BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Reato di clandestinit??: l’attacco di Tremaglia Nessuno dei suoi lo segue

Tra i leader del centrodestra bergamasco, Saffioti, Macconi, Invernizzi, non sembra emergere alcun appoggio alla posizione di un grande vecchio del Pdl, quel Mirko Tremaglia che in un'intervista rilasciata all'Eco di Bergamo giudica "un'assurdit??" il reato di clandestinit??.

Più informazioni su

Tra i leader del centrodestra bergamasco non sembra emergere alcun appoggio alla posizione di un grande vecchio del Pdl, quel Mirko Tremaglia che in un’intervista rilasciata all’Eco di Bergamo giudica "un’assurdità" il reato di clandestinità che caratterizza la nuova normativa sulla sicurezza. Il suo punto di vista, fuori dal coro, che prende le mosse dal fatto che proprio lui, già ministro per gli italiani all’estero, si è battuto per far avere il voto ai nostri emigranti ("noi eravamo loro") è decisamente isolato.
Non sposa assolutamente il parere di Tremaglia il vicecoordinatore del Pdl, di provenienza An come l’ex ministro, Pietro Macconi: "La sua opinione da tempo è conosciuta e io non la condivido. E’ un’opinione che impegna lui personalmente, io sto con il governo e con chi ha sostenuto il pacchetto sicurezza". Il giudizio di Macconi è sottoscritto anche dal ledaer orobico del Popolo della libertà, Carlo Saffioti che evidenzia come "queste discussioni è meglio farle a livello parlamentare e Tremaglia dovrebbe rapportarsi con i suoi colleghi a Montecitorio, semmai". Entrando nel merito però Saffioti spiega il proprio punto di vista: "Dobbiamo adesso affrontare un tema che è in fondo un’emergenza ed è quello della sicurezza degli italiani. Solo se e quando gli italiani si sentiranno protetti saranno disposti ad accogliere gli stranieri. Il modo migliore per facilitare l’integrazione è proprio quello di far sentire l’italiano sicuro sul suo territorio. La legge va in questa direzione e con essa il reato di clandestinità che è un messaggio ai cittadini: lo Stato italiano non tollera di essere invaso".
Sia Macconi che Saffioti ammettono però di essere d’accordo nel rivedere la normativa sul fronte delle badanti, mentre il segretario provinciale della Lega Cristian Invernizzi non cambierebbe una virgola: "Prendiamo atto che qualcuno non la pensa come la stragrande maggioranza del centrodestra che ha deciso in maniera compatta. Che sia uno, Mirko Tremaglia, o due con Gianfranco Fini, non cambia nulla. Io sono assolutamente d’accordo con la normativa: era uno dei punti cardine dell’accordo di programma di governo siglato un anno fa". 
Preferisce non addentrarsi nel giudicare le posizioni dell’amico Tremaglia il sindaco di Bergamo Franco Tentorio che però la legge l’ha già studiata soprattutto nei risvolti locali: "Risvolti che mi piacciono, anche perché in  parte sono in continuità con quanto già avviato dall’amministrazione Veneziani. Due i nodi che sottolineo. Il primo, i volontari della sicurezza che dovranno essere iscritti a un albo prefettizio, saranno ex esponenti delle forze dell’ordine, disarmati e non  pagati. Già nel quinquennio Veneziani erano stati sottoscritti i primi accordi con i carabinieri in pensione e altri sono in itinere. L’altro punto che ci riguarda è la lotta a chi imbratta la città: sono perfettamente d’accordo che queste persone vadano punite a suon di multe".  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marilena

    per AFRICA 32 : sono perfettamente d’accordo con te. “I poveri non ci lasceranno dormire” è il titolo di un vecchio libro di Alex Zanotelli. Prima o poi ci invaderanno e la cosa migliore è cercare di controllare i flussi con leggi giuste e non con la xenofobia. Per monito della storia: davvero ti ritieni così preparato per usare uno pseudonimo del genere? Non mi pare che tu sia così informato, sei solo di parte.

  2. Scritto da Walter

    Per Maurizio. E’ proprio da un reduce di Salò che deve venire questa posizione. Forse ignori che lo stesso Mussolini concesse diritto di voto ai Libici…

  3. Scritto da LEONE MINUSCOLI

    RINGRAZIO PUBBLICAMENTE L’ONOREVOLE TREMAGLIA, ho sempre pensato che prima delle idee politiche vengono le persone, e Tremaglia, pur appartenendo ad un’area politica che non è la mia, l’ho sempre considerato una brava persona, basti pensare a tutto quello che ha fatto per gli emigranti italiani ed i cittadini italiani nelmondo. Penso che alla sua età possa permettersi di dire semplicemente quello che gli dice la propria coscienza.
    Grazie Mirko.

  4. Scritto da Il Monito della Storia

    Tremaglia conosce la storia come le annunciatrici tv la sintassi. Mi piacerebbe sapere dove e quando avrebbe mai visto flussi migratori illegali da parte di concittadini italiani. Gli avi andarono in Sudamerica prima e negli USA (paesi demograficamente nulli) poi; i nonni in Australia – dopo la loro brava sosta in campi recintati senza fiatare -, in Svizzera a tirar su case e in Belgio a farsi cementare i polmoni dalla silicosi lavorando in miniera. Uguale al pusher maghrebino, proprio.

  5. Scritto da enea

    Caro monito della storia, la storia non la conosci proprio! Gli italiani sono morti a migliaia cercando di espatriare da clandestini (verso l’America. in nave, verso la Francia, a piedi. (Leggiti L’Orda di G.A. Stella). Fra i milioni di italiani migranti c’erano, come in tutti i popoli, una minoranza di delinquent i( la mafia siculo-americana, ad esempio). E anche noi bergamschi, migranti, abbiamo esportato criminalità:Non 1000 anni fa, fino alla metà degli anni ’80 erano famose le bande dei..

  6. Scritto da enea

    ..dicevo… i rapinatori bergamaschi, organizzatissimi, erano il terrore delle banche svizzere e tedesche. Qualcuno di loro è ancora in carcere per rapina e omicidio di poliziotti . E allora? possiamo dire che tutti gli italiani erano delinquenti ? Possiamo dire, come sostiene la Lega e la Destra al governo che l’immigrazione crea criminalità? No, non possiamo dirlo, perchè non è vero, nè statisticamente, nè socialmente. Tutto il resto è demagogia e menzogna. Anche Tremaglia lo sa….

  7. Scritto da Massimo

    Per “Il Monito della Storia”: sempre meglio documentarsi: italiani clandestini e bergamaschi clandestini c’è ne sono sempre stati. In Svizzera ancora ci ricordano gli orrori di alcune bande italiane (alcune bergamasche).

  8. Scritto da csw

    Si dice : “Solo se e quando gli italiani si sentiranno protetti saranno disposti ad accogliere gli stranieri” ……resta da capire se per la “protezione” è sufficiente una “grida manzoniana” e, per restare all’esempio del nostro Alessandro Manzoni, un piccolo esercito di “bravi…..

  9. Scritto da Il Monito della Storia

    La mafia siculo-americana non è un fenomeno d’esportazione, essendosi sviluppata negli USA. Se non è stata stroncata sul nascere, la colpa non è imputabile agli “emigranti italiani”. In Italia il 40% degli ospiti delle carceri è extracomunitario. Siamo in una fase recessiva post-industriale, con forti interessi demoglobalisti a premere sugli Stati. Impossibile qualunque confronto con gli scenari demografici e socio-economici che hanno interessato l’emigrazione italiana verso altri Paesi.

  10. Scritto da kappero

    Bisogna essere ben presuntuosi per definirsi il Monito della Storia. Soprattutto se della Storia si prendono solo i passaggi che fanno piacere e si tralascia il resto mettendosi poi in cattedra a dar lezioni. Tra gli italiani che si spaccarono la schiena all’estero ci furono anche dei delinquenti. Una minoranza, ma c’era. Idem per chi oggi arriva qui, anche se le circostanze mondiali e globali sono diverse.

  11. Scritto da Albinese

    Forse è meglo che l’On. Tremaglia ed i suoi Camerati non sfoglino tanto le pagine di storia perchè in quelle pagine troveremmo di tutto e di più sia per lui, per Fini e rutti i suoi camerati

  12. Scritto da Che sfufata

    Siete troppo pesanti su sta cosa dei clandestini, veramente.Due maroni.Intanto il G8 ha appena detto NO AL PROTEZIONISMO, dunque, vi sta bene che le merci vadano avanti e indietro per il mondo ma non le persone.Come si fa? Usate carta igienica polacca, scarpe da ginnastica prodotte da bambini cinesi, cellulari giapponesi e usate il petrolio africano prosciugandoli, ma non accettare i non bergamaschi? Ma siete pesanti e anacronistici.

  13. Scritto da Pol.sco.

    Quando l’Italia ha bisogno di immigrati perchè ha posti di lavoro regolari da offrire c’è il decreto flussi
    Per il resto, chi entra clandestinamente in Italia commette violazione di domicilio
    Voi che vi riempite la bocca di buonismo, quanti clandestini ospitate?

  14. Scritto da Maurizio

    Per n°16 Walter:
    Si questa è bella ;hanno votato come ci ha fatto votare qui: solo Lui.! Scheda unica senza neppure il nome ; era lui solo , lux mundi !

  15. Scritto da Il Monito della Storia

    Spiacente davvero, ma l’impossibile confronto tra ieri e oggi suona veritiero solo alle orecchie dei gonzi. Stella non è uno studioso di storia improvvisatosi freelance, ma il dipendente di un gruppo editoriale che risponde a certe interessi. Quelli che pretendono di imporci l’immigrazione come cosa buona e giusta per poterci governare meglio. Senza passare da bazzecole come indipendenza dello stato e sovranità popolare. Una nebulosa sociale conflittuale e imbelle, ecco cosa vogliono.

  16. Scritto da Il Monito della Storia

    No caro Kappero, non ci siamo. Con le “minoranze di immigrati italiani delinquenti” – nessuno li ha imposti: erano richiesti o comunque non ostacolati, Ellis Island non era un Cpt – non si giustifica la presenza di gente senza arte né parte nell’Italia di oggi. Non esistono le pari opportunità nel campo della sfida alla legalità democratica. L’immigrazione clandestina significa che entra di tutto senza controllo. Chi l’accetta, tira una zappa anche sui piedi degli altri.

  17. Scritto da Il Monito della Storia

    Quanto all’essere presuntuosi, caro Kappero, lezioni non ne puoi dare. A meno che tu non venga da Pantelleria e non sia davvero commestibile! :D

  18. Scritto da Africa

    Quando gli africani o i sudamericani prenderanno consapevolezza che l’occidente li ha derubati di materie prime lasciandoli morire di fame, allora a quel punto, sperate solo di non essere nei paraggi, altrimenti vi fanno secchi.

  19. Scritto da Pasèta

    mé ò robat negott a nissu’

  20. Scritto da Enry

    Tremaglia: un signore.
    E’ questa la Destra che non c’è più, la Destra che ha dignità, .

    E’ un peccato che tutti gli ex socialisti (dediti alla Dea busta) ed ex comunisti che hanno riempito le fila di Forza Italia e della Lega non siano dello stesso parere.

    Forse perchè la Destra non sanno nemmeno cosa sia?

  21. Scritto da Uno che stà dall'altra parte

    Lo saluto con rispetto.

  22. Scritto da a

    Per Monito etc…: Stella non dice affatto, (l’ho letto)) che l’immigrazione è una cosa giusta. Dice solo che è inevitabile e che si ripete continuamente, come oggi. Dice solo che ciò che succede da noi oggi è successo ieri in altri luoghi. E sono i giornali dell’epoca negli stati in cui siamo emigrati a riportarne ancora chiare testimonianze: New York Times – New Herald per gli Usa – La Suisse e Basellandschaftliche Zeiutung per la Svizzera, Wordl’s Work per l’Australia e molti altri.

  23. Scritto da a

    Sempre per Monito etc…: flussi migratori clandestini italiani? Ebbene: leggiti “Il Cammino della Speranza” di Sandro Rinauro (ricercatore in geografia politica ed economista all’Università di Milano). Troverai fonti storiche sull’emigrazione clandestina degli italiani nel secondo dopoguerra: Sudamerica – Germania – Belgio – Svizzera (dove in alcuni locali gli italiani non potevano entare) – Lussemburgo.

  24. Scritto da Strapepp

    Chissà perchè Tremaglia quando nessuno parla di lui tira fuori qualche trombonata?
    Certo he da un esempio in AN: ha voluto mantenere a tutti i costi la seggiola a Roma alla faccia dei suoi colleghi di partito bergamaschi!
    Ma non ha ancora capito la fregatura che ha cacciato con i suoi italiani nel mondo?

  25. Scritto da mariuccia

    Eccolo, il solito tentorio che non si espone. Di’ la tua, coraggio. Abbia la forza di dire che non condividi quello che pensa Tremaglia. Alla tau età hai ancora paura del vecchio repubblichino?

  26. Scritto da gigi andreoletti

    Tremaglia ha usato parole di grande umanità, parole che suonano stonate solo a chi non ha memoria della propria storia, a questi politicanti di oggi che scambiano la vecchia “law and order” con l’intolleranza zero, con l’utilizzo degli immigrati solo per i propri comodi.

  27. Scritto da Albinese

    Con tutto il rispetto per una persona anziana che ha dato tanto per lo stato ma che ha ricevuto MOLTISSIMO da tutti è meglio che non esca con certe battute pesonali perchè la gente non ne può più

  28. Scritto da Roberto M.

    E cosa dire del fatto che nessuno dell’amministrazione si è dissociato dalle performance dell’ Onorevole Salvini . Da napoletano che vive a Bergamo da 30 anni sono rimasto molto amareggiato.

  29. Scritto da carlo m.

    Ah, adesso uno perchè è anziani (cioè rimbambito, senza avere il coraggio di scriverlo) non può più parlare. E provare a discutere le sue tesi invece di tirare in ballo l’età?

  30. Scritto da Antonio

    Lei Onorevole Tremaglia e’ un GRANDE!!!!!!!!!!! Vergogna per gli altri:

  31. Scritto da pippo1907

    brao tremaglia si sono tutti dimenticati dei bergamaschi in giro per il mondo andati in cerca di fortuna da clandestini si sono tutti dimenticati che la mafia in america è stata introdotta dagli italiani !!!!!!!!!!!!

  32. Scritto da marco

    mi sembra che Tremaglia abbia avuto il coraggio di dire quello che la stragande maggioranza dei moderati pensa.
    oramai la politica bergamasca del centro destra si è appiattita sulle posizioni leghiste e hanno mandato al macero le idee liberali ,sociali e di democrazia illuminata che hanno fatto grande questa Italia:
    bravo Tremaglia….

  33. Scritto da Tiziano Trivella

    Un galantuomo.
    Sono di parte politica opposta a quella di Tremaglia, ma l’ho sempre rispettato per quello che ha fatto per gli Italiani immigrati all’estero: per questo conosce e comprende i problemi attuali degli stranieri che arrivano in Italia.
    Tremaglia conosce la Storia e per questo vede al di là del proprio naso (al contrario di molti di destra, di centro e di sinistra).

  34. Scritto da Marco Brembilla

    Senza alcun timore dico bravo a Tremaglia che, alla faccia di tutti, ha il coraggio di dissentire rispetto ad una legge sbagliata e razzista che non risolve nulla e fa cantar vittoria alla Lega; ormai tiene in ostaggio i moderati del PDL che, sono sicuro, sono fortemente imbarazzati. Se avremo il coraggio su questi temi di non dividerci per schieramenti forse qualcosa cambierà senza perennemente dividerli tra problemi di destra o di sinistra. Questi sono problemi umani senza colore politico.

  35. Scritto da csw

    I Vescovi hanno parlato con chiarezza : “i cristiani devono farsi promotori di atteggiamenti e di una legislazione che riconoscano i diritti delle persone oneste (anche quando immigrate)…. ” probabilmente il legislatore ritiene l’introduzione del reato di clandestinità un efficace deterrente contro l’immigrazione selvaggia: adesso si tratta di vedere l’applicazione concreta della norma.

  36. Scritto da marco

    caro marco brembilla, non sai quanto imbarazzo c’è nell’area moderata del pdl….si difende il diritto alla sicurezza che ogni cittadino deve avere, con azioni dettate solo dal’istinto , ma che però elettoralmente ha premiato…
    confido come te che qualcosa cambi , spero in una sorta di risorgimento , dove il pensiero dei grandi maestri da mazzini a degasperi possa finalmente liberarsi dalle ideologie

  37. Scritto da madalì

    e dagli col “far sentire gli italiani sicuri sul proprio territorio”! Suvvia, caro Saffioti, è stato un clandestino extracomunitario a violentare le due ragazzine dell’oratorio a Milano? E anche quelli che dovevano vigilare meglio, preti e assistenti, erano forse clandestini?

  38. Scritto da Massimo Cortesi

    Io la penso come Tremaglia! E aggiungo: a parole le forze di governo non vogliono immigrati in Italia che scappano da fame, guerra, disperazione dicendo che vanno aiutati nei propri paesi; nei fatti l’Italia è uno dei pochi paesi che non versa i fondi promessi verso il Terzo Mondo (vedi dati G8)

  39. Scritto da Maurizio

    Certo che detto da un reduce della RSI fa venire il latte alle ginocchia !