BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nel 2008 un passivo di oltre 100 milioni di euro

Il bilancio 2008 di Myair.com, pur riferendo una perdita di circa 30 milioni di euro, dovrebbe invece evidenziare – secondo la Guardia di Finanza di Vicenza - un passivo di oltre 100 milioni di euro. Allo stato dei fatti si rischia l'azzeramento del patrimonio dell'azienda.

Più informazioni su

Il bilancio 2008 della Myair.com spa, approvato dall’assemblea dei soci lo scorso 15 giugno senza aver ottenuto il giudizio di attendibilità da parte della società di revisione “Ria Partners” ed il parere positivo del collegio sindacale, pur riferendo una perdita di circa 30 milioni di euro dovrebbe invece evidenziare – secondo la Guardia di Finanza di Vicenza, una perdita di oltre 100 milioni di euro. La perdita risulterebbe ridimensionata, secondo le indagini, tramite una violazione dei principi contabili nazionali, ovvero attraverso “l’appostamento” di crediti inesigibili, l’omissione di svalutazioni e di sopravvenienze passive, la sopravvalutazione dell’attivo patrimoniale (in particolare dell’avviamento). Il reale risultato economico 2008, anche secondo un consulente tecnico nominato dalla Procura della Repubblica di Vicenza (sul territorio vicentino ha sede Myair spa), preso atto dell’assenza di una immediata e consistente ricapitalizzazione, comporterebbe probabilmente l’azzeramento del patrimonio netto della Myar.com spa. Nel solo primo semestre di quest’anno la società ha registrato, al lordo degli ammortamenti, delle svalutazioni, degli oneri finanziari, delle componenti straordinarie e delle tasse, un’ulteriore perdita di quasi 17,6 milioni di euro, a fronte di un budget previsionale che stimava una perdita di 5,3 milioni di euro, con uno scostamento quindi di oltre il 200%.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.