BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Polizia locale, blitz in piazzale Alpini: stranieri sotto la lente fotogallery

Quattro pattuglie supportate da due motociclisti hanno identificato gli extracomunitari che bivaccano in zona: dieci fermati e denunciati, due arrestati. Multa e probabile chiusura per un phone center di galleria Fanzago.

Più informazioni su

Piazzale Alpini sotto pressione. Dopo i controlli dei carabinieri di settimana scorsa, questo pomeriggio è stata la volta della Polizia locale, intervenuta in forze per setacciare una delle aree più critiche della città. Quattro pattuglie supportate da due motociclisti hanno identificato gli extracomunitari che bivaccano in zona. I controlli sono stati effettuati anche lungo le pensiline delle partenze degli autobus e sono poi proseguiti in piazzale Marconi e in via Quarenghi. Il bilancio finale parla di più di 60 stranieri controllati: nove immigrati clandestini (cinque nordafricani, un pakistano, una nigeriana e un indiano) sono stati fermati e denunciati per false generalità e violazione della legge Bossi-Fini. Una boliviana di 20 anni e un marocchino di 25 sono stati arrestati perché già gravati da decreto di espulsione. 
Sotto la lente degli agenti anche i balordi che sono soliti accamparsi nella parte del piazzale più vicina alle Autolinee. Anche i turisti stranieri che si stavano godendo la tintarella nelle aiuole sono stati invitati ad alzarsi e ad accomodarsi sulle panchine. La Polizia locale ha fatto visita anche a un Phone center in galleria Fanzago, identificando gli utenti presenti in quel momento. Due di loro non erano stati registrati: il gestore dovrà pagare una multa di 1000 euro per ciascuono. Proposta al Questore la chiusura dell’esercizio per almeno cinque giorni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da a.r.

    Che c’è di male a subire un controllo? Avete qualcosa da nascondere o di cui vi vergognate come ad esempio la tessera del PD o dell’IDV?
    Fate ridere!! Avanti cosi forze locali! Bergamo libera dalla criminalità!

  2. Scritto da Orobico

    Per commissario: se sei davvero un commissario prova a domandarti perchè il blitz l’hanno fatto i vigili urbani e nn la polizia o i carabinieri…forse perchè mancano uomini e mezzi alle forze dell’ordine..

  3. Scritto da www.cafenero.ilcannocchiale.it

    e ‘ un buon inizio, anche se ieri ai propilei vedevo la solita marea di sfaccendati.
    Ma già il fatto non essere culturalmente e ideologicamente contigui agli “sfaccendati” ( 6 volte su 10 maghrebini ) permetterà di dare una bella ramazzata.

    http://www.cafenero.ilcannocchiale.it

  4. Scritto da carlo

    Per Diego:
    Se non si ha niente da nascondere, un controllo di nemmeno un minuto non da fastidio. Poniamo caso che i vigili avessero fatto come dici tu, controllando solo alcuni.
    Sicuramente saresti arrivato a gridare allo scandalo di viglili razzisti che operano basandosi su pura discriminazione.

  5. Scritto da lotty

    per cafenero: la ramazzata te la meriti tu!

  6. Scritto da mariagraziabonicelli

    diego, davvero è successo quello che dici?
    sono allibita.
    per commissario: le “forze di polizia” sono state ridotte dal suo governo, sia come uomini che come mezzi, mi sa che deve aspettare un bel pò.
    ah sì il vigile di quartiere…in via quarenghi ci sono, ce li abbiamo messi noi…
    vediamo dove li mettete voi
    e poi, non aveva detto tentorio che finalmente il piazzale alpini aveva risolto tutti i problemi?
    ah sì adesso mettiamo una bella cancellata…per carità

  7. Scritto da Orobico

    Mi sembra esagerato un tale dispiegamento di forze, per cosa poi?

  8. Scritto da DIego

    Si a rompere le ba….e anche a chi stava solo prendendo il pulman o passando di li come i turisti, in stazione ci sta anche la gente normale non solo i tossici. I soliti esagerati, un casino dell’accidenti per un fermo? non ci posso credere!
    Intendono andare avanti così, con scempiaggini di questo tipo, per 5 anni?

  9. Scritto da marilena

    la prossima volta perchè non entrano in una gioielleria esclusiva o in salone di macchinone e identificano i clienti facendo poi dei controlli incrociati con la loro denuncia dei redditi?

  10. Scritto da berghem

    Speriamo che continuino cosi!!!!!Controlli e rigore nelle zone più degradate!!!Bisogna far sentire la presenza dello stato!!!!

  11. Scritto da bocagliù

    @ msg2 – 3
    Per chi abita in zone con gravi problemi legati alla sicurezza,queste retate non possono che far piacere…facile invece parlare e criticare queste retate per chi abita sui colli,nelle zone esclusive di Bergamo o sulla Maresana ….facciamo un pò cambio?? Volete un pò convivere con i tossici che in un mese hanno rapinato per 3 volte la farmacia del quartiere (questo è solo uno dei fatti che riporto) e nell’ultimo anno puntato più di un coltello alla gola a persone indifese???…..

  12. Scritto da dexter

    Bravissimi, Andate avanti cosi! Bisogna tenere il fiato sul collo ai tossici ed agli irregolari! Bravo anche Cristian Invernizzi. Non mollate.

  13. Scritto da commissario

    inutile che taluni ci critichino per partito preso, (msg 1-2-3 )questo è solo un’antipasto ,quando entrerà in vigore il nuovo pacchetto sicurezza ,finalmente le forze di polizia avranno dei validi strumenti.
    Quando verrà poi ripristinato il vigile di quartiere,sistemeremo anche le periferie alla faccia di chi odia le divise blu.

  14. Scritto da Diego

    Ma dove credi che abito?
    Ma se i solerti tutori dell’ordine per prendere un tossico spaccano le scatole a centinaia di persone che stanno li a prendere il pulman eper andare a casa si potrà dire, no! Cosa centriamo noi con i tossici, perchè chiedere l’identificazione a tutti quelli alle pensiline? Sembra di vivere in uno stato di polizia, altro che far vedere lo stato, un po di buon senso per piacere.

  15. Scritto da alberto ti

    Caro commissario, io non odio le divise blu. Odiare mi sembra esagerato. Mi preoccupa solo ‘sto clima da Somalia. E mi preoccupano molto le divise azzurre quando giocano a fare Starski e Hutch. E mi preoccupano quelli che tu chiami “mezzi adeguati”. Mio padre era un militare, guidava gli F104, ma era un tipo tranquillo e pacifico e mi diceva che anche solo un manganello in mani inadeguate può fare grossi danni a tutti. E, mi dispiace per te, sono molti gli inadeguati… fra le divise azzurre.