BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Abbonamenti low-cost per studenti e cassaintegrati

La societ?? seriana propone abbonamenti a due euro a partita per studenti, lavoratori in cassa integrazione, pensionati e iscritti ai sindacati. Un modo per aiutare i tifosi in difficolt?? economiche, e portare sempre pi?? gente allo stadio.

Più informazioni su

Due euro a partita, il prezzo di un cappuccino con brioche al bar sotto casa. E’ quanto pagheranno i lavoratori in cassa integrazione e gli studenti universitari (di qualsiasi ateneo), per assistere alle sfide casalinghe della prossima stagione dell’Albinoleffe.

Si tratta della nuova promozione che la società seriana propone quest’anno per le categorie di tifosi in particolari condizioni economiche. In pratica, un abbonamento per la tribuna Giulio Cesare, anziché 100 euro, costerà solo 40 euro. L’offerta era già stata promossa lo scorso anno per pensionati e iscritti ai sindacati, che potranno continuare a goderne. Sarà necessario solamente sottoscrivere, in modo gratuito, la tessera del tifoso (la squadra biancoceleste tra l’altro è l’unica di serie B che aderisce al progetto), negli sportelli bancari del gruppo Ubi. 

Gli sconti non si fermano qui, perché le donne, gli over 60, quelli nati dal 1992 al 2001, potranno usufruire degli abbonamenti ridotti per tutti settori dello stadio, con riduzioni fino al 60 % sul prezzo pieno. Per le famiglie invece è stata creata l’abbinata family: 2 tessere di tribuna Giulio Cesare a 70 euro ciascuna.  

La campagna abbonamenti è iniziata lunedì 27 luglio, presso il punto vendita dello stadio comunale in viale Giulio Cesare, aperto dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 13. L’obiettivo, anche grazie a queste promozioni, è di sfondare il tetto dei tremila abbonati. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.