BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Acqua: per cambiare il nome del titolare Bas chiede 25 euro

Federconsumatori Bergamo denuncia il comportamento di Bas Sii nei confronti dei propri clienti: l'azienda ha approfittato dei dati ricevuti dagli utenti per fatturare 25 euro a carico di tutti coloro che, pur avendo mantenuto il ???vecchio??? contatore, avevano cambiato il nome del titolare.

Più informazioni su

Federconsumatori Bergamo denuncia il comportamento di Bas Sii nei confronti dei propri clienti che nei mesi scorsi sono stati invitati a fornire i dati catastali relativi alle abitazioni dove sono attive le utenze del servizio di fornitura dell’acqua. Quello che a prima vista sembrava essere un semplice adempimento, teso soltanto a certificare la corrispondenza tra gli impianti esistenti e la titolarità dei sottoscrittori dei singoli contratti, si è trasformato per Bas nell’occasione di fare affari a spese di molti dei cittadini che hanno risposto positivamente alla richiesta d’informazioni.
In particolare l’azienda del gruppo A2A ha approfittato dei dati ricevuti per fatturare la notevole somma di 25 euro a carico di tutti coloro che, pur avendo mantenuto il “vecchio” contatore, avevano cambiato il nome del titolare. Esemplare il caso che si verifica quando, nell’ambito dello stesso nucleo familiare, viene a mancare il titolare del contratto di fornitura dell’acqua: in questa situazione il familiare “erede”, che già usufruiva della fornitura in quanto convivente con l’intestatario, per subentrare per diritto di successione nella titolarità del rapporto, per il solo fatto di sostituire il nome precedente con il proprio senza bisogno di alcun intervento sul contatore, si vede addebitare in bolletta 25 euro per “diritti di subentro”.
Della questione Federconsumatori ha chiesto conto in modo informale a Bas Sii e la risposta avuta, altrettanto informale, è stata “così fanno anche altri”.
Federconsumatori ritiene che tale comportamento sia certamente inopportuno, discutibile e ingiustificabile: per questo chiede a Bas Sii di rivedere la propria posizione e avanzerà a medesima richiesta nei confronti di ogni altro Gestore che si comportasse nel medesimo modo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.