BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Piazzale Alpini sar?? un gioiello Niente case allo stadio”

L'intervista al leghista Alessio Saltarelli, neo titolare dei Lavori pubblici in Comune. "Ad ottobre voglio i cantieri in vista dell'adunata 2010". "Garantisco io: nessuno vuole case al posto del Comunale, bisogna ascoltare i cittadini. Andr?? anche nei quartieri a sentire se vogliono davvero le zone 30".

Con grande correttezza da alleato evita di scendere nel merito di opere che riguarderanno certamente altri assessorati, ad esempio le grandi infrastrutture. Ma per il resto l’assessore ai Lavori pubblici Alessio Saltarelli, leghista doc per anni alla guida della Quarta Circoscrizione, ne ha un po’ per tutti.

Partiamo da un tema caldo. Il vicesindaco Ceci ha sollevato polemiche dicendo che toglierebbe dossi, Zone 30, Ztl e ciclabili in più punti della città. Lei da assessore ai Lavori pubblici segue quella linea?
La linea politica sulla mobilità la decide chi di dovere, io eseguirò da assessore che deve occuparsi di opere per i cittadini. Leggo che il Pd ci chiede di ascoltare i cittadini prima di fare certe scelte. Li ascolterò: andrò nei quartieri a chiedere, ad esempio, se vogliono le Zone 30 già progettate e pronte a partire. Altrimenti non le faremo. Sarebbe un bell’esempio di ascolto e coinvolgimento. E non è ironia.

E’ l’ora di scelte delicate su un’altra opera riguardante la viabilità, ovvero il parcheggio sotto l’ex parco faunistico, alla Fara. Cosa intende fare?
Il sindaco si sta assumendo molte responsabilità e sta tenendo i rapporti con Bergamo Parcheggi. Insieme arriveremo ad una scelta. Per ora non mi esprimo. Di certo è stato un brutto errore: il crollo della fine del 2008 fa riflettere ed è diventato un bel problema.

Nel 2010 Bergamo ospiterà l’adunata nazionale degli Alpini. C’è un progetto per riqualificare il piazzale, vittima di un certo degrado. Lo porterà avanti?
Sicuramente, anche se mi è dispiaciuto che l’ultima Giunta Bruni, nella seduta dell’8 giugno, e ripeto 8 giugno, ha approvato un documento di indirizzo nel quale si chiedeva di verificare l’opportunità di togliere le vasche dal piazzale. Un bell’inghippo, che la nuova Giunta ha deciso di eliminare con un indirizzo di massima per lasciare le vasche. Ora invece i commercianti chiedono un dialogo per toglierle, eventualmente. Va bene, parliamo, ma non voglio assolutamente perdere tempo. A ottobre o novembre voglio vedere il piazzale cantierato. Servirà un lavoro ben fatto, per trasformare il piazzale in un gioiello, in vista dell’adunata e per il futuro della città.

Al di là dei grandi progetti avrà altri desideri immediati per il centro città…
Mi dispiace dirlo, ma le pensiline alla stazione autolinee sono in condizioni disastrose. Non c’è sicurezza, ci sono calcinacci che cadono dai soffitti. Bisogna ripristinare una condizione normale e tranquilla. Il mio orientamento, anche in vista del 2010, e per il buon vivere quotidiano, è un intervento minimale di messa in sicurezza, con una certa pulizia e un po’ di restyling. Partiamo quindi dalle piccole cose, che contano.

Piccole e grandi cose, e gli impianti sportivi per il suo assessorato sono una bella sfida
Sono stato e resto ancora critico nei confronti di chi creò Bergamo Sport, sperando di poter affidare la gestione, manutenzione e realizzazione degli impianti ad una società esterna. Così non va. Il Comune deve essere gestore e controllore diretto , perché c’è molto da fare. Serviranno ragionamenti approfonditi e grandi investimenti per riqualificare molti impianti. Il Comune sarà protagonista.

Nemmeno su un punto c’è già carne al fuoco?
Se proprio vogliamo dirlo a me il progetto del nuovo campo Utili incluso nel Pii Sace proprio non piace. Quella è una violenza al campo Utili e alla sua collocazione, una riduzione drastica degli spazi. Il mio desiderio è che venga stralciato dal Pii e che diventi davvero, grazie ad un nuovo progetto, un centro sportivo polivalente, ai piedi delle Mura, in una posizione splendida e da non deturpare.

Questo però non è sua competenza, almeno in questa fase, no?
Sì, ma se qui continuiamo a muoverci a compartimenti stagni, non ne veniamo fuori. Ogni assessorato deve dialogare con gli altri e ognuno, oltre alle proprie competenze, porta in Giunta anche le sue capacità e la sua conoscenza del territorio. E qui mi collego ad un’altra grande opera pubblica.

Ma guardi un po’, sul “suo” territorio, vale a dire lo stadio?
Lo stadio, definiamolo stadio attuale. Io voglio fermamente un nuovo stadio lontano dalle zone residenziali. Condivido la ricerca di una soluzione a Grumello del Piano. Ma dico anche che secondo me, da quel che ho sentito per anni, i cittadini di viale Giulio Cesare e dintorni non vogliono assolutamente che al posto del Comunale sorgano palazzine, uffici o negozi. Non si può edificare ancora in quella zona. I 75 mila metri cubi previsti dal Pgt al posto del Comunale sono un’assurdità. Per me deve restare un prato verde aperto al pubblico, con attrezzature riqualificate. Sarebbe il massimo.

Sembra quasi un assessore da “bilancio partecipativo”, parla sempre del parere dei cittadini da anteporre alle scelte?
Io ho imparato una cosa dalla precedente amministrazione. Quando si vogliono far passare delle scelte senza condivisione, informazione e coinvolgimento dei cittadini allora va male. Si veda il caso Sace. Quando c’è informazione e ascolto si evita lo scontro. Ed è quel che voglio fare. Ogni mia scelta sarà assolutamente meditata e discussa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mario

    Pavel il tuo nome compare ovunque, sei un tuttologo? Ho visto che ci sono tuoi commenti ovunque! Lavori per il partito? Ciao!

  2. Scritto da Felice Motta

    Bene assessore l’aspettiamo nel quartiere di Monterosso. Io voglio la zona 30 !
    Felice

  3. Scritto da corti-novis

    Io ho preso 16 preferenze su 1300 voti di Amabergamo, Saltarelli su 9261 voti alla lega nord ne ha presi 47 e non è stato eletto in consiglio comunale, fatte le proporzioni di voto e preferenze lo batto, la circoscrizione n4 lo ha bocciato, nella intervista si capisce dire e non dire ed non è vero che ascolta la gente ma purtroppo ascolta molto di più il partito

  4. Scritto da maggioranzasilenziosa

    Un bel centro sportivo ed area verde al posto dell’attuale stadio? intrigante ma da assessore occorre anche un minimo di budget economico; come stà in piedi l’operazione?

  5. Scritto da oti

    Se lo stadio resta in città allora ristrutturiamo questo e non spostiamo il problema in un altro quartiere; vecchio, caro Brumana

  6. Scritto da STUDENTE

    caro assessore quando andrà a sentire i cittadini non vada solo nei centri della terza età……..

  7. Scritto da Bobbisolo

    Saltarelli ma hai qualche idea spendibile per i cinque anni del mandato? ho l’impressione che starai a scaldare la sedia per i prossimi cinque anni.D’altra parte era stato trombato, quindi il tuo valore era conosciuto.

  8. Scritto da Massimo Cortesi

    Alessio Saltarelli, mio ex professore all’Agraria di Treviglio prima metà anni ’80. Molto competente, molto diligente, rigido nel rispetto dei ruoli professore-studente ma rispettoso delle idee altrui (mi “rompeva” simpaticamente un poco perchè leggevo l’Espresso ed ero di sinistra senza però condizionare il giudizio sul lavoro come facevano invece altri docenti “conservatori”). Seppur su posizioni politiche totalmente divergenti gli auguro buon lavoro

  9. Scritto da Daniele Lussana

    corti-novis, anzi Eugenio, le urne sono ormai chiuse, potrei dirti che ho preso il doppio dei tuoi voti, e solo in circoscrizione… che discorsi sono, Saltarelli l’ho visto lavorare 5 anni e ha sempre lavorato con impegno e serietà, puoi dire che sia a volte troppo sicuro di se e un po’ accentratore ma non che sia un esecutore delle sole indicazioni di partito. Credo farà bene, prima di giudicarlo lasciatelo lavorare poi se lavorerà male sarò il primo a “””contestarlo”””…

  10. Scritto da Bergamasca

    Nn so se e’ l’assessore indicato.Ieri sul corriere si parlava di un progetto ONU per piantare 7miliardi di nuove piante entro il 2011.Le piante usano anidride carbonica e producono ossigeno.Ogni nazione ha preso degli impegni e fino ad ora sono stati pianti 4miliardi.L’IT promise la piantumazione di 36 milioni di alberi. L’iTalia Fino ad ora, secondo il database di «The Billion Tree Campaign», disponibile on-line, ne è stato piantato uno. Non un milione: uno di numero.BG potrebbe fare qualcosa?

  11. Scritto da pavel

    “Io voglio fermamente un nuovo stadio lontano dalle zone residenziali. Condivido la ricerca di una soluzione a Grumello del Piano.”
    guardi assessore che Grumello/Villaggio è una zona residenziale… e per citarla anche in questo caso direi che “se qui continuiamo a muoverci a compartimenti stagni, non ne veniamo fuori. “

  12. Scritto da a.r.

    Corti-novis ma smettila ti prego…Sono passati due mesi e ancora piangi perchè hai preso solo 16 voti. Io non ti conosco ma x quello che vedo qui ne hai presi fin troppi di voti!!
    Buon lavoro Saltarelli..Mi auguro fortemente che le opere che realizzerete riusciranno a zittire tutte queste persone che scrivono solo per fare polemica a priori.

  13. Scritto da Bocagliù

    Corti-novis tu inizia a pensare al fallimento registrato dalla tua AmaBergamo invece di guardare sempre gli altri.
    In ogni caso,Buon lavoro Saltarelli alla faccia di chi come al solito critica prima di aver visto lavorare sul campo!

  14. Scritto da Pergamasca

    10 cosa sei disposta a fare per dare del tuo?

  15. Scritto da mariagraziabonicelli

    la storia delle vasche del piazzale alpini, sì, no, non lo so, recintiamo, facciamo, puliamo , lifting per l’adunata degli alpini…scusate, ma mi sembra che manchi “il fattore umano”, a parte l’idea di rendere bella una piazza in vista di un evento…che se non è accompagnata da politiche sociali…e ignora le realtà già presenti…non vorrei che sotto il “maquillage “auspicato ci fossero anche altre questioni, molto più delicate. per ora atteniamoci ai fatti: i cittadini, prima di tutto.

  16. Scritto da Ermino

    Se non si valorizza l’area del Brumana con cosa intendono costruirlo il nuovo stadio Saltarelli dimentica di dircelo (o ha la macchinetta dei talleri padani a casa?). Facile parlare a ruota libera, ma un anticementificatore, amico della Tecce, che approva le realizzazione dello stadio a Grumello sul parco agricolo, che brutta figura.
    Il cemento non va bene a casa sua, ma dall’altra parte della città……federalismo di quartiere????
    Poche idee molto confuse.

  17. Scritto da DIego

    Certo Saltarelli fa una proposta curiosa: dove c’è un parco facciamo lo stadio e dove c’è lo stadio facciamo un parco! Non le sembra di mancare di senso pratico? Ma forse il senso pratico in padania si confonde con la demagogia.
    Va be che i suoi affezionati 47 elettori abiteranno tutti intorno al Brumana, ma lei oggi è l’assessore di tutti i cittadini di Bergamo, anche di quelli di Grumello, se ne rende conto?

  18. Scritto da poeret

    Dlego..direi che è ka sua la demagogia..
    a grumello al piano l ostadio nuovo non disurberebbe il villaggio, visto che praticamente si afaccerà sulla superstrada, avra un collegamento ferroviario, anzi..probabilmente porterà qualche servizio in più.. dove adesso c’è il brumana è praticamente incassato su strade comunali e circondato da case, esercizi pubblici e senza parcheggi..
    ma come spesso (qui) accade , tiri in ballo padania ecc..insomma parli per partito preso invece che valutare i fatti.

  19. Scritto da quartiere finardi

    x 16 e 17
    inanzitutto si chiama Pecce e non Tecce (16) poi forse voi non riuscite a capire perchè non lo vivete sulla vostra pelle cosa vuol dire abitare a 200 mt dallo Stadio!
    Ma aldilà di questo anche per quanto riguarda la viabilità Grumello d.p. è servito meglio, poi non dimentichiamo che l’attuale struttura non è a norma per la sicurezza perchè l’area di prefiltraggio è insufficiente… è ovvio che non vogliamo ne palazzine e ne centri commerciali altrimenti il problema peggiora!!!

  20. Scritto da bocagliù

    @ 16-17
    Invece di una cittadella dello sport a grumello al piano, con spazi verdi fruibili da tutti (campi da tennis,percorsi ciclopedonali,campi calcetto….secondo il plastico messo in mostra tempi fa) preferite una caserma della guardia di finanza non fruibile da nessuno recintata con del filo spinato??

  21. Scritto da pavel

    che per lo stadio non ci sia più posto dove è ora è condiviso, non a caso anche il PGT lo leva da lì (poi cosa metterci è un’altra questione).
    La questione è che in città non c’è il posto adatto, neanche Grumello del Piano.

  22. Scritto da Diego

    per poeret, a parte che il Villaggio degli Sposi non e Grumello, evidentemente non conosci i progetti ne i luoghi, sarebbe incassato tra costruzioni e addosso a un quartiere di case popolari. (ma evidentemente questi sono cittadini di serie B).
    per quartiere finardi e perchè dovrebbero conviverci quelli di grumello? Quanto a viabilità vai a Dalmine qualche volta? Se no taci, se si menti sapendo di mentire.

  23. Scritto da Diego

    Non volete ne palazzine e ne centri commerciali altrimenti il problema peggiora!!! Ma a grumello si psrla di migliaia di mc di centri commerciali per pagare lo stadio, che aumenteranno a dismisura se non si valorizzerà in qualche modo l’area del Brumana.
    Sui Padani è ovvio che la loro demagogia sta venendo al pettine, ora devono governare e la loro nullità splende di luce propria.

  24. Scritto da Diego

    bocagliù la cittadella dello sport si somma all’Accademia, per cui tutte le cose che tu dici, che in parte c’erano nel progetto Veneziani, semplicemente non ci stanno più. O non lo sai o sei un’altro demagogo da strapazzo.

  25. Scritto da poeret

    ho scritto il villaggio xchè citato in un commento precedente.. e cmq lo stadio si affaccerebbe sull’asse quindi nemmeno verso le case popolari di cui parli.. conosco la zona, e ti ricordo che on dobbiamo andare a Dalmine.. ma in caso da dalmine venire verso bergamo, prova a percorrerla alla domenica e non in settimana con i lavoratori vedrai che la situazione cambia..
    il problema dove invece è adesso esistente lo stadio è il solito, c’era primal ostadio e poi hanno costruito!!

  26. Scritto da quartiere finardi

    ripeto Diego, non sai di quello che parli! e non ti offendere se ti dico che probabilmente se io non conosco la viabilità direzione Dalmine, dove lavoro, tu non conosci minimamente la zona dello stadio.
    1 niente parcheggi = parcheggi abusivi
    2 ordine pubblico
    3 norme sicurezza non rispettate
    4 logistica
    poi a Grum. c’è spazio, ci sono campi enormi a lato della superstrada.
    Dico che non voglio palazzine al posto dell’attuale stadio perchè + popolazione + traffico – parcheggi = città meno vivibile

  27. Scritto da cecco

    e indovinate un pò chi ha fatto saltare il progetto veneziani? che tra l’altro era finanziato da privati, e dopo 20anni (rientrati dalle spese) sarebbe passato al comune.. i soliti partiti(ni) del NO, che hanno aizzato popoli (ovvero qualche commerciante) paventando in loro le solite paure.. salvo poi sbattersene altamente se i centri commerciali ne sono nati ancora e ovunque, l’importante era dare contro all’amministrazione!! grazie e ..a mai più

  28. Scritto da Diego

    “Poi a Grum. c’è spazio, ci sono campi enormi a lato della superstrada”.
    Gurda che i campi sono il Parco agricolo, ma va be cio che è agricolo evidentemente è solo in attesa di edificazione (tra l’altro sono per metà di un’unica proprietà,una delle solite)
    + popolazione + traffico – parcheggi = città meno vivibile, ma dai tutti sanno che oil traffico oggi è sulle radiali in entrata sulla città e non in città dove è diminuito…quindi cavolo dici.

  29. Scritto da Diego

    Cecco, appunto finaziato dai/da un privato un vero filantropo, infatti realizzava un centro commerciale da 7000mc, che adesso pare diventerà ancora più grande.
    E poi per i centri commerciali l’esempio lo pigliamo a Seriate o ad Albano (4 in 4 anni?)