BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bettoni: fondamentali Banca Intesa e Di Pietro

Molti i commenti e le dichiarazioni, di politici bergamaschi e non solo, all’avvio dei lavori per l’autostrada Brebemi.

Più informazioni su

Molti i commenti e le dichiarazioni, di politici bergamaschi e non solo, all’avvio dei lavori per l’autostrada Brebemi. Una battuta non poteva non arrivare dall’ex presidente della Provincia Valerio Bettoni, presente all’inaugurazione (o posa della prima pietra) al cantiere di Urago d’Oglio: “Direi che c’è chi semina e c’è chi raccoglie – ha dichiarato a pochi metri di distanza dal suo successore -. Comunque sia siamo di fronte ad un’opportunità storica per la Bassa Bergamasca e per la Bergamasca in generale. Oggi si raccolgono i frutti di dieci anni di lavoro per superare le divisioni, per mettere insieme le parti contrapposte. Lo si è fatto insieme ai Comuni, insieme alla Camera di Commercio, e finalmente sia arriva ad un primo passo. Credo sia stato decisivo l’ingresso in Brebemi di Banca Intesa, e anche il lavoro di ministri delle Infrastrutture come Di Pietro, che ci hanno messo del loro meglio. E’ una bella giornata per la Bergamasca”.
Resta in attesa, pur nell’entusiasmo generale, il sindaco di Milano Letizia Moratti: “Brebemi è un’opera importantissima, non potevo mancare. Ma credo anche che sia importante velocizzare al limite del possibile anche l’iter per la Tangenziale Est esterna di Milano. Altrimenti si vanificherebbero gli effetti benefici che anche Brebemi potrà avere per l’hinterland della nostra città”. In rappresentanza del sindaco di Bergamo Franco Tentorio era presente l’assessore all’Urbanistica e all’Expo Andrea Pezzotta: “Finalmente, è un primo importante passo che potrà servire anche a ridisegnare la viabilità in provincia di Bergamo. E’ certamente un’opera gradita e ora si parte. Bergamo continuerà a far la sua parte per le infrastrutture, spingendo l’acceleratore sul treno per Orio”. Un commento è quindi toccato ad alcuni sindaci bresciani e bergamaschi del tracciato Brebemi. Tra i commenti meno entusiastici quello di Ariella Borghi, primo cittadino di Treviglio: “E’ un’opera importante, della quale siamo parte integrante, ma sulla quale il Comune di Treviglio vigilerà, affinchè il territorio non venga snaturato”. “Finalmente si parte – secondo Giuseppe Prevedini, primo cittadino di Caravaggio -. E’ un’opera per la quale la nostra Amministrazione comunale si è spesa a lungo e ora arrivano i primi passi. L’importante è che la Brebemi venga affiancata dall’Alta velocità ferroviaria, affinchè anche le strade possano essere alleggerite ulteriormente e il territorio, a vocazione ancora agricola, sia tutelato al meglio”. “Si apre finalmente un nuovo scenario per andare incontro ai bisogni dei cittadini” ha commentato la padrona di casa, ovvero il sindaco di Urago d’Oglio Antonella Podavitte. “Seguiremo al meglio lo sviluppo dei lavori, affinchè siano rapidi e sicuri”, ha aggiunto il collega di Calcio Pietro Quartini. Mentre per Carlo Redondi, del Pdl, sindaco di Covo, “arriva un’opera fondamentale a livello economico e sociale, soprattutto per noi, popolo di viaggiatori”. Infine Mario Gandolfi, assessore provinciale, ma presente anche in qualità di assessore di Fontanella: “L’intera Bassa Bergamasca è sempre stata troppo penalizzata a livello viabilistico. Era l’ora”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pignolo

    l’unica nota stonata la dichiarazione di bettoni!! ma che si ritiri!!

  2. Scritto da bravo Betù !

    Forza Bettoni!

  3. Scritto da acido

    Ah perché la Bre.Be.Mi. l’avrebbe “seminata” Bettoni?

  4. Scritto da vittorio

    Bettoni non si rassegna da buon ex democristiano. Il silenzio è d’oro! Basta!