BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lecce, presentato Marino Defendi: “Qui per rilanciarmi”

Marino Defendi, 24 anni, bergamasco, giunge alla corte di De Canio dall???Atalanta con la formula del prestito con diritto di riscatto della compropriet?? e un pallino in testa: riscattare gli ultimi due anni in ombra.

Più informazioni su

Tratto da Lecceprima.it

Marino Defendi, 24 anni, bergamasco, giunge alla corte di De Canio dall’Atalanta con la formula del prestito con diritto di riscatto della comproprietà e un pallino in testa: riscattare gli ultimi due anni in ombra dopo aver giovato in nazionale nell’Under 21 di Casiraghi. “Sono stati due anni difficili – ammette durante la conferenza stampa tenuta questo pomeriggio al Via del Mare – in cui non sono riuscito ad esprimermi per quelle che sono le mie capacità, un po’ per l’infortunio, o perché ho trovato poco spazio. In realtà sono due anni che cerco di andare via da Bergamo proprio perché ho avuto dei problemi. Certo, i tifosi non l’hanno presa bene, perché mi conoscono da sempre, essendo di Bergamo e avendo militato nell’Atalanta, ma adesso devo pensare alla mia vita e venire a Lecce è stata la scelta giusta”. “Le mie caratteristiche? Sono più portato a giocare sulla fase offensiva, a destra, anche con Del Neri ho fatto esperienza sulla linea centrale del campo a 4. Ma ad ogni modo – dice – sono sicuro che qui mi troverò bene, anche perché mi hanno parlato un gran bene della società e della città. Chi? Valdes, per esempio ma anche Ariatti, gli unici due che ho conosciuto personalmente. E poi credo che la squadra che sta nascendo avrà tutte le possibilità di risalire subito nella massima serie”.
Giovanni Semeraro ha poi elogiato Marino Defendi: “E’ un ragazzo che seguiamo da molto tempo ed ora è qui. Arriva dalla nazionale Under 21 e noi ora cercheremo di mandarlo nella nazionale maggiore. Noi crediamo molto in lui e gli affideremo la corsia destra. Defendi è un tassello del nostro progetto di rilancio della squadra partendo dalla valorizzazione dei giovani, anche se siamo solo all’inizio. Ora di smaltire l’organico e nel complesso abbiamo fino ad ora realizzato si e no il 23 per cento di quello che abbiamo in mente. Ma da quello che mi è sembrato, la tifoseria sembra avere apprezzato il progetto del Lecce che guarda ai giovani, e questo mi fa ben sperare. Speriamo adesso di potere vedere sul campo ciò che intendiamo realizzare”.
Marino Defendi, 24 anni ad agosto, calciatore che ha ruotato anche attorno all’Under 21, è cresciuto nelle file della società bergamasca, dove ha giocato in A e in B. I quattro stagioni in maglia nerazzurra, per lui, dal 2004 al 2008, 55 presenze e cinque reti. In prestito nel 2008 al Chievo, è rientrato all’Atalanta nella scorsa stagione, dove è stato impiegato 19 volte. Giocatore che ama muoversi da punta esterna, è il secondo, nuovo rinforzo per la prossima stagione in serie B, dove potrebbe ambire ad una maglia da titolare. Arriva a pochi giorni dall’acquisto a titolo definito di un’altra promessa, l’esterno sinistro franco-algerino Mesbah. Inizia, dunque, a prendere sempre più corpo quell’idea di un nuovo Lecce basato su un nucleo di calciatori giovani, motivati e ritenuti dagli osservatori delle scommesse sulle quali investire anche e soprattutto in prospettiva.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.