BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Diciottenne aggredita e rapinata mentre rientra a casa video

Intorno alle 4 la ragazza è stata assalita alle spalle da un rapinatore armato di coltello, che l'ha ferita e le ha strappato la borsetta. Poi ha chiamato la famiglia: se mi date 300 euro, vi restituisco tutto, comprese le chiavi di casa. La vittima si è recata all'appuntamento sorvegliata dalla polizia, che ha bloccato il bandito.

Più informazioni su

Una notte di paura per una 18enne di Bergamo, aggredita mentre rincasava, rapinata e poi ricattata. La giovane, dopo una serata passata fuori, è rientrata a casa, in via Borgo Palazzo, intorno alle 4 del mattino. Mentre apriva il portone del condominio è stata aggredita alle spalle da un uomo armato di coltello, che ha tentato di strapparle la borsetta. La ragazza ha resistito riparandosi con il braccio sinistro, ma il malvivente, dopo averla ferita due volte, è riuscito a arraffare il bottino e a scappare. La 18enne ha dato l’allarme ai familiari, che hanno chiamato la polizia. Medicata con dei punti di sutura all’avambraccio, è stata poi anche ricattata dal bandito.
Con il telefonino della sua vittima l’uomo ha infatti chiamato la madre, chiedendo 300 euro per restituire la borsa, dentro la quale c’erano anche le chiavi di casa. Gli agenti, che erano già sul posto, hanno assistito alla conversazione e poi hanno preparato la trappola. Come richiesto dal delinquente, la 18ennne si è presentata all’appuntamento in via Rosa alle 6 del mattino per effettuare lo scambio. Dopo aver percorso il sovrappasso che unisce la strada a via Rovelli, secondo le istruzioni avrebbe dovuto sedersi su una panchina di un condominio vicino. Così ha fatto e, quando il rapinatore è sbucato dal buio, è stato subito bloccato dai poliziotti che si erano nascosti nei paraggi. Ammanettato e portato in Questura, si è scoperto essere Maurizio Carini, un pregiudicato palermitano di 31 anni, residente a Azzano San Paolo. Subito dopo la cattura è stato accompagnato in carcere con l’accusa di rapina a mano armata e tentata estorsione. 

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.