BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Rispetto il mio programma No alle ciclabili sui marciapiedi”

Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio risponde alla lettera di Antonella Piccinelli sulle piste ciclabili: "Non condivido la scelta dei percorsi ciclopedonali sui marciapiedi. E' quanto dice il nostro programma, che ha ottenuto consensi dagli elettori".

Più informazioni su

Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio risponde allalettera di Antonella Piccinelli, lettrice di Bergamonews che l’8 luglio ha lanciato un appello pro piste ciclabili,dopo le affermazioni dell’assessore Ceci sulla volontà di eliminare il tratto riservato a ciclisti in viale Papa Giovanni e anche in viale Giulio Cesare, dove la pista ciclabile corrisponde al marciapiede.

Gent.ma Sig.ra Piccinelli,

le ipotesi di modificazione del sistema delle piste ciclabili, con particolare riferimento ai percorsi promiscui biciclette-pedoni, rientrano nell’ottica di rispettare il programma elettorale. Le mie risposte al questionario dell’A.Ri.Bi erano chiare e anche in quell’occasione avevo evidenziato il fatto che – pure da ciclista – non condividevo la scelta di percorsi ciclopedonali sui marciapiedi. Il nostro programma ha ottenuto consensi da parte degli elettori e se non lo realizzassimo vorrebbe dire venir meno agli impegni assunti durante la campagna elettorale.

Cordiali saluti

Il sindaco Franco Tentorio

ZTL E TELECAMERE  A che punto siamo?

LA LISTA BRUNI E IL PD "Ceci e Tentorio, ripensateci"

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cicloamatore

    CICLOAMATORE,
    Da affezionato alla bici, avevo letto da qualche parte, di misure per la prevenzione e sicurezza dei CICLISTI come abbigliamento per chi pedala di notte o al buio. Mi riferisco a spallacci luminescenti ed altri accessori necessari per la sicurezza del ciclista. Su una strada periferica cittadina con scarsa luce, un ciclista ha rischiato di venir investito per assenza di segnali ai pedali e del retrofanalino rosso. E’ possibile conoscere le ultime disposizioni in materia, prego?

  2. Scritto da MBB

    OK ,Sig. Tentorio , teniamo fede al programma niente piste promisque ,pedoni ciclisti.!
    Allora ;ero a casa del suo amico ciclista Ambrosini con i ciclisti della ,BERGAMO MIA, ricorda.?Dove lei chiedeva il nostro voto,e davanti ad un buon bicchiere di vino disse:faremo le piste ciclabili in tutta Bergamo,vuol dire che x costruirle toglierà spazio alle automobili creando cosi,primi in tutta Italia, x tutta la città piste ciclabili esclusive x i ciclisti.?.Complimenti Tentorio.Aspettiamo fiduciosi.

  3. Scritto da oti

    Tutti vogliono una città europea; allora il problema è migliorare l’esistente e non tornare indietro riducendo i parcheggi, spesso abusivi, a favore delle piste ciclabili.

  4. Scritto da bocagliù

    Le tolgano pure le ciclabili, io in situazioni di rischio me ne fregherò e continuerò ad andare sul marciapiede!! Sicuramente non mi farà stirare dal suv di turno!! In Italia manca tantissimo una mentalità legata alle due ruote e di disincentivo all’utilizzo delle auto…ogni giorno vedo mamme che vanno a prendere i figli a scuola/asilo e per fare 400m prendono l’auto!!!

  5. Scritto da corti-novis

    il buon senso sindaco Tentorio anche se avesse preso dieci voti in più, mi dice che la sicurezza è al primo posto. Le lamentele della novità per esempio in tremana e ponte pietra si erano esaurite in tre mesi, probabilmente si è salvato una vita di un incidente in bici. E’ assurdo che in via Tremana ci siano parcheggiate in divieto di sosta e adirittura metà sul marciapiede nessuna multa, Per fortuna che c’è la pista per i ragazzi. Non la tolga e avrà salvato una vita per dieci voti in meno

  6. Scritto da il liberatore

    eleonora, vieni in via Papa Giovanni e percorri la ciclabile, vedrai che sarai costretta a salire sul marciapiede mettendo a rischio i pedoni presenti, visto che non è neppure segnalata la presenza della medesima. Se non l’hai mai percorsa perchè parli? E che i vigili finalmente multino i ciclisti che senza alcun rispetto per i pedoni frequentano liberamente i marciapiedi, anche quelli senza i disegni sull’asfalto dei ciclisti

  7. Scritto da paolo

    in tutta europa le piste ciclabili viaggiano quando serve, sui marciapiedi perchè? Di fatto feriti e morti per scontri possibili ma non probabili tra ciclisti e pedoni non ce sono mentre tanto i pedonio quanto i ciclisti che si avventurano sulle strade rischiano la vita.
    Aver ottenuto la maggioranza per govrnare secondo me vuol dire tutelare la cittanza sempre a prescindere dalle idee politiche, ovvero amministrare con saggezza e iul sindaco è un amministratore e non un politico.

  8. Scritto da ric

    eleonora, in viale papa giovanni la pista ciclabile (o meglio i pochi metri che sono stati messi posticciamente) ha creato solo problemi, intasando il traffico in ogni ora del giorno. sinceramente mi sembra troppo per pochi metri di gioia di tre ciclisti in croce, che poi si ritrovano puntualmente in mezzo alla strada…

  9. Scritto da Nicola

    tentorio non ama la bicicletta e si vede con la panza che tiene

  10. Scritto da LUCA

    Scusate ma trovo grave che non ci sia ancora un articolo sul figlio di Bossi che al quarto tentativo ha ottenuta la maturita’.
    Sono contento per lui adesso potra’ seguire le orme del padre ed entrare in politica !!

  11. Scritto da Una bici

    http://www.piste-ciclabili.com/provincia-bergamo
    Dicesi ciclopedonali, marciapiedi o vie in cui sia i pedoni sia le bici vanno.Se il marciapiede è ampio, si può tracciare una riga divisoria cosi come ha fatto Seriate.Magari la Sindaca Saita può telefonare al Tentorio e spiegargli i concetto.

  12. Scritto da marilena

    al mio paese le piste ciclabili sono anche pedonali, si suona il campanello per passare e non succede niente. Purtroppo gli spazi lasciati dalla strada non sono sufficienti per fare due piste separate, quindi penso sia giusto almeno sfruttare quello che si può.

  13. Scritto da A.Z. Bg

    Bravi Tentorio e Ceci, basta coi privilegi ai ciclisti che credono di essere gli unici detentori della verità e dei diritti. solo che se ne fregano di quelli degli altri.Il cds lo ritengono un libercolo senza valore, non rispettando mai il rosso ai semafori, gli stop e le precedenze,attraversando sempre sui passaggi pedonali, viaggiando sui marciapiedi anche senza le piste, che come dicono i nomi sono per i pedoni.Le piste ciclabili non le usano dove ci sono.Basta vedere,V.G.Cesare,Monter.v.Zanica

  14. Scritto da enzo

    francamente non mi sembra il problema prioritario; caso mai tentorio sposti di qualche cm il passaggio delle automobili ( v. via s.giorgio e via paleocapa ad es.) e faccia dignitosamente transitare le biciclette. e magari adotti un rimedio contro l’infestazione urbana delle suv.

  15. Scritto da carlo

    al di la delle piste ciclabili, ciò che mi stupisce e che stà diventando consuetudine, è il fatto che i candidati eletti pensano che chi li ha eletti condivida le loro “promesse”…………..vorrei far presente che in italia, chi ancora va a votare, vota “il meno peggio”

  16. Scritto da Paolo Comi

    Bene Sig.ra Marilena,Lei suona il campanello ma se un cane(al guinzaglio)che passeggia sul marciapiede si spostasse a lato facendola cadere che cosa succederebbe alla Sua ed altrui incolumità?Se Lei suona il campanello ma se da un negozio esce un bambino di corsa che cosa succederebbe alla Vostra incolumità?La bici è un veicolo per il CDS e come tale deve essere condotto.Per motivi politici e di sovvenzioni europee sono state create p.ciclabili che tali nn sono.Chi Le scrive è un ciclista vero!

  17. Scritto da csw

    Perfettamente d’accordo con il Sindaco : anche i poveri pedoni hanno qualche diritto !

  18. Scritto da Vittorio

    Dalle affermazioni del sindaco se ne deduce che ,siccome le piste ciclabili sui marciapiedi non vanno bene,sono sicuro che sulle carreggiate non si possono fare per vari motivi (Corsie preferenzali ATB,strade troppo strette, curve pericolose ecc.ecc.),quindi mi sa che le piste riservate alle biciclette a Bergamo saranno tutte eliminate con il rischio di (purtroppo) investimenti di ciclisti.

  19. Scritto da eleonora

    Ma la pista ciclabile di via Papa Giovanni non è sul marciapiede. Di che cavolo sta parlando Tentorio. Finisca di prendere in giro la città.

  20. Scritto da Carlo

    Tutti hanno capito è che Tentorio subisce le pressioni dei commercianti che vedono limitata la sosta (spesso abusiva) davanti ai loro negozi dei loro clienti. Non si cerchino scuse per una marchetta elettorale indignitosa che porta la città fuori dall’Europa e vicina al Burkina Faso.