BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Irregolare uguale criminale? Inumano e inaccettabile”

Pensare che immigrato irregolare sia sinonimo di criminale ?? non solo ingiusto, ma inaccettabile. Ha usato parole nette monsignor Francesco Beschi, nell'incontro annuale con i missionari bergamaschi. Il vescovo prende una posizione che non mancher?? di suscitare discussioni.

Più informazioni su

Pensare che immigrato irregolare sia sinonimo di criminale è non solo ingiusto, ma inaccettabile. Ha usato parole nette monsignor Francesco Beschi, nell’incontro annuale con i missionari bergamaschi. Il vescovo prende una posizione forte, in una realtà in cui dominano forze politiche che sul tema raccolgono ampi consensi. "Il punto di partenza – ha osservato – è come affrontiamo il tema dell’irregolarità. E’ inaccettabile, perchè inumano, se siamo dell’immigrazione un’immagine criminalizzante".
Per la guida della Diocesi bergamasca un tema come l’integrazione con chi viene da mondi e culture a volte molto diverse dalle nostre è centrale. "La presenza degli stranieri si è triplicata negli ultimi sei anni. I sociologi indicano nel 7 per cento la soglia di una presenza socialmente tollerabile. Questo livello è stato superato, eppure non ci siamo ancora scannati".
Il che non significa, però, ha sottolineato il vescovo che non si avvertano insofferenze e problemi. Le risposte che la politica sta dando non sembrano convincere molto monsignor Beschi. In particolare, una solenne "scomunica" l’ha inflitta al pacchetto sicurezza appena promulgato dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano (con esplicite riserve inviate al governo). "E’ inaccettabile non perchè affronta il problema della regolarizzazione, ma perchè considera criminali quelli che non hanno un permesso di soggiorno".
Di qui l’appello a tutti, ma in particolare ai credenti e alle comunità cattoliche, a far prevalere i valori della carità, della comunione, della tolleranza. "Credo che la cultura dell’altro debba diventare prassi" ha concluso un intervento che non mancherà di alimentare discussioni.  

VENERDÌ  Presidio contro il pacchetto sicurezza

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da angelo

    grazie per lo spiderman…mi ci vedo bene ed è un personaggio positivo. Però la mia domanda n. 39 arriva prima della tua 56… Non conosco le norme del Vaticano e vorrei che mi fosse indicata quella cui ti riferisci, così colmo la mia mancanza. In ogni caso, per risponderti, EGB, mi risulta che il Vaticano non abbia carceri ne Tribunali che possano comminare sanzioni penali. Sì, perché i reati possono essere accertati e perseguiti solo in un processo…

  2. Scritto da ale

    Vero chiunque da privato cittadino può dire ciò che vuole ma se si usa la propria carica si dovrebbe almeno leggere il testo di legge che similmente ad altri stati Vatticano incluso usa il reato di clandestinità senza previsione di pena detentiva esclusivamente perche le direttive europee prevedono che uno stato può espellere un clandestino solo se colpevole di reato se no si può solo dargli il foglio d’espulsione e aspettare che il signore /a riattraversi il mare.

  3. Scritto da EGB

    Bravo 46 (acido) ottimo intervento. La chiesa di roma impari una volta per tutte ad occuparsi solamente della fede e di non fare interventi fuori luogo e non richiesti. La smetta anche di occuparsi di gestioni immobiliari, di speculazioni economiche in alcune parti del pianeta ove la morale cristiana è quantomeno discutibile. Ci siamo forse gia dimenticati degli scandali dell’istituto per le opere di religione, meglio conosciuto come IOR?

  4. Scritto da EGB

    Per Angelo:
    invece di continuare a criticare i commenti di chi non la pensa come te, perchè non rispondi alla domanda piu’ ovvia e scontata che ti è stata rivolta. Per quale ragione il vescovo di roma rompe le scatole in italia e non si batte per eliminare la stessa norma che vige nel suo paese di appartenenza (vaticano)? E’ il solito discorso del due pesi e mille misure che usa la chiesa di roma da sempre? Rispondi e non continuare a fare spiderman!

  5. Scritto da ureidacan

    E comunque, come per lo scudo fiscale, anche qui un bel condono, che avvantaggia i furbi. Con 500 Euro e una dichiarazione che attesta che la badante o la colf è alle dipendenze da almeno tre mesi ad andare indietro da luglio 2009 tutto si sana. Le organizzazioni criminali specializzate in certificazioni fasulle faranno affari d’oro. Grazie Maroni!

  6. Scritto da Pol.sco.

    Veramente è satta una pressante richiesta dell’opposizione di sinistra

  7. Scritto da angelo

    @Berghem. i missionari sono e costituiscono la Chiesa insiema a tutti gli altri credenti e battezzati! Fermo restando che sono stati uccisi anche preti non missionari e vescovi!! La riflessione deve essere seria. Il tema, ripeto, è questo: se la soluzione (reato quindi condanna penale) è quella giusta, tra qualche mese (tre o quattro) apprezzeremo i risultati benefici della soluzione adottata…o no??

  8. Scritto da arseniolupen

    @berghem 19. Errare è umano, ma perseverare è diabolico. La legge sulla “depenalizzazione” di alcune figure di reato, ovvero la n. 689/1981 ha, appunto “depenalizzato”! Gli illeciti NON sono reati perche i reati si dividono in delitti e contravvenzioni cui conseguono o pene detentive o pene pecuniarie! Studiare….studiare.
    p.s. Gli acronimi in internet non devono necessariamente essere grammaticlmente corretti!

  9. Scritto da Pol.sco.

    Reati contravvenzionali sono puniti con l’arresto, l’ammenda o con tutti e due
    Sono reati penali e non amministrativi

  10. Scritto da Carlo

    Che il Vescovo si rivolga all’integralista cattolico Astipaloio Macconi che propone di mettere una taglia sugli immigrati, un classico esempio di compassione verso gli ultimi.

  11. Scritto da ureidacan

    @34 “reati penali” (???). Ma perchè ci sono anche i reati civili o i reati amministrativi?

  12. Scritto da acido

    Orca loca. Mio zio l’altro ieri ha preso una multona e la sospensione della patente per eccesso di velocità appena dopo il sottopasso di Colognola. Per me è un pirla, visto che si sa che lì fanno i controlli, anche se il limite dei 70 è assurdo, per il vescovo, arseniolupen e compagnia frignante è un criminale.
    PS: Visto il livello delle repliche anticipo l’ovvio: “certo che è un criminale, l’eccesso di velocità è pericoloso, bla, bla, lba”

  13. Scritto da arseniolupen

    @acido. No, tranqui, tuo zio è solo un pirla, ma lo hai già detto tu. Però continui a non studiare perché la sanzione dello zio è una sanzione amministrativa! Nel merito, a parte aver capito che non ti piace il vescovo, non s’è capito su cosa sei d’accordo tu.

  14. Scritto da angelo

    …ma, allora, tra tre o quattro mesi stì clandestini, in Italia, saranno in diminuizione o no…???

  15. Scritto da acido

    Mah, il vescovo non mi piace a presindere. E mi diverto un mondo nel leggere quelli che per difendere le parole del vescovo parlano dei missionari. Cosa c’entra? è il vescovo che ha parlato, e allora lasciamo predere i missionari e concentriamoci invece sul vescovo di Bergamo, sulle proprietà immobiliari della curia, sul controllo dell’informazione, sulle enormi rendite, sulle ingerenze con finalità poco carittevoli; confrontiamo i principi evangelici con i fatti,con l’ipocrisia delle parole…

  16. Scritto da arseniolupen

    sei fuori tema stavamo parlando delle norme sui clandestini e del commento del vescovo, nel merito della videnda clandestini. Comunque Ti sei mai chiesto se gli oratori, le scuole, le strutture come il patronato, gli asili ecc abbiano avuto una qualche utilità per la gente…

  17. Scritto da angelo

    Il Vescovo è missionario, eccome, visto la società in cui ci si trova. Ma dimmi, sai rispondere alla mia domanda n. 39….

  18. Scritto da A.Z.Bg

    Certo lo stato del vaticano ha il reato di clandestinità tanto è vero che basta che proviate voi italiani a entrare in una delle porte della città del vaticano per verificare cosa succede con le guardie svizzere e la polizia italiana..

  19. Scritto da acido

    Su quanto detto dal vescovo il problema NON è se fra un pò ci saranno più o meno clandestini, ma se siamo d’accordo che si debba arginare il fenomeno. E’ QUESTO CHE NON SI CAPISCE DEL VESCOVO E DELLA CHIESA. Vogliono porte aperte per tutti? Lo dicano chiaramente. Pensano che un’immigrazione incontrollata non vada bene? facciano una proposta alternativa a quelle del governo per limitare l’immigrazione.

  20. Scritto da A.Z. Bg

    Il n°3 ha ragione sul Vangelo,infatti Gesù disse:Date a Cesare quel che è di Cesare ed a Dio quel che è di Dio.Abbiamo capito il vescovo che fa venir voglia di non andare più a sentire ne lui ne i suoi pretonzoli.

  21. Scritto da carlo salvioni

    Bravo, Monsignor Beschi!

  22. Scritto da acido

    Vero che sono fuori tema, ma è irritante che ogni volta che si critica un prelato o la chiesa ci sia qualcuno che interviene esigendo rispetto. la Chiesa assume le proprie posizioni, si può non essere d’accordo senza venire ogni volta investiti dalla furia verbale di quelli che vogliono rispetto, che citano i missionari, gli oratori, ecc. E poi s’incazzano se gli dici che la Chiesa ha il maggior patrimonio immobiliare di Bergamo.

  23. Scritto da angelo

    @acido. Scusami, ma mi sembra che la furia verbale sia più tua, posto che il dibattito appare molto cortese. Se poi si è a corto di argomenti e la si voglia buttare in rissa…
    In ogni caso aspetto sempre una risposta alla mia n. 39…

  24. Scritto da berghem

    Il problema di fondo è che il Vescovo non ha ALCUN DIRITTO di intromettersi e criticare le leggi italiane!Praticamente in tutta Europa c’è il reato di clandestinità e ce l’ha pure LO STATO VATICANO, di cui lui è eminente rappresentante…

  25. Scritto da angelo

    @berghem. Sei splendido, tutti hanno il diritto di dire le peggio castronerie ed un vescovo non può esprimersi su una vicenda come questa. Potrai anche non essere d’accordo, ma dire che i vescovi devono stare zitti è bellissima… Salvo poi lisciargli il pelo quando fa comodo…, magari sotto elezioni. Resto sempre in attesa di risposte sulla mia domanda n. 39….

  26. Scritto da alberto ti

    Scusate ma vi state scannando su una cosa ovvia: criminale è colui che compie un delitto; la clandestinità non è un delitto ma un reato (da sempre) quindi il clandestino se non compie delitti non è un criminale ma commette un reato.

  27. Scritto da wka

    ma questa persona benpensante è consapevole che dove abita il suo diretto superiore è in vigore la medesima cosa?

  28. Scritto da forever bergamo

    è h di finirla,chiesa,papa,sinista e chi più ne ha più ne metta,smettiamola con le polemiche,ma se i clandestini vi stanno così a cuore,prendeteli al vaticano,nelle chiese o lì prendano a casa sua chi è a favore che vengano e non rompete le scatole di ste decreto sicurezza.. CHE PALLE AL PIEDE CHE SIETE TUTTI QUANTI… SEMPRE POLEMICHE IN QUEST ITALIA A PEZZI E SEMPRE DA PARTE DEI SOLITI POCHI,x primo tutti ste centri sociali che non servono a niente e poi come al solito la diocesi che non mai.

  29. Scritto da Pol.sco.

    Non esistono i reati amministrativi
    I clandestini saranno sanzionati con una condanna pecuniaria del Giudice di Pace penale: è quindi una sentenza penale, non una sanzione amministrativa (regime precedente)

  30. Scritto da Bergamasca

    Il vescovo come risolverebbe allora il problema dei clandestini?
    No alle ronde, No al reato di clandestinità, No alle espulsioni.Cosa farebbe nella pratica.

  31. Scritto da alberto ti

    Per arseniolupin: mi dispiace contraddirti ma l’illecito amministrativo, detto anche reato amministrativo esiste eccome. Visto che usi internet fatti un giro con google o consulta i codici… E avrai scoperto l’acqua calda.

  32. Scritto da berghem

    I missionari e LA CHIESA non hanno nulla a che vedere…lo fanno per spirito di carità, per aiutare…nulla a che vedere con i principi del Vaticano che ha il solo scopo di ottenere e mantenere il potere. Per la terminologia…vabbè, non sarà corretto “reato amministrativo” ma rende l’idea!Ci sono diritti e doveri in una società civile che devono essere rispettati e se ci sono leggi che prevedono la necessità di un permesso di soggiorno devono essere fatte rispettare!

  33. Scritto da berghem

    E’ inutile permettere a chiunque di restare in Italia quando non ci sono i mezzi per consentirgli di vivere in modo dignitoso. Meglio razionalizzare gli ingressi in base alla necessità e possibilità del paese ospitante. E’ vero che ciò significa escludere qualcuno che nel suo paese non sta bene, ma non è fisicamente possibile aiutare tutti e non è corretto nei confronti dei cittadini che pagano le tasse e lavorano per migliorare il proprio paese e la propria condizione!

  34. Scritto da lauro

    Meglio essere chiari: quelli regolari devonon avere i diritti come succede in tutti i paesi europei. Mentre l’idea Cinica del lavarsi la coscienza con un piatto di minestra di carità e lasciare marcire le cose, e’ criminale, perché crea i presupposti per i conflitti.

  35. Scritto da marco

    Sono proprio contento, come credente e come uomo, che il mio Vescovo abbia preso questa posizione che altro non è che la posizione di un credente….Ma i “cattolici” più o meno convintim la pensano allo stesso modo… Che tristezza vedere lamaggior parte di loro ancora con la particola in bocca, uscire da messa e andare a firmare in massa contro gli invasori stranieri…Quanto lavoro ha da fare il nostro caro Vescovo Coraggio continui così… Grazie per la sua testimonianza ….

  36. Scritto da ex elettore

    Infatti il Vaticano ospita tanti immigrati, se sono clandestini ancor meglio, anche in Citta’ Alta in seminario c’è pieno.

  37. Scritto da Mx

    Ma se in vaticano esiste il reato di clandestinita’!!!
    Mx

  38. Scritto da Marco Brembilla

    Aspettavo una chiara presa di posizione del nostro Vescovo; le sue parole sono inequivocabili, devono far riflettere. Con la giusta fermezza ha detto che non si può equiparare l’immigrato irregolare con un criminale. Di più, ha affermato che è inaccettabile. Grazie Vescovo Francesco, avanti così, non tema le critiche, il Vangelo non è negoziabile.

  39. Scritto da alberto ti

    Il crimine è un delitto di particolare gravità contro le persone, la pace e l’umanità. La clandestinità un reato amministrativo. Quindi i clandestini compiono un reato perseguibile per legge ma non sono (ovviamente) criminali.

  40. Scritto da a.r.

    E’ forse perchè tutti i preti la pensano così che la gente non va più in chiesa?
    Dice che non ci siamo ancora scannati? Ormai ci siamo e poi vorrò vedere il buon monsignor che dirà. Avanti al pacchetto sicurezza, stop ai monsignor!

  41. Scritto da Pol.sco.

    Violazione di domicilio
    E’ il reato di chi entra nella tua casa, nel tuo garage o anche solo nel tuo giardino senza il tuo permesso
    Il clandestino commette un reato se fa lo stesso nel territorio di qualsiasi nazione di questa terra
    Noi gli diamo solo una multa (che non pagherà mai) e lo rispediamo da dove è venuto, tra l’ìaltro a nostre spese
    Il Vangelo ci invita a trattarlo con umanità
    Ma non di essere c……i

  42. Scritto da www.ilprincipe.eu

    Quando si ha a che fare con il giornalismo è inevitabile intepretare la pazialità dell’editorialista che cuce un titolo su misura per indirizzare un’opinione proprio là dove lui vuole che si vada.
    Peccato che lo stesso vescovo, nello stesso intervento, parla di necessità del rispetto delle regole da parte egli immigrati e della clandestinità come fase da superare per il bene degli stessi immigrati.
    Giornalisticamente e per pompare O2 sul fuoco della contrapposizione è articolo ineccepibile.

  43. Scritto da a.r.

    E PER L’ENNESIMA VOLTA UN MIO COMMENTO NON PUBBLICATO…AVETE PAURA DELLA CHIESA?

  44. Scritto da Giorgio R.

    Il vangelo non è negoziabile? Ho più paura di un “immigrato clandestino criminale” che degli estremisti religiosi. Bisogna valutare le situazioni, non perché il vangelo dice “x” allora è “x”. I tempi cambiano, sono passati 2000 anni. 2000 anni fa non c’era il problema immigrazine, altrimenti avrebbero scritto e vagliato situazioni simili.

  45. Scritto da Takunda

    Pol.sco come spesso capita delirante e fuori tema. Paragona il reato di violazione di domicilio all’ingresso di una persona in un Paese che non è il suo. Berlusconiano al punto giusto caro avvocato: la cosa pubblica si confonde con la porta di casa! Chissà se violano il domicilio gli imprenditori bergamaschi che ospitano a bizzeffe immigrati in nero.

  46. Scritto da Takunda

    Caro Giorgio R., il vangelo non è un manuale di regole per il 2009, semmai è un’idea di fondo (se proprio vogliamo vederla laicamente), esprime un concetto umano di fondo. E secondo te invece il vescovo l’ha scambiato per un libro di regole da adattare al 2009. ANDATE OLTRE IL VOSTRO NASO!!!!!!!!!!

  47. Scritto da acido

    L’intervento del vescovo è contrario ai principi del vangelo perché mira ad ingannare gli ascoltatori facendo credere che in base alla nuova legge la clandestinità sarebbe un crimine.
    E invece è considerata un reato amministrativo.
    Confessi il suo peccato e si sottoponga alla penitenza di rito

  48. Scritto da acido

    “E’ inaccettabile non perchè affronta il problema della regolarizzazione, ma perchè considera criminali quelli che non hanno un permesso di soggiorno”.
    Questa frase del vescovo si riferisce alla nuova legge, è virgolettata e dal contenuto inequivocabilmente falso.

    PS: Il vescovo ha parlato della necessità del rispetto delle regole da parte egli immigrati. pesante, eh, come presa di posizione? :-)

  49. Scritto da corti-novis

    Napolitano se ne lava la mani come Ponzio Pilato e se la cava co “Perplessività” è una parola bipartsan”? NO! di sicuro o la firmava come ha fatto non è vero ci sono perplessità ma l’esatto opposto che significa per legge che è D’ACCORDO.L’altra terza carica dello stato a ruota che la chiama “politicamente incisiva” è di che? se passa alla gazzetta ufficiale è solo incisiva contro l’immigrato che diventa un criminale. Fatemi il piacere 1 e3 carica dello stato , il silenzio è il miglior modo

  50. Scritto da angelo

    @ giorgio. 2000 anni fa non c’erano immigrati?? la storia non è il tuo forte (per incisio uno dei libri della Bibbia si chiama Esodo…) . Ciò non toglie che l’immigrazione clandestina sia un problema, che di sicuro non si risolverà trasformando in reato un comportamento dettato dalla disperazione. Comunque se la Lega ha avuto ragione, nel gioro di qualche mese si dovranno cogliere i segnali di riduzione del fenomeno…o no?

  51. Scritto da arseniolupen

    @acido. Forse è meglio che torni ad occuparti del rock metallaro, la definizione “reato amministrativo” non esiste. Un fatto o è previsto come reato o non lo è, al limite si può parlare di reati ai quali si accompagna una sanzione amministrativa, ma è un altro paio di maniche perché a quel punto di reato si parla!! Studiare prima di parlare!!

  52. Scritto da LEONE

    Vorrei ringraziare il vescovo beschi per le inequivocabili parole pronunciate, è vero ilvangelo non è facile da vivere, ma la verità va detta anche e soprattutto quando è scomoda come in questo caso.
    Gli immigrati che non rispettano le regolare ecommettono reati vanno giustamente puniti, ma non si può criminhalizzare un’intera popolazione.

  53. Scritto da berghem

    1- E’ un Vescovo del Vaticano per cui parli della politica della Chiesa e non della politica Italiana.
    2- Fosse per me anche lui sarebbe un clandestico…BS…
    3- E’ falso dire che il nuovo decreto considera criminali gli irregolari. Considera la clandestinità un reato amministrativo
    4- Ne Vaticano, ne Curia di Bg, ne Seminario, ne casa del Vescovo mi sembra che ospitino e accolgano extracomunitari.
    5- La chiesa che parla di integrazione e intercultura….no comment!

  54. Scritto da arseniolupen

    @berghem. La Chiesa ha i missionari che anche negli anni 2000 si fanno ammazzare per testimoniare nei fatti il Vangelo. Se no condividi almeno porta rispetto!!

  55. Scritto da ureidacan

    Comunque ci sono i reati e i sono le sanzioni amministrative, quindi gli ileciti aministrativi e queli penali (il crimine è una terminologia che riguarda i reati). I reati naturalmente sono penali e dire reati amministrativii è errato, è come dire “pasta asciutta al brodo”. Comunque chi era con il permesso scaduto prima veniva punito con una sanzione amministrativa, ora è considerato un criminale.

  56. Scritto da Carletto

    A Belotti i RONDISTA gli suoneranno le orecchie….