BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Tx Bianchi punta al titolo europeo

Con la staffetta a squadre di stasera si aprono a Zoetermeer, in Olanda, i campionati europei di cross country. Un appuntamento molto atteso nel circuito MTB che vedrà tra i protagonisti ben tre biker del team TX Active-Bianchi: gli italiani Cristian Cominelli e Andrea Tiberi.

Più informazioni su

Con la staffetta a squadre di stasera si aprono a Zoetermeer, in Olanda, i campionati europei di cross country. Un appuntamento molto atteso nel circuito MTB che vedrà tra i protagonisti ben tre biker del team TX Active-Bianchi: gli italiani Cristian Cominelli e Andrea Tiberi, ed il francese Stephane Tempier. Il primo a salire in sella alla Bianchi Oetzi sarà Cristian Cominelli, pronto insieme ai compagni di nazionale Marco Aurelio Fontana, Gerhard Kerschbaumer ed Eva Lechner a dare battaglia nell’odierna staffetta a squadre. Il giovane bresciano replicherà poi, sabato, nella prova individuale under 23, mentre domenica sarà il giorno di Tempier e Tiberi tra gli élite.
A sospingere le ambizioni dei biker TX Active-Bianchi è uno che di appuntamenti importanti se ne intende: Felice Gimondi. "L’avversario da battere, prima ancora di cominciare la corsa, è la pressione – afferma il presidente del team -. Un atleta che aspira ad un grande risultato deve saperla controllare, mantenendo alto il livello della concentrazione. Ho visto i nostri ragazzi tranquilli nonostante la giovane età: significa che hanno lavorato bene e seriamente in vista di questo appuntamento". I segnali lanciati nelle gare dell’ultimo mese sembrano confermare le parole del presidente e rendono legittime le aspirazioni. «Tempier ha mostrato una crescita molto incoraggiante e nell’ultima prova di Coupe de France è stato battuto solo da Absalon. Anche da Cominelli mi aspetto una prova di carattere, così come da Tiberi, un ragazzo che quest’anno non si è ancora espresso al meglio pur essendo dotato di grandi capacità. Insomma, i nostri biker non sono in Olanda per una gita turistica: sono certo che daranno tutto per ottenere il miglior risultato".
Cristian Cominelli ci spera: "Attendevo questo appuntamento da tempo – afferma il giovane italiano – e sento che la condizione è quella dei giorni migliori. La preparazione in altura, a Livigno, mi ha permesso di allenarmi con costanza e di rifinire la gamba come desideravo. Il percorso di Zoetermeer è particolare, quasi atipico per il cross country perché presenta più strappi che salite, come nel ciclocross. Questo può essere un dettaglio favorevole anche se la concorrenza per il podio sarà agguerritissima. Credo che non assisteremo a grandi distacchi e non escludo qualche sospresa da parte dei tanti outsider. Qui c’è il terreno giusto per provare un exploit nel finale: i dieci strappi del circuito, alla lunga, si faranno sentire. Il mio obiettivo? In questi casi la scaramanzia è d’obbligo, ma parto con la grinta e la forma giusta per guardare in alto".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.