BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Andar per musica con Elliott Murphy

Mercoled?? 22 luglio al Parco La Fonte appuntamento col rock del cantautore definito l'angelo biondo di Coney Island che si esibir?? in quartetto per regalare due ore d'emozioni che ripercorrono la sua carriera e presentare alcuni brani del prossimo album.

Sono davvero pochi gli artisti che mantengono una certa fama nel tempo. E’ il caso di ELLIOTT MURPHY, l’angelo biondo di Coney Island, in concerto da oltre 35 anni in Italia e non solo con crescente interesse da parte di un pubblico sempre piu’ numeroso ed affezionato. Il suo nome in cartellone è d’obbligo anche per la rassegna "Andar per musica", e diventa un appuntamento fisso seppur in luoghi diversi della provincia. Mercoledì 22 luglio sarà la volta del Parco La Fonte in Monasterolo del Castello, un’insenatura naturale del lago d’Endine, dalla quale si gode un panorama naturalistico eccezionale. Si presenta in quartetto, una formazione ormai consolidata, per regalare due ore d’emozioni che ripercorrono la sua carriera e presentare alcuni brani del prossimo album.
In puro stile rock ‘n roll Elliott James Murphy Jr. nasce al Mercy Hospital del Rockville Center di New York nel 1949, da una agiata famiglia che lavora nello show business. Il suo album di debutto “Aquashow” (1973) raccoglie un enorme successo di critica, finendo in molte occasioni sulle liste dei migliori di vari giornali per quell’anno, con articoli su Rolling Stone, Newsweek e New Yorker. I successivi “Lost Generation” (1975), “Night Lights” (1976) e “Just a Story from America” (1977) vengono accolti con lo stesso interesse. Ospiti speciali sono Mick Taylor, Billy Joel, Phil Collins. La sua musica è una sorta di rock poetico post-Dylan, pesantemente influenzato dai newyorkesi Velvet Underground, sostenuto dalla potenza espressiva di Murphy alla chitarra e all’armonica. Sia per scelta che per necessità, passa alla produzione indipendente con la pubblicazione dell’EP “Affairs” (1980) che vende bene in Europa e prepara il terreno per “Murph the Surf” (1982) che otterrà un buon successo. Nel 1985 Jerry Harrison (dei Talking Heads) produce “Milwaukee”, dando inizio alla lunga relazione con l’etichetta discografica francese New Rose. All’epoca Murphy è spesso in tour in Europa e infine si stabilisce a Parigi nel 1989, dove vive tuttora con la moglie e il figlio. In “Selling the Gold”(1985) lo si può ascoltare in un duetto con Bruce Springsteen, il vecchio amico che spesso lo invita sul palco nei suoi spettacoli europei. Aldilà della musica, Murphy ha scritto per Rolling Stone, Spin e vari giornali europei. Ha pubblicato “Cold and Electric” (un romanzo semi-autobiografico uscito in Francia, Germania e Spagna) e due raccolte di racconti (“The Lion Sleeps Tonight” e “Where the Women Are Naked And The Men Are Rich”) e il recente “Cafè Notes”(per le edizioni francesi Hachette). Durante una recente apparizione alla TV spagnola, ha detto: "La letteratura è la mia religione e il Rock and Roll è la mia droga." I suoi recenti album “Beauregard”, “Rainy Season”, “Soul Surfing” e “La Terre Commune”(in duo con Iain Matthews) segnano una ripresa di forza nella sua carriera discografica e sono in molti a definire il doppio “Strings of the Storm” il migliore di tutti. Col mago della chitarra Olivier Durand è sempre in tournée, con una media di più di 100 spettacoli l’anno per tutta Europa.
Del 2007 l’album “Coming Home Again”, che segna un ritorno al sound dei primi lavori e da poco in distribuzione il nuovo album “NOTES from the UNDERGROUND”, che conferma l’ottimo momento creativo del nostro eroe.
Organizzato da:  COMUNE e ASSOCIAZIONE PRO LOCO di MONASTEROLO del CASTELLO con il patrocinio della PROVINCIA di BERGAMO

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.