BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Sulla Grande Bergamo si sono gi?? fermati”

La Giunta Tentorio ha eliminato dalle competenze dello Staff del Sindaco e della stessa Giunta il progetto Grande Bergamo. E l???ex sindaco Roberto Bruni, con tutta l???opposizione (Udc inclusa), va all???attacco. Il provvedimento ?? stato assunto nella prima riunione di Giunta, l???8 luglio

Più informazioni su

La Giunta Tentorio ha già eliminato dalle competenze dello Staff del Sindaco e della stessa Giunta il progetto Grande Bergamo. E l’ex sindaco Roberto Bruni, con tutta l’opposizione (Udc inclusa), va all’attacco. Il provvedimento è stato assunto nella prima riunione di Giunta, l’8 luglio. Il passaggio della delibera: “I progetti Grande Bergamo, Cooperazione internazionale e Ufficio pace, in quanto definiti nel corso del precedente mandato amministrativo, non sono più attuali ed è pertanto necessario procedere alla cancellazione di tali progetti dalle competenze assegnate alla Divisione autonoma “Uffici di Staff Sindaco e Giunta”.
“E’ un’assoluta sorpresa – ha commentato Roberto Bruni durante una conferenza stampa delle minoranze -. Ho letto l’intervista in cui il sindaco Tentorio sottolinea che c’è ancora una chiara mancanza di strumenti normativi rispetto ad un progetto come la Grande Bergamo. Ma che si spinga per far finire quel progetto nel nulla non era ancora chiaro. E a questo punto vorremmo capire se c’è l’intenzione di revocare la partecipazione alla Grande Bergamo. Quindi presentiamo un’interpellanza, sottoscritta da tutti i gruppi d’opposizione, per ribadire che sul tema servirebbe quantomeno un confronto in Consiglio comunale e per capire se c’è davvero l’intenzione di cancellare tutto oppure se per ora si sta solo procedendo ad una riorganizzazione”.
Il progetto Grande Bergamo, sia chiaro, attualmente resta in piedi. Dopo la delibera dell’8 luglio, però, manca formalmente in Comune un ufficio o un qualsiasi funzionario che se ne occupi. “Il dato di fatto – secondo Bruni – è che hanno tolto le competenze allo Staff Sindaco e Giunta, senza riassegnarle a nessun altro. Spero non si voglia svilire la Conferenza dei sindaci della Grande Bergamo, alla quale ha anche partecipato attivamente, votando quasi sempre a favore, anche l’ex sindaco di Azzano Leonio Callioni, oggi assessore di Tentorio ”.
“C’è una cronica sproporzione tra le dimensioni demografiche della città e della provincia, che forse non si vuole affrontare – ha rilanciato Elena Carnevali, capogruppo del Pd -. La scelta attuale non ci sembra molto lungimirante e sinceramente è quasi un peccato buttare a mare condiviso da amministrazioni di diverso colore”. “Credo che un coordinamento basato sulle buone intenzioni e sulle esperienze di oltre 40 sindaci – ha concluso Beppe Mazzoleni, dell’Udc – possa dare ottimi risultati. Mi aspettavo semmai un rafforzamento della Grande Bergamo”. Il sindaco Franco Tentorio ha replicato.
La delibera dell’8 luglio, ma non solo, nel mirino del centrosinistra e dell’Udc: Bruni e i consiglieri della Circoscrizione 3 hanno criticato la mancata convocazione del Parlamentino a partire dal 17 luglio, data dopo la quale tutte le candidature alla carica di presidente sono valide. “Si convoca il Consiglio comunale per nominare le commissioni il 21 luglio, per avere un’Amministrazione nel pieno delle sue funzioni da settembre, ma non si fa lo stesso per le Circoscrizioni”. Critiche anche sulla cancellazione degli uffici “Pace” e “Cooperazione internazionale”, “che denota una profonda differenza di approccio culturale rispetto a certi temi da parte del centrodestra” secondo Fiorenza Varinelli.“E infine – fa notare Bruni – c’è stato anche il congelamento della determina di un funzionario comunale che prevedeva 10 mila euro per la Comunità Ruah, per un servizio svolto. Non vorrei che qualcuno avesse storto il naso leggendo Comunità di immigrati…”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da residente in ZTL

    Le piste ciclabili le ZTL sono utilissime per ridurre le auto in città, come ovunque in Europa, la gente non ha votato Tentorio per eliminarle. La gente vuole che i quartieri in cui abita, siano migliori da un punto di vista della vivibilità, della sicurezza, dell’inquinamento dei servizi. Ovviamente tutte queste cose sono difficili da realizzare per chi amministra. La gente non è così ideologica come alcuni pensano. Poi ci sono anche quelli che non voglio rispettare le regole per vivere meglio

  2. Scritto da anacleto

    Ma chi la vuole la vostra Grande Bergamo.

  3. Scritto da A.Z. 92

    La sinistra ha fatto il bello e cattivo tempo a Bergamo con il bruni senza ascoltare nessuno ne dell’opposizione ne dei cittadini che si opponevano alle inutilie dannose ZTL,piste ciclabili e dossi vari.Hanno perso le elezioni anche per questo.Oggi comandano altri,eletti per cambiare anche queste cose oltre alla grande bergamo di impronta fascista ed è più che giusto che lo facciano ed alla svelta.

  4. Scritto da Carlo

    Ma questi sono ostaggio della Lega
    Ne vedremo delle belle in cinque anni, ammesso che così procedendo durino.

  5. Scritto da Tuditanus

    Ho idea che l’amministrazione Tentorio nel pensiero continuamente oscillante dei Bergamaschi stia già diventando l’amministrazione del:
    Oh Dio! Cosa abbiamo fatto?