BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Contagiati 50 studenti italiani in Inghilterra

Sono circa 50 gli studenti italiani che si trovano in college inglesi e si crede abbiano contratto la nuova influenza. Lo riferisce il console d'Italia a Londra, Paola Cogliandro.

Più informazioni su

 

Sono circa 50 gli studenti italiani che si trovano in college inglesi e si crede abbiano contratto la nuova influenza. Lo riferisce il console d’Italia a Londra, Paola Cogliandro. "Da martedì sera abbiamo ricevuto una seria di segnalazioni di casi sospetti e finora sono circa 50 tra questi che si crede abbiano avuto la nuova influenza.", dice il console. Si tratta di ragazzi, tutti tra i 12 e i 17 anni, che si trovano in istituti di Londra, Oxford, Birmingham e Norwich. Tra questi, oltre ai bergamaschi a York, un gruppo proveniente da Peschiera Borromeo (Milano) è al momento in un college a Londra, mentre un altro di San Benedetto di Montagnano (Pordenone) si trova a Norwich, nel Nord dell’Inghilterra, e un gruppo proveniente da Roma è invece a Oxford.
"Sono stati tutti sottoposti alla procedura adottata dall’autorità sanitaria britannica – ha precisato Paola Cogliandro – che prevede, in seguito al riscontro di sintomi, la somministrazione di Tamiflu per una terapia che dura cinque giorni". E’ il protocollo standard che è in vigore in Gran Bretagna e che indica di non recarsi in ospedale, aspetto molto importante in quanto "questa influenza può essere pericolosa per le persone già malate: di conseguenza è importante non esporre a rischi di contagio i degenti in ospedali".
Cogliandro riferisce inoltre che nessuno dei casi segnalati tra gli studenti italiani desta preoccupazione e che "i ragazzi sono tranquilli, sono assistiti dai loro accompagnatori che sono in contatto con i medici locali i quali, tra l’altro, hanno attivato una campagna informativa tra gli studenti", per spiegare esattamente come reagire in caso di sintomi sospetti e le misure precauzionali da prendere per evitare il contagio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.