BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treno soppresso ad agosto, i pendolari sul piede di guerra video

Trenitalia ha deciso di sopprimere ad agosto il treno delle 7.20 diretto alla stazione centrale. Una beffa per i (tanti) lavoratori che non vanno in ferie. Saranno costretti a prendere il 7.32, che arriva a Lambrate in un'ora.

Più informazioni su

"Mi scuso per il ritardo. Il 2640 non circolerà ad agosto. Sono errati gli M53 di stazione che verranno nelle prossime ore aggiornati con apposita locandina". Basta una risposta di una riga a mandare in subbuglio migliaia di pendolari bergamaschi che ogni mattina prendono il treno diretto a Milano. Trenitalia ha infatti deciso di sopprimere ad agosto il treno delle 7.20 diretto alla stazione centrale. Una beffa per i (tanti) lavoratori che non vanno in ferie. Saranno costretti a prendere il 7.32, che arriva a Lambrate in un’ora, manco fosse trainato da una locomotiva a vapore. Ecco la lettera che Francesco Graziano, del comitato pendolari bergamaschi, ha inviato a Trenitalia. Che ha risposta con la riga sopracitata.
"Gentilissima dr.ssa Pianezze, del 2640 che non circolerà ad agosto sa già tutto. I pendolari no. E nonostante le sue rassicuranti parole le posso assicurare che ieri sera in stazione a Bergamo il 2640 sul tabellone cartaceo era ancora dato come presente per il mese di agosto e in bacheca (sia quella di RFI sia quella nei sottopassaggi) non era presente alcun annuncio a riguardo.
Le sarei grato (come altri 20.000 pendolari bergamaschi del resto) se stasera, al rientro, trovassimo in bacheca e, possibilmente, accanto agli "M53" un bell’annuncio in cui si spiega che il treno 2640 delle 7.20, a differenza di come indicato sugli orari affissi in stazione, non circolerà nel mese di Agosto. Ecco, magari non un annuncio su tutto l’edificio visto che molta gente programma i propri spostamenti guardando l’orario "ufficiale" presente in stazione, soprattutto perchè il treno delle 7.20 (ex 7.25) è sempre stato presente nei mesi estivi degli scorsi anni, in tanti lo danno come "scontato" anche per quest’anno! Credo che sarebbe importante anche fare qualche annuncio sonoro a riguardo in quanto il pendolare "tipo" arriva di corsa in stazione la mattina guardando i tabelloni luminosi in cerca di eventuale ritardo del treno (quindi non ha la possibilità di cercare annunci) e la sera è "ingabbiato" nella fiumana di pendolari che si riversano verso l’uscita. Un paio di annunci sonori potrebbero davvero essere utilissimi. E non costano molto. Purtroppo risulta sempre più frequente che ci siano problemi nella comunicazione di informazioni importanti tra Trenitalia/RFI e coloro che viaggiano quotidianamente".
Resto in attesa di un suo riscontro.
Cordialmente

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da CeccoBeppe

    Ancora una beffa per i pendolari che sono costretti ad utilizzare trenitalia. Questa situazione non è più sostenibile.
    Ma la regione non aveva intenzione di muoversi? Perchè non si fa niente?

  2. Scritto da Berghem

    Ma non sarebbe il caso di fare qualcosa di concreto invece di continuare a scrivere lettere e denunciare i disservizi?Ormai è chiaro che le ffss pensano solo ai treni frecciarossa e agli utenti di serie A…mentre noi pendolari siamo di serie B!Un bello sciopero dei biglietti….dando in beneficienza i soldi NON spesi per i NON servizi delle ffss???

  3. Scritto da Antonio

    Si non votare più l’assessore Cattaneo e il suo partito la Lega Nord,

  4. Scritto da Berghem

    @3 Ecco il solito comunista che manda in vacca la discussione! Se sei represso politicamente prenditela con i tuoi leader…qui non c’entra nulla lega o p o pdl o dc…

  5. Scritto da cris

    Premetto che non sono pendolare, ma ogni volta che leggo tutte le vessazioni che subisce chi deve usare questo mezzo mi salta la mosca al naso. Questo “signori” considerano e trattano i cittadini come se fossero mandrie di bestiame e pure impunemente! La cosa migliore – anche se capisco che difficilmente attuabile – sarebbe una bella e lunga astensione generalizzata dall’usare i loro treni schifosi.

  6. Scritto da seguace_della_dea

    sono un pendolare della tratta bergamo-milano.
    la sporcizia, il caldo, l’aria malsana, i ritardi ci sono. come utente, considerando anche le elevate tariffe dei biglietti, pretendo un servizio decente (o per lo meno delle spiegazioni!).

  7. Scritto da Bergamasca

    Ma il 2640 non va a Mi.P.Ga? Nell’articolo c’e’ Mi.Ce.E’ quello che sopprimono? Quindi e’ cancellato anche per le stazioni prima di Bergamo? Seriate,Albano, Grassobbio.E’ lo stesso treno adesso.
    Il treno delle 7:00 invece lo mantengono o cancellano anche quello? Ci vorrebbe una bomba di b… di mucca sulla testa di questi e di tutti i politici lombardi.Altro che lettere.

  8. Scritto da pendolare

    Caro Berghem, hai ragione.. non c’entra Lega o altro. Però c’è da dire che è assolutamente fuori discussione il fatto che l’assessore cattaneo non abbia fatto NULLA per i pendolari nonostante abbia promesso davvero molto. “Fermeremo Frecciarossa se la situazione non migliorerà”.
    La situazione è peggiorata e frecciarossa viaggia ancora tranquillamente (vuota tra l’altro).
    E’ questione di credibilità.. e cattaneo non ne ha.
    Quindi tanto vale sperare che cambi la giunta…