BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cubo di Rubik, Vigani Poli secondo agli Open internazionali

Polpastrello allenato e sangue freddo. Sono le qualit?? di Lorenzo Vigani Poli, bergamasco,campione internazionale di Cubo di Rubik, secondo agli open WCA di Madrid.

Più informazioni su

Polpastrello allenato e sangue freddo. Sono le qualità di Lorenzo Vigani Poli, bergamasco,campione internazionale di Cubo di Rubik, secondo agli open WCA di Madrid. Vigani Poli ha sfidato i mostri sacri di questo sport, come l’olandese Erik Akkersdijk. Il bergamasco, delegato ufficiale per l’Italia della WCA, da alcuni anni sulla scena internazionale, ha collezionato un brillante 2° posto, alle spalle dell’olandese Erik Akkersdijk , nel 4x4x4 stabilendo anche i due record italiani, nel single con 55,21” e nell’average con 59,69”, ottimo anche nel 5x5x5, 3° tempo assoluto ed anche qui due record italiani stabiliti, single 1.43,27” e average 1.51,37”, non benissimo nel OH, così come nel Magic, specialità che non ha preparato al meglio così come non fortunato nel classico 3x3x3 dove la concorrenza si fa dura e gli spagnoli, oltre all’olandese ed un paio di francesi tra i primi cinque al mondo, hanno dimostrato di giocare “in casa” prima del 19° posto ottenuto ben 14 erano spagnoli.
Una trasferta che ha dato buoni risultati ed uno stato della preparazione in vista dei mondiali tutto sommato positivo, il record italiano del Magic, 1,05” pone Filippo Brancaleoni nei primi 25 al mondo, e in prove non ufficiali ha fermato il cronometro sotto il fatidico secondo a 0,99” e già questo tempo lo posizionerebbe entro i primi 15 al mondo, così anche il 3,34” nel 2x2x2 gli permette di rientrare nei BEST100 mondiale (97°), Lorenzo Vigani Poli coi nuovi record nel 4x4x4 guadagna ben 100 posizioni nel ranking mondiale scendendo all’81° posto, e nel 5x5x5 incremento di 25 posizioni inserendosi al 79° posto della WCA.
Grande festa al termine della manifestazione, peraltro con qualche ombra organizzativa, specialmente sul fronte della concentrazione dei cubers disturbata da un pubblico “alquanto rumoroso”, spagnoli, olandesi ed italiani nella movida madrilena sino a notte fonda per poi andare direttamente in aeroporto, aereo alle 6.20, questa è la dura vita degli Speed Cubers.
Prossimo appuntamento per gli speed cubers italiani, 8 e 9 agosto in Francia a Villard-Bonnot cittadina vicino a Grenoble, quindi MantuaOpen2009 il 19 settembre e poi il grande appuntamento dei mondiali 2009 a Dusseldorf in ottobre, dove sono già state chiuse le iscrizioni a causa del raggiungimento del quorum massimo possibile, oltre 350 Speed cubers da tutto il mondo in rappresentanza di 38 nazioni, un successo clamoroso se pensiamo ai primi mondiali del 1982 con poche decine di cubers, ma la storia recente dal 2003 ad oggi ha visto un incremento pari al 100% per ogni mondiale disputato, segno che la disciplina affascina e coinvolge centinaia di migliaia di giovani in tutto il pianeta.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da berghem

    ma che cxxxo di sport si inventano???mah!!!