio, Ardesio, Gandellino, Gromo, Oltressenda Alta, Villa d’Ogna e Premolo;
Alta Valle Seriana con i comuni di Clusone, Songavazzo, Rovetta, Parre, Piario e Ponte Nossa;
Basso Serio con Alzano Lombardo, Nembro e Albino;
Dal Sebino all’Oglio con Sarnico, Credaro e Villongo.
I progetti giunti in Regione verranno vagliati e classificati entro ottobre.
Con il secondo bando dei distretti commerciali la Regione ha messo a disposizione 20 milioni di euro: i fondi sono ripartiti su base provinciale in funzione del peso demografico. Alla provincia di Bergamo sono stati destinati 2.600.000 euro.
Hanno potuto presentare richiesta di finanziamento tutti i comuni, ad esclusione dei capoluoghi di provincia, dei beneficiari dei bandi Pics e di quelli che hanno avuto accesso ai contributi del primo bando; i comuni con meno di 25.000 abitanti si sono dovuti obbligatoriamente aggregare in numero non inferiore a tre (confinanti ed appartenenti alla medesima provincia), quelli con almeno 25.000 abitanti hanno potuto presentare richiesta singolarmente o in aggregazione. Il finanziamento regionale coprirà fino al 50% delle spese ritenute ammissibili per la realizzazione del progetto.
Nel primo bando Bergamo si è piazzata al secondo posto della graduatoria generale dei capoluoghi di provincia con un progetto di alta qualità che attiverà investimenti per 2.800.000 euro; così come sono stati ammessi ai finanziamenti anche i progetti di Treviglio, Val Gandino e altopiano di Selvino.
"Puntare sui distretti vuol dire puntare su un cambiamento di mentalità e di cultura dei nostri commercianti, perché presuppone una collaborazione e sinergia tra le parte e tra gli stessi commercianti – afferma Paolo Malvestiti, presidente di Ascom Bergamo -. La nostra Associazione ha accompagnato amministrazioni e commercianti in un percorso innovativo, che punta a promuovere la cultura dell’aggregazione per cambiare il volto e le modalità del commercio nei centri urbani. Il bando, inoltre, ribadisce il ruolo delle associazioni di categoria, la loro presenza all’interno del partenariato è, infatti, un requisito necessario per la presentazione dell’Accordo di Distretto e di conseguenza per l’ammissibilità del progetto» E conclude: «Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto, perché l’iniziativa regionale ha dato i giusti stimoli ai comuni, agli imprenditori e alle associazioni per guardare al futuro, coinvolgendo circa 200 imprenditori del commercio e 29 amministrazioni comunali".
Le tipologie di intervento ammissibili per beneficiare del finanziamento riguardano: comunicazione e marketing del distretto, campagne di promozione e animazione, interventi strutturali di qualificazione urbana, accessibilità e mobilità, sicurezza e gestione di servizi in comune.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.