BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Giappone conquista il titolo mondiale Fj

E' sfuggita per un soffio la vittoria del titolo mondiale di vela Fliyng Junior all???equipaggio italiano di Massimo e Tommaso Ciampolini. Il titolo ?? stato vinto dai giapponesi Haruka Shimodaira e Takumi Ichikawa.

Più informazioni su

E’ sfuggita per un soffio la vittoria del titolo mondiale di vela Fliyng Junior all’equipaggio di Massimo e Tommaso Ciampolini, padre e figlio di Quinto in provincia di Genova, campioni italiani di classe 2008.
Gli italiani, fino a ieri al comando della classifica grazie agli ottimi piazzamenti delle prime prove di martedì e di giovedì, in poco meno di un’ora si sono visti sfilare nell’ultima gara di oggi la vittoria dai giapponesi Haruka Shimodaira e Takumi Ichikawa.
Colpa di una prova saltata, la seconda di martedì, e di un vuoto di vento che venerdì 17 luglio li ha praticamente inghiottiti (hanno conquistato solo la 14esima posizione) ribaltando la ranking e portando al trionfo l’equipaggio nipponico.
La classifica mondiale di classe 2009 chiusasi dopo 7 prove (delle 11 in programma) vede quindi al primo posto i giapponesi Shimodaira e Ichikawa con 25 punti (14, 1, 1, 6, 19, 2, 1), al secondo gli italiani Ciampolini con 27 punti (3, N.D. , 2°, 3, 2 , 3, 14) e al terzo i tedeschi Thorstn Willemsen e Stephanie Tauchart con 29 punti (2, 8, 4, 4, 12, 5, 6)*.
Il Campionato si era aperto martedì 14 luglio. A sfidarsi per il titolo iridato sulle acque dell’Alto Sebino c’erano 57 equipaggi provenienti da ben otto nazioni e tre continenti: l’Italia in corsa con 10 imbarcazioni, la Germania con 21, l’Olanda con 13, la Slovenia con 6, il Belgio con 3, il Giappone con 2, gli Stati Uniti e il Lussemburgo entrambe con 1 equipaggio. 
Al termine della prima giornata di gara, martedì, la classifica vedeva in testa l’equipaggio tedesco capitanato da Thorstn Willemsen (13 punti), davanti al giapponese Haruka Shimodaika (16, vincitore delle ultime due regate) e all´olandese Ronald Kalkhoven (17) con Antonino Cicchinè (quinto, 24) primo degli italiani.
Dopo una battuta d’arresto mercoledì a causa dell’assenza di vento con le barche costrette a terra e la classifica invariata, giovedì, il Campionato ha visto passare al comando della classifica gli italiani Tommaso e Massimo Ciampolini (13 punti), bravi a lasciarsi alle spalle gli inseguitori tedeschi Thorstn Willemsen e Stephanie Tauchart (secondi con 23 punti) e giapponesi Haruka Shimodaira e Takumi Ichikawa (terzi con 24 punti).
Venerdì, l’ultima giornata di gara – risultata davvero decisiva per il titolo – che ha visto disputarsi solo una prova (peraltro chiusa in anticipo) delle due in programma a causa del calo improvviso del vento.
In totale sono state disputate 7 prove (su 11 in programma) nelle acque dell’Alto Sebino con campo di regata tra le sponde di Toline-Vello e Castro-Riva di Solto e venti che hanno variato dai 14 nodi della mattina ai 16 in raffica nel pomeriggio.
Le premiazioni si sono svolte alle 17 al Porto Turistico loverese alla presenza delle autorità locali, degli organizzatori, degli equipaggi, dei tecnici e di numerosi appassionati. I vincitori sono stati premiati dal presidente internazionale di classe padrino della manifestazione Saitoh Kazuisha, dal segretario nazionale di classe Franco Lacqua, dal segretario internazionale Norbert Rieffler e dal presidente dell’Avas Lino Locatelli.
Grande soddisfazione tra gli organizzatori del circolo velico loverese per la riuscita di quello che è il più importante evento della sua quarantennale storia: «Siamo molto contenti. Il Campionato è stato un successo. Sia in termini di partecipanti che di risultato – ha detto nel corso della cerimonia di premiazione il presidente Lino Locatelli -. E i partecipanti hanno mostrato di apprezzare l’organizzazione e l’ospitalità bergamasca e il nostro bellissimo lago. Fatta eccezione per la giornata di mercoledì le gare sono state graziate da un vento favorevole e da un tempo estivo che hanno permesso agli atleti di sfoggiare tecnica e esperienza e allo stesso tempo di divertirsi».
«È stato un evento storico per la vela dell’Alto Sebino che ha portato grande visibilità e prestigio al nostro circolo e al Lago d’Iseo facendo conoscere Lovere a tanti stranieri. Ora pensiamo al prossimo grande appuntamento della stagione: l’Europeo Soling che si terrà dal 31 luglio all’8 agosto. Forti dell’esperienza con il mondiale, ci presenteremo all’appuntamento ancora più preparati».
Anche il primo cittadino ha espresso, a nome dell’intera comunità loverese grande apprezzamento per la sei giorni mondiale: «Ancora una volta l’Avas di Lovere ha dimostrato grande capacità organizzativa rispetto a un evento di portata internazionale – ha dichiarato il sindaco Giovanni Guizzetti -. Lovere con tutto l’Alto Lago sono un terreno di gioco ideale per ospitare questi grandi eventi sportivi: le caratteristiche morfologiche della nostra zona sono ideali per innescare le brezze termiche. Questi eventi inoltre portano a Lovere centinaia di persone che soggiornano per intere settimane sul territorio creando quindi un indotto molto interessante». A rafforzare la soddisfazione i complimenti del presidente internazionale di classe ospite d’onore e padrino della manifestazione Saitoh Kazuisha che ha voluto ringraziare gli organizzatori per l’ospitalità loverese.
Il Campionato del Mondo FJ si disputa con cadenza biennale alternandosi al Campionato Europeo (anch’esso a cadenza biennale). L’ultimo Campionato del Mondo è stato disputato a San Francisco, negli USA, nel 2007. I campioni mondiali 2008 erano i tedeschi Peter Wanders e Gisa Wortberg

* i numeri indicati tra parentesi si riferiscono ai piazzamenti conquistati nelle singole prove – in ordine di prova
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.