BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Valbrembana, Cusio-Alm?? “Un’interminabile odissea”

Ecco la lettera inviata da Andrea Lista al blog di Marcello Saponaro. E' il racconto della chilometrica coda che domenica ha bloccato la Valbrembana. Ore ed ore bloccati nel traffico.

Più informazioni su

Ecco la lettera inviata da Andrea Lista al blog di Marcello Saponaro. E’ il racconto della chilometrica coda che domenica ha bloccato la Valbrembana. Ore ed ore bloccati nel traffico.

Ed un’altra domenica è passata, bella giornata per noi appassionati di montagna, altra bella giornata rovinata, a dir poco, da interminabili code sulle nostre valli. Io ed il mio gruppo di amici ci trovavamo in Val Brembana (foto tratta da Valbrembanaweb), Cusio, inizio coda verso le 18,30 all’inizio della galleria di S.Pellegrino.
Come molti altri, inversione a U e via per la vecchia strada del paese; sempre meglio una colonna all’aria aperta, che intossicati in galleria. In coda fino al semaforo di San Pellegrino e decisione di fermarsi x una pizza (magari dopo va meglio…). Ripartenza verso le 21, letteralmente bloccati: San Pellegrino – Zogno 1h1/2 (9 Km, ndr).
Disastro. Al parcheggio di Almè per riprenderci i rispettivi mezzi (noi le auto le riempiamo minimo con 4 persone) arriviamo alle 23,10. Lungo la strada non si è visto un vigile, un carabiniere, un poliziotto, uno della protezione civile, nessuno. Migliaia di auto e di persone abbandonate al loro triste destino. Ed è così ogni domenica estate o inverno che sia, auto e paesi bloccati dalle code e asfissiati dallo smog. Ma nessuno fa niente. L’importante è vincere le elezioni e organizzare le ronde. Di migliorare la qualità della vita no nè?
Vabbè non voglio che tu mi dia delle risposte, non voglio niente in particolare, mi sono solo voluto un po’ sfogare con una persona che, penso e spero, usa la politica come un mezzo, e non un fine, che cerca di migliorare qualcosa in questa italietta da baraccone (la I minuscola è voluta).

ciao
Andrea Lista

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da eli

    davide c, alla fine uno fa appello a chi ascolta: saponaro non può costruire il tram della val brembana domattina ma può far sentire un ol fiato sul collo a quelli della maggiornaza. L’opposizione vigila, controlla, denuncia, porta avanti istanze e a volte appoggia la maggiornaza. Non scambiamo l’impossibilità immediata di mettere in atto misure concrete col niente: se tacciamo l’opposzione di inutilità sempre e comunque allora stiamo minando le basi della democrazia…

  2. Scritto da Ugo.B.

    …….e io abitante della valle che alla domenica non mi muovo per colpa del traffico e costretto a respirare lo smog di pseudo turisti?

  3. Scritto da linford

    Mi sa che la lettera l’ha indirizzata alla persona sbagliata: proprio i verdi, che se si deve spostare una pietra, rompono le scatole.
    Fare infrastrutture, specie in montagna non è facile, ancor piu’ facile è lamentarsi. Nella lettera non viene fatto cenno a nessuna proposta. E’ una lettera scontata e chi va in montagna dovrebbe sapere e mettere in preventivo che ci saranno le code! Aspettiamo la variante di Zogno.

  4. Scritto da lele

    giusto giustissimo
    ma non penso che la presenza di vigili potesse risolvere il problema..
    la strada è quella e la gente che la percorre in discesa di domenica è tanta, soprattutto d’estate quando la gente va in valle a cercare un pò di fresco.
    tra l’altro, il gruppo percassi vuole trasformare sanpellegrino in un polo turistico a 7 stelle: che soluzioni prevede per il trasporto di questi turisti “speciali”? tutti in elicottero?

  5. Scritto da A.R.

    La soluzione? Mettiamo il nostro ECOPASS…Noi bergamaschi quando andiamo a Milano lo paghiamo…Ed è giusto che tutti milanesi che hanno una seconda casa e vengono ad inquinare le nostre valli e farci fare code allucinanti paghino!

  6. Scritto da Pullu

    Comunque un’alternativa futuribile c’è ed è alla portata di tutti attraverso un semplice telefonino.
    Prenotare in anticipo l’orario di percorrenza attravero un messaggio lanciato con telefonino .
    Una centrale dovrebbe gestire il flusso veicolare suddividendo la giornata in fasce orarie di percorrenza.
    Rilascerebbe il permesso (o il consiglio) di mettersi in viaggio in funzione del flusso di prenotazioni registato. Il tutto su rete telefonini
    Esiste la tecnologia?
    Usiamola cribbio !!

  7. Scritto da Pullu

    Purtroppo la crisi economica sta modificando le abitudini domenicali degli italiani. Meno viaggi all’estero ed al mare, piu uscite fuori porta alla domenica. Non si è mai vista tanta gente in montagna come in quest’ultima estate e le conseguenze sono logicamente l’aumento di traffico suklel statali di valle….
    I gestori dei rifugi si stanno sfregando le mani perchè alla fine piu gente = piu incassi …
    Un consiglio : partire presto e tornare presto …

  8. Scritto da salvi gianfranco

    quello che Andrea ha esposto avviene ogni domenica soleggiata. ma durante la settimana la situazione non è certo migliore. ero residente in un comune della valle brembrana ed ora mi sono trasferito nella periferia di bergamo. personalmente il problema del traffico in valle brembana l’ho sapientemente risolto. evito di andarci, oppure se lo lo devo fare, uso la moto. certo che se i politici usassero il denaro dei comizi per lamentarsi della montagna spopolata per costruire infrastrutture….

  9. Scritto da davide c.

    mi sembra un vecchio problema ..ma non sarà sicuramente saponaro a risolverlo…lui si diverte a denunciare ma un passo per costrire qualche cosa NON L’HA MAI FATTO.

  10. Scritto da eli

    Per la cronaca, Saponaro in Lombardia è all’opposizone, non in maggioranza. La maggiornaza decide dove mettere i soldi e cosa fare, la minoranza controlla come opera la maggioranza. Dire che uno come Saponaro perchè si fa sentire allora “si diverte” mi pare gratuito. Denunciare cosa non va è il suo lavoro dai banchi dell’opposizione dai quali non ha certo il potere di costruire più strade o meglio ancora un tram per la val brembana!!

  11. Scritto da Bocagliù

    Domenica sera sono partito da Lovere alle 23 e sono arrivato a Bergamo all’1 di notte !!!! Non è solo il problema valle Brembana!! Con sta crisi tutti si fanno i week end fuori porta, con il risultato che la città di Milano si è praticamente riversata nella nostra provincia! Concordo con A.R…..facciamo pagare l’ecopass ai milanesi!!!

  12. Scritto da carmelo

    Soluzione semplice:
    NON ANDIAMO PIU’ IN VAL BREMBANA.
    IO VADO IN VALLE IMAGNA.
    LA STRADA E’ PIU’ CORTA E
    TORNARE DA LI’ NON HA MAI PROBLEMI DI CODE

  13. Scritto da davide c.

    ma appunto eli..saponaro è un appello al niente! Non mi sembra che negli ultimi anni anche grazie al povero Betù non si sia fatto niente per il traffico nelle valli!