BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Cgil: «Soddisfazione per i 250 milioni per gli ammortizzatori sociali in deroga»

Questi fondi dovranno servire a garantire il pagamento e la continuità delle erogazioni a favore dei lavoratori e delle lavoratrici sospesi dal lavoro o disoccupati

Più informazioni su

Fulvia Colombini, della Segreteria della Cgil Lombardia ha dichiarato: «Apprendiamo con soddisfazione che la Regione Lombardia ha raggiunto in data odierna un accordo con il Governo per uno stanziamento di 250 milioni di euro per finanziare il sistema degli ammortizzatori sociali in deroga. Questi fondi – che speriamo il Governo metta a disposizione celermente e non con la colpevole lentezza dei primi stanziamenti – dovranno servire a garantire il pagamento e la continuità delle erogazioni a favore dei lavoratori e delle lavoratrici sospesi dal lavoro o disoccupati».

Ricordiamo che l’Accordo Quadro raggiunto con la Regione Lombardia il 4 maggio 2009 estende il diritto al sostegno al reddito anche agli apprendisti, ai somministrati, ai lavoratori delle cooperative, ai lavoratori a domicilio, e che quindi la necessità di ottenere fondi sufficienti a garantire un aiuto a tutti è di fondamentale importanza.  La situazione di crisi è tutt’ora preoccupante, e i riflessi sull’occupazione sono evidenti. La Cgil Lombardia, nell’esprimere soddisfazione per questo importante stanziamento, ricorda che questo è  frutto del lavoro sindacale unitario, dell’attenzione continua al territorio rispetto all’andamento della crisi, della costante denuncia dei ritardi del sistema per la scarsità delle risorse messe in campo dal Governo e della  mobilitazione di questi mesi, che ha sempre tenuto alta l’attenzione sui temi della crisi economica e del lavoro”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.