BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pronti e consegnati 33 alloggi a canone moderato

Sono 12 bilocali, 18 trilocali e 3 quadrilocali destinati a famiglie delle fasce sociali più deboli, impossibilitate ad affittare un alloggio agli attuali canoni del mercato libero. Sono il risultato di una convenzione stipulata tra: Regione Lombardia, Comune di Ciserano e la società Chiarlinda di Verdellino.

Più informazioni su

Inaugurati nella mattinata di venerdì 24 luglio gli alloggi a canone moderato delle palazzine di via Mazzoleni e di via Walt Disney di Ciserano nati dalla convenzione stipulata tra istituzioni pubbliche e un operatore privato: Regione Lombardia, Comune di Ciserano e la società Chiarlinda s.r.l. di Verdellino.
Si tratta di 12 bilocali, 18 trilocali e 3 quadrilocali destinati a famiglie delle fasce sociali più deboli, impossibilitate ad affittare un alloggio agli attuali canoni del mercato libero.
I 33 appartamenti sono già stati assegnati, secondo una graduatoria stilata dal Comune di Ciserano. La Convenzione stipulata rientra nel Programma Regionale per l’Edilizia Residenziale Pubblica del 2007-2009 della Regione Lombardia che individua fra le misure di intervento incrementale del patrimonio di edilizia residenziale pubblica gli Accordi Quadro di Sviluppo Territoriale per la Casa. Nell’ambito di tali accordi è previsto il cofinanziamento di interventi per la realizzazione incrementale di unità abitative a canone moderato, con modalità di assegnazione previste dal Regolamento Regionale 1/2004.
Il Comune di Ciserano si è fatto promotore di tale iniziativa, risultando destinatario di un finanziamento regionale di circa 1 milione e 400 mila euro a copertura del 40% del costo complessivo per la realizzazione del progetto, affidandone la realizzazione e la restante copertura finanziaria alla società proponente Chiarlinda srl.
I lavori, iniziati nel marzo 2006, sono stati ultimati nel novembre del 2008.
Successivamente il Comune, tramite avviso pubblico, ha individuato i nuclei famigliari idonei (residenti in Lombardia da almeno 5 anni) all’assegnazione degli alloggi.
Le due palazzine di Ciserano sono le prime unità abitative, tra quelle cofinanziate dal bando, ad essere state ultimate e già assegnate a famiglie aventi i requisiti prescritti.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nick70

    wka hai centrato il bersaglio: giunta di sx e gran parte sono gli stessi abitanti dei palazzi atena; ma vi rendete conto stanno spostando solamente il “ghetto” da un posto all’altro!!! ma che bravi!! complimenti alla nuova giunta, passata alle ultime elezioni con il 49% dei voti! e la campagna elettorale continua vedo.

  2. Scritto da wka

    altri alloggi del “tipo popolare” nella stessa via,parlo di palazzine gia da tempo costruite,sono abitate da extracomunitari e non vi dico come sono gia ridotti gli appartamenti,visitare anche solo sulla strada per credere.ma chiedo, a chi ne sa piu di me,a quale ramo fa riferimento la maggioranza della giunta di ciserano?io un idea l avrei (penso sx)ma non vorrei commettere errori a riguardo.ma questi extracomunitari magari sono gli abitanti dei famosi condomini athena o anna?

  3. Scritto da a

    Sì sì avete ragione… e cosa mi dite invece di quegli italiani che escono col Cayenne dalle case popolari? E di quelli (1 su 2) che dichiarano meno di 15.000 euro l’anno di reddito? Ahhh ho capito… quelli vanno bene perché sono italiani… Ammazza siete proprio patriottici… Il vostro problema, a mio avviso è che vedete solo una parte (brutta cosa l’ideologia) del problema. Facendo così ci capirete sempre ben poco. Auguri.

  4. Scritto da nick70

    allora n.4 continua a pagare anche tu le tasse sia per quelli con il cayenne sia per quelli che ricevono casa a prezzi agevolati anche con l’aiuto del tuo stipendio!! quello che è importante evidenziare che i sindaci della zona stanno solo facendo campagna elettorale!! ripeto non sottovalutate i cassaintegrati ITALIANI, cominciano ad essere in tanti e soprattutto molto arrabbiati.

  5. Scritto da a.r.

    Non c’è una lista dei beneficiari????
    Sarei curioso di vedere a quanti italiani sono andati questi alloggi

  6. Scritto da GP

    Carissimo ar penso propio tu abbia ragione SICURAMENTE sicuramente extracee e meridionali questa è l’italia poi piangono e dicono che al SUD NON ARRIVA NULLA .
    E CKI PAGAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA ?????????????????????????????? BOHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH
    AVANTI italia AVANTI COSI.

  7. Scritto da nick70

    del resto stiamo parlando di ciserano, della bassa…ecc.. basta vedere le notizie che arrivano da queste zone: prostituzione, spaccio, retata ai palazzi atena di zingonia e via dicendo; i politici locali mantengono salda la poltrona vivendo proprio sulla distribuzione gratuita degli alloggi e/o su artifizi simili; intanto gli italiani pagano il mutuo!! grazie sindaco anche da parte dei cassaintegrati ITALIANI!!