BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vertova, Bernini prosciolto A giudizio solo Ndiogou fotogallery

Prosciolto, con altri due indagati, l'imprenditore Giuseppe Bernini, marito di Maria Grazia Pezzoli, uccisa a coltellate. L'unico imputato ?? Al?? Ndiogou, l'operaio senegalese incastrato dalla prova del dna. Prima udienza il 18 settembre.

Più informazioni su

Il fatto non costituisce reato: con questa formula il Giudice per l’Udienza preliminare Vittorio Masia ha prosciolto tre indagati per l’omicidio di cui fu vittima, il 24 luglio 2008, l’imprenditrice di Vertova Maria Grazia Pezzoli, uccisa a coltellate in casa. L’unico imputato resta Alì Ndiogou, l’operaio senegalese accusato di essere l’autore dell’omicidio e incastrato dall’incrocio di più tracce di dna: sue alcune gocce di sangue fuori dall’abitazione di via Cinque Martiri, a Vertova.
Non costituiscono invece reato, secondo il gup, i silenzi di Giuseppe Bernini, marito della vittima, che non parlò mai durante gli interrogatori di Alì Ndiogou, l’operaio che era stato suo dipendente e che a fine agosto 2008 fu incastrato dall’incrocio di più tracce di dna (sue alcune gocce di sangue sul luogo del delitto). Nessun reato anche per il maresciallo dei carabinieri della stazione di Fiorano Ignazio Grinciari, che alcuni giorni dopo l’omicidio permise a Bernini di entrare nell’abitazione, sottoposta a sequestro, per recuperare alcuni indumenti. Prosciolto, infine, anche l’amico senegalese di Ndiogou che prestò all’imputato un motorino e non ricordò, durante un interrogatorio, una telefonata ricevuta dal connazionale.
La prima udienza, in Corte d’Assise, è fissata per il 18 settembre. Il Gup si è riservato di rendere note le motivazioni delle sue decisioni entro 90 giorni.

Ndiogou: sono innocente, i precedenti del caso

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.