BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Myair a terra, a Orio assalto alle biglietterie fotogallery video

Decine di persone che non potranno viaggiare nelle date previste (causa sospensione della licenza da parte di Enac) si sono recate all'aeroporto per chiedere informazioni sul da farsi. Alitalia offre posti in lista d'attesa a 59 euro. Ma c'?? chi tenta la strada di un nuovo acquisto con altre compagnie.

Più informazioni su

Myair.com non vola più. L’Enac ha sospeso la licenza della compagnia low cost e a partire dal 23 luglio ogni volo è cancellato. Già nei due giorni precedenti erano stati parecchi i voli in partenza, ma anche in arrivo a Orio, saltati a poche ore dal decollo, dato che c’era stata una prima sospensione temporanea.
La compagnia, intanto, ha ammesso le sue difficoltà economiche, ma il problema più urgente resta sulle spalle degli utenti, dei viaggiatori che avevano acquistato da tempo i biglietti Myair per partire in questi giorni o ad agosto. Molti di loro, nella mattinata del 23 luglio, hanno preso d’assalto le biglietterie dell’aeroporto di Orio per chiedere informazioni. Quasi tutti hanno consultato Internet o letto i quotidiani di prima mattina, e si sono allarmati, precipitandosi all’aeroporto.
E’ il caso di Sebastian Biraghini (foto sopra), di Brescia, che il 23 maggio aveva acquistato online 5 biglietti di andata e ritorno per Catania, con viaggio previsto l’8 agosto. “Sono arrivato qui da Brescia perché ieri ho visto il telegiornale. C’è poco da fare. Mi hanno detto che ci sono altre compagnie che offrono biglietti a prezzi convenzionati proprio per far fronte all’emergenza. Ma lo fanno  solo tramite le liste di attesa: si tratta di venire qui il giorno programmato per la partenza e sperare di trovare un posto. Mi sa proprio che cercherò di prenotare e acquistare biglietti già da adesso: chissà a che prezzi..”.
Biraghini e molti altri si informano sulle procedure per le richieste di rimborso a Myair: bisogna, almeno in una prima fase, chiamare il numero della compagnia (892444) o scrivere a info@myair.com e customercare@myair.com In aeroporto, inoltre, si può ritirare il modulo per la tutela del passeggero predisposto da Enac. Troppo spesso, però, le prime richieste di rimborso inoltrate alla compagnia, cadono nel nulla, e il viaggiatore che vuole far valere i suoi diritti deve procedere ad una causa.
In coda alle biglietterie c’è anche Luigi Moliterno (seconda foto), titolare dell’agenzia “Venta Viaggi Elle World” di Dalmine. Sta chiedendo informazioni per otto clienti che sabato avrebbero dovuto prendere un volo Myair. “Mi comunicano – spiega – che Alitalia ha deciso di coprire i buchi lasciati da Myair con una tariffa convenzionata di 59 euro: ma è una questione di lista d’attesa, non sono posti prenotabili, bisogna improvvisare. Quindi molti clienti che hanno perso il biglietto Myair opteranno per la prenotazione e l’acquisto di un nuovo biglietto. Sperando di trovarlo. I disagi non sono indifferenti”. Per tutta la mattinata il flusso di viaggiatori in cerca di informazioni è stato continuo.

Il comunicato dell’Enac

(Sulla destra della schermata di ogni articolo Bergamonews pubblica "articoli correlati", ovvero pubblicazioni precedenti relative allo stesso argomento)

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ELIA

    questa è la solita storiella all’italiana ecco perchè il mondo ci ride dietro…perchè una persona come me prenota e acquista 4 biglietti A/R per ibiza spende 1141 euro e poi si sfumano perchè cosi dal nulla la compagnia fallisce.
    non potevano avvertirci prima? DISONESTI RIDATECI I SOLDI o dateci altri voli senza spendere altro denaro (perchè poi c’è chi ci mangia dietro)

  2. Scritto da alessandro rossi

    Come riportato nel vostro articolo, io ho dovuto procedere a una causa per ottenere il rimborso tramite giudice di pace dopo ben due anni e sei mesi. Il comportamento della compagnia è stato sempre vergognoso e in aperta violazione delle norme europee del trasporto aereo (Carta dei Diritti del Passeggero). L’Enac ha deciso di intervenire quando ormai i buoi erano già scappati. Gli unici a rimetterci saranno gli utenti. Come sempre.

  3. Scritto da LUca

    …mi chiedevo? Ma come è possibile che in questa Italia si permetta, senza che nessuno controlli, a managers da strapazzo di procurare un vero e proprio danno sociale? Per l’ennesima volta una schiera di furfanti/incapaci hanno messo in crisi centinaia di persone, ragazzi che facevano sacrifici…ragazzi che credevano nel loro futuro…

  4. Scritto da adif

    volevo segnalarvi che le famose 59 euro alla fine diventano 138 con le tasse ovviamente per una famiglia di 4 persone significa più di MILLE euro!!!!!!!!!
    Grazie ENAC grazie SACBO grazie MYAIR!!!!!!!