BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Fatt’ ‘a pizza a Bergamo”

Nel Sannio, o meglio in provincia di Benevento, e in particolare nella "valle Telesina" la protesta contro la realizzazione dell'impianto a biomasse della società bergamasca dura da tempo. Le foto del presidio organizzato il 23 luglio durante la Conferenza dei servizi che ha bocciato il progetto.

Nel Sannio, o meglio in provincia di Benevento e in particolare nella "Valle Telesina", la protesta contro la realizzazione dell’impianto a biomasse della società bergamasca dura da tempo. Ecco alcune foto, tratte da Quaderno.it, del presidio organizzato il 23 luglio durante la Conferenza dei Servizi che ha bocciato il progetto: vai alla photo gallery. Il 18 luglio, durante un incontro voluto da Vocem per spiegare al meglio il progetto, che nel Sannio è stato definito semplicemente "l’inceneritore", era già andata in scena un’accesa manifestazione, con uno slogan scandito su tutti (leggi l’articolo de "Il Sannio"): "Fatt’ ‘a pizza a Bergamo", ovvero "Fatti la pizza a Bergamo", un modo come un altro per dire alla società "Fatti gli affari a casa tua…"

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da a.r.

    La nostra risposta: “statevene a lavorare a casa votra allora” che la pizza ormai la facciamo meglio di voi.

  2. Scritto da Alfredo

    Ma dai AR è il federalismo tutti padroni a casa propria, chi di stronzate ferisce di stronzate perisce.

  3. Scritto da bergamasco

    quando c’era da sistemare i rifiuti campani delle altre regioni nessuno a scritto fat la pizza a casa tua!!! e comunque i rifiuti del nord erano i camorristi che li chiedevano e intascavano i soldi, che se la prendano con loro. LAsciamoli gestire a loro i rifiuti e vediamo cosa combinano di buono visto che sono gente in gamba e orgogliosi

  4. Scritto da Bocagliù

    meglio così….chi sà range!!! e la prossima volta che non piangano perchè sono sommersi nella monnezza…

  5. Scritto da a.r.

    Giusto…la prossima volta speriamo che Berlusconi dica ” Restate sommersi dalla vostra monnezza”.

  6. Scritto da carmelina

    Fatt a pizza a Bergamo è lo slogan nato dall’analisi della quantità di legna che ABM avrebbe avuto bisogno giornalmente per alimentare l’inceneritore, quantità che basta per far ardere le 2200 pizzerie di tutta la campania per un anno intero. Estrapolare episodi da contesti fa solo travisare la realtà e alimenta odio e rancori. I Beneventano amano la loro terra quanto voi del nord amate la vostra.

  7. Scritto da mario59

    Hanno ragione i campani a protestare, primo perchè lo sanno tutti che i termodistruttori producono diossina, alla faccia di chi afferma che sono sicuri..secondo perchè i campani sono in gamba, orgogliosi e vogliono risolvere il loro problema da soli..terzo premetto che sono tutto tranne che leghista..però mi da fastidio che si continui a dire, che i rifiuti del nord vanno a finire illegalmente in campania..se così è..vengano giudicati e condannati i delinquennti che lo fanno, non tutto il nord.