BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Crisi, i sindacati lanciano l’allarme Valbrembana

Dopo la grave situazione occupazionale della Valseriana, falcidiata dalla crisi gi?? dalla fine del 2008, Cgil, Cisl e Uil spostano l'attenzione sull'altra valle bergamasca.

Più informazioni su

I sindacati lanciano l’allarme Valbrembana. Dopo la grave situazione occupazionale della Valseriana, falcidiata dalla crisi già dalla fine del 2008, Cgil, Cisl e Uil spostano l’attenzione sull’altra valle bergamasca. Le difficoltà imprenditoriali di quest’area della provincia è da sommare agli storici problemi sociali di una valle che deve fare i conti con carenze infrastrutturali e veloce invecchiamento della popolazione. "Siamo fortemente preoccupati – spiega Ferdinando Piccinini, segretario provinciale della Cisl – anche in prospettiva la situazione è molto problematica. Le parti sociali devono intervenire per sostenere effettivamente le aziende, soprattutto nel vero motore della Valbrembana, l’area di Brembilla".
Oltre alla crisi del legno, del manifatturiero e del tessile, la valle ha bisogno anche di uno slancio turistico. Che non significa solo San Pellegrino e il progetto Percassi. "Bisogna fare un ragionamento complessivo, che coinvolga tutti i Comuni – commenta Luigi Bresciani, segretario Cgil – per questo motivo sarebbe utile fare il punto della situazione con anche Percassi, l’indotto del suo intervento è significativo". Senza dimenticare che anche le imprese della Valbrembana potranno utilizzare il fondo anti crisi di 50 milioni euro. "Dovrebbe essere operativo entro la fine dell’anno – spiega il segretario Uil Marco Tullio Cicerone – l’importante è che anche i privati si facciano vanti e decidano di investire in questo fondo".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da AL

    x elio.Ma cosa centra la LEGA. Il mio movimento e da circa 15 dico 15 anni che stà predicando la concorrenza sleale di certi stati, ma mai nessuno la ascoltata.C’è una crisi internazionale che a mio parere ci vorranno almeno 5 anni per superarla e tu mi vieni a dire di non votare LEGA,Tu ai capito nulla, la Lega sarà l’unico movimento che potrà tutelare la piccola e media impresa fulcro essenziale per sopravvivere almeno per un pò di anni.Svegliati ed apri un poco la tua mente. Federico auguri

  2. Scritto da atti

    anche io sono uno dei tanti della ditta PROMATECH.
    La situazione è gravissima e, nessun giornale dice, o può dire nulla.
    Gli incentivi ci sono ma limitati a 70 persone ( le prime 70 che si faranno avanti) per gli altri cassa a 0 ore, incentivo dimezzato e da giugno mobilità.
    Su un totale tra 880 persone a fine 2010 ne resteranno al massimo 350 (se non chiude).
    fate voi i vostri conti.
    e questo perchè?
    Perchè in cina il costo di un operaio è pari a quello della miseria.
    Grazie Miro Radici

  3. Scritto da federico

    x elio.
    io sono di albino, e se pensi ad albino non mi risulta che abbia vinto la lega lega?
    non fare di tutta l’erba un fascio.
    Grazie

  4. Scritto da lotty

    forza lega, intervieni!

  5. Scritto da Carlo

    I valbrembanesi – come molti bergamaschi – sanno chi hanno votato e inseguendo quali slogan. Adesso hanno 2 possibilità:
    – confermare l’interesse per gli slogan votati e non “rompere”. Avranno probabilmente molto tempo libero dal lavoro per giocare a “acchiappaimmigrato”. Oppure,
    – informare i loro eletti che hanno scoperto di avere nuovi problemi e che vogliono risolti quelli per primi (supponendo che tali eletti siano in grado di risolverli…)

  6. Scritto da FEDERICO

    LAVORERò ANCORA UN GG ALLA PROMATECH (DITTA MECCANOTESSILE DELLA VAL SERIANA DI MIRO RADICI)
    NESSUN GIORNALE LO DICE, MA DA LUNEDì è INIZIATA LA CONSEGNA DI 170 LETTERE X CASSA A ZERO ORE (VUOL DIRE CHE 6 FUORI PER SEMPRE) CON INCENTIVO DIMEZZATO (SE CI SARà ANCORA) E SINDACATI IMPOTENTI DI FRONTE AL “GRANDE MACELLO”
    iL PROSSIMO NUOVO TELAIO SARà COMPLETAMENTE COSTRUITO IN CINA. ED I GIORNALI NON DICONO NULLA!
    GRAZIE MIRO, MIO PADRONE TI RICORDERò COME LA PEGGIOR DITTA DELLA VALLE SERIANA

  7. Scritto da Elio

    bravo Federico, continuate a votare lega in valle seriana cosi tra poco dovrete lavorare in nero sotto i cinesi. Troppo facile dare colpa al sindacato e a Radici e ai giornali. Da democristiani a leghisti non meritate niente di più di quello che vi stà accadendo.

  8. Scritto da Carlo

    Cina ??? a ecco…. ricordate i nostri sindacati anni scorsi quando si recarono in Cina ? questo e’ il risultato.